Insegnamenti

 

103M - 01/31 DIRITTO AMMINISTRATIVO PROCESSUALE

Anno Accademico ​2020/2021

Docente
FELICE ​ANCORA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[1/31] ​ ​GIURISPRUDENZA [31/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE648
Obiettivi

Obiettivi
Conoscenza e capacità di comprensione
Il corso intende favorire la conoscenza critica degli istituti fondamentali del diritto processuale amministrativo (e in generale del sistema di tutela dei cittadini contro i comportamenti e gli atti delle pubbliche amministrazioni), anche con riferimento ai principi del diritto amministrativo sostanziale e alla teoria del processo.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Alla fine del corso gli studenti dovranno possedere un sicuro dominio dei contenuti del programma d’esame. Dovranno anche “ragionare” sugli istituti e sui testi normativi analizzati a lezione, giungendo ad impostare la soluzione di casi concreti.
Autonomia di giudizio
Capacità di leggere e interpretare autonomamente le normative del settore ed effettuare gli opportuni collegamenti sistematici con le fonti costituzionali e sovranazionali, oltre che con le normative sostanziali e processuali.
Abilità comunicative
Esporre e discutere gli argomenti studiati con padronanza di linguaggio. Comunicare le proprie conoscenze in modo chiaro ad interlocutori specializzati e non.
Capacità di apprendimento
Lo studente dovrà essere in grado di aggiornare le conoscenze acquisite e di accrescerle nei sui futuri percorsi di studi attingendo alla dottrina, a fonti normative e giurisprudenziali.

Prerequisiti

Prerequisiti
Conoscenza del diritto amministrativo sostanziale.

Contenuti

Contenuti
1. I principi costituzionali sulla giustizia amministrativa
2. I ricorsi amministrativi
3. Il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica
4. Riparto di giurisdizioni tra il giudice ordinario e il giudice amministrativo
5. Il Codice del processo amministrativo
6. Le giurisdizioni del giudice amministrativo (legittimità, esclusiva e merito)
7. Il giudizio amministrativo di primo grado
8. Le parti del processo
9. La tutela cautelare
10. Il ricorso incidentale
11. I poteri istruttori, cognitori e decisori del giudice amministrativo
12. L’esecuzione delle sentenze del giudice amministrativo. Il giudizio di ottemperanza
13. Le impugnazioni:appello, revocazione e opposizione di terzo.
14. Il ricorso in Cassazione
15. I riti speciali.
16. I giudici amministrativi speciali

Metodi Didattici

Metodi didattici
Lezioni frontali (h. 36) e Seminari (h. 12). Analisi e discussione in aula di casi e materiali (normativi e giurisprudenziali ) selezionati dal docente.
Ottemperando al suggerimento fornito dal Presidio di qualità di Ateneo, si riproduce quanto contemplato a pag. 12 del Manifesto degli studi e, cioè che: "La didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Sarà lo studente all’inizio del semestre ad optare per la didattica in presenza o a distanza, la scelta sarà vincolante per l’intero semestre. Qualora il numero degli studenti superila capienza delle aule, determinata sulla base disposizioni governative in
materia sanitaria ai fini del contrasto alla pandemia da Covid-19,l’accesso alle strutture didattiche sarà regolato attraverso un sistema di turnazione che sarà comunicato a tempo debito agli studenti interessati”

Verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento
L’esame si svolgerà in forma orale. La prova tenderà a verificare l'avvenuta acquisizione delle conoscenze e delle abilità rientranti tra gli "obiettivi del corso".
Verranno poste da 3 a 5 domande relative a diversi settori del programma svolto e tendenzialmente coincidenti con il titolo di un paragrafo del libro di testo (seguite da eventuali richieste di chiarimenti). Il giudizio sarà attribuito con un voto espresso in trentesimi.
Nella formulazione del giudizio finale troveranno applicazione i seguenti criteri di valutazione: •Mancato superamento dell’esame: insufficiente conoscenza degli istituti oggetto del corso;
• Da 18 a 21: conoscenza elementare delle tematiche di cui sopra; presenza di lacune non particolarmente ampie;
•Da 22 a 24: conoscenza degli argomenti non particolarmente approfondita, ma completa;
•Da 25 a 27: preparazione buona, caratterizzata da linguaggio tecnico adeguato;
•Da 28 a 30: preparazione eccellente; linguaggio tecnico e modo di esprimersi puntuale e preciso;
•30 e lode: ulteriori qualità della preparazione desumibili dalla brillantezza e sicurezza nell’esposizione.

Testi

Testi consigliati
C. E. GALLO, Manuale di giustizia amministrativa, Giappichelli, ult. ed. (testo di studio);

o in alternativa:

E. Casetta, Manuale di Diritto amministrativo, Giuffrè, ult. ed. (capitoli IX, X e XI)
nonché, per approfondimenti su argomenti che risultassero meritevoli di essere ulteriormente circostanziati:
Giustizia amministrativa, a. c. F. G. SCOCA, Giappichelli, ult.ed.
Gli studenti devono essere in grado di consultare con rapidità il Codice del processo amministrativo (come gli altri testi normativi fondamentali).Di quest'ultimo esiste un testo costantemente aggiornato nel sito della Giustizia amministrativa.

Altre Informazioni

Per meglio chiarire gli argomenti oggetto del corso alcuni contenuti saranno illustrati con l'ausilio di priezioni in aula dal docente. Saranno anche organizzati approfondimenti in forma seminariale, con lintervento di professori universitari, avvocati ed esperti.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar