Giu 202020
 

Da martedì prossimo alle ore 18:30 si svolgeranno le revisioni dell’esercitazione.

Proseguiranno per tutto luglio.

Se ci dovessero essere esigenze particolari, potremo fare anche in altri orari e giorni.

Se possibile mandatemi una mail di prenotazione anche il martedì stesso, giusto per sapere quanti sarete.

Faremo su piattaforma zoom, perché consente di inserire note sullo schermo.

Di seguito le credenziali.

https://zoom.us/j/92614187915?pwd=QW5TVUdBMEJlYzdZSnYvaHc2ZkdYZz09

Meeting ID: 926 1418 7915

Password: R17WI3d2sN

 

Mar 222020
 

Buonasera, spero che stiate tutti bene.

Purtroppo, dobbiamo fare delle modifiche ai contenuti ed allo svolgimento del corso.

Mi dispiace molto, perché come avete avuto di vedere nelle prime 2 lezioni in aula, sono abituato ad interagire molto con voi, ma le circostanze sono queste e in attesa che finisca l’emergenza (speriamo molto presto), cerchiamo di cogliere comunque gli aspetti positivi della piattaforma.

Cercherò comunque di svolgere le lezioni nel modo in cui sono abituato, promuovendo al massimo la vostra partecipazione, stimolandovi con domande e cercando in tutti i modi la vostra interazione, per farvi se non appassionare, almeno interessare alla materia.

I cambiamenti riguardano lo sviluppo dell’esercitazione, che non potranno più essere svolte durante le lezioni in aula virtuale. Per cui la mia idea, di cui valuteremo la fattibilità assieme, è quella di organizzare comunque gruppi (virtuale) ai quali verrà dato un tema e con i quali l’interazione avverrà (su skype o altra piattaforma) ad orari e tempistiche concordate.

Durante le ore in aula, svolgerò io delle intere parti di progetto in modo da aiutarvi nello svolgimento a casa.

Rimangono valide tutte le altre considerazioni che avevo postato all’inizio del corso, in merito all’obbligatorietà di presenziare alle lezioni e di svolgere l’esercitazione.

Le modalità di esame rimangono le stesse, dunque un colloquio orale (le cui modalità devono essere ancora comunicate da UNICA).

Iscrivetevi per cortesia al corso su classroom, in modo che vi possa comunicare qualsiasi cosa in tempi estremamente rapidi. Potete usarlo anche per farmi domande fuori orario, altrimenti non esitate a mandarmi mail, generalmente rispondi in tempi piuttosto rapidi.

L’orario delle lezioni sicuramente lo conoscete, comunque siamo gli ultimi il martedì sera e i primi il mercoledì pomeriggio.

In bocca al lupo a tutti, buon corso!

fm

 

Mar 012020
 

Da quest’anno il corso di Tecnica delle Costruzioni, nell’ambito della riorganizzazione del Corso di Studi di Scienze dell’Architettura, è stato ridotto ad un solo semestre, mentre fino ad ora si svolgeva in due.

Rispetto agli altri anni, dovrò necessariamente contrarre gli argomenti e inevitabilmente togliere spazio all’esercitazione, che negli scorsi anni consentiva agli studenti di capire qualcosa di più della materia e in molti casi, anche di farsela piacere.

Seppure nei corsi magistrali sono previsti corsi di progetto in cui il progetto delle strutture viene maggiormente sviluppato, essendo la materia molto applicativa, cercheremo comunque di fare un progettino di una struttura semplice, parallelamente allo sviluppo delle basi teoriche.

Tratteremo soprattutto le strutture in calcestruzzo armato e se riusciamo qualche infarinatura degli altri materiali.

Il corso si svolgerà dunque così:

  • le prime 1-2 settimane sviluppo delle basi teoriche e richiami di statica delle strutture;
  • dalle terza settimana, ma se possibile anche prima, il lunedì teoria e il mercoledì esercitazione (o viceversa a seconda che i temi da trattare richiedano più o meno tempo).

Le esercitazioni si svolgono in aula a gruppi di massimo 3 persone, durante le quali svilupperò io delle linee guida e poi girerò per i tavoli, insieme ai tutor, per aiutarvi nel lavoro.

Con successivi avvisi, darò istruzioni più dettagliate.

Anche quest’anno il mio obiettivo è quello di riuscire, oltre che a farvi apprezzare la materia e comprenderne l’importanza fondamentale per la formazione dell’architetto (anche più che per l’ingegnere), a farvi dare l’esame subito nei primi appelli dopo la fine del corso. Gli altri anni ci siamo per la gran parte riusciti e non dubito che anche quest’anno si possa fare, ma per questo è fondamentale la frequenza (vedrete che non vi farò annoiare troppo) e l’applicazione durante le ore di esercitazione.

A questo proposito voglio subito chiarire un aspetto fondamentale:

L’ESAME è ORALE.

La frequenza e lo sviluppo dell’esercitazione non è vincolante per il superamento dell’esame e neanche del voto! 

Chi per qualsiasi motivo non riesce a seguire, non si deve preoccupare perchè può tranquillamente studiare solo la parte orale e passare a pieni voti l’esame, così come l’aver svolto l’esercitazione non garantisce sul superamento dell’esame e sul voto, perchè comunque bisogna dimostrare di aver capito e dunque conoscere le basi teoriche.

Per questo motivo, lo sviluppo dell’esercitazione ha senso solo se svolta durante il corso, al termine del quale si faranno delle revisioni solo durante l’orario di ricevimento e solo fino a tutto luglio.

Siccome è il primo anno, spero siate comprensivi se ci dovesse essere qualche disguido, da parte mia massima disponibilità per venirvi incontro su qualsiasi problema.

Buon corso a tutti.

fm

Nov 212018
 

Anche quest’anno, per tenere traccia di chi frequenta il corso e per scambiarci informazioni un po’ più evolute di una semplice mailing-list, utilizzeremo  Classroom di Google classroom.google.com.

E’ un sistema, che consente una comunicazione veloce tra docenti e studenti e mi consente di comunicarvi in tempo reale eventuali variazioni dell’ultimo momento di cambi di orario o aula, ma anche altre informazioni, quali ad esempio organizzazione di visite in cantiere dell’ultimo momento o informazioni sull’esercitazione, sul corso.

Lo stesso vale per voi, se avete qualche problema legato a sovrapposizioni con altre attività o dubbi sul corso, che possano interessare tutti.

Cercherò ovviamente di rispondere in tempo “quasi” reale.

Dovete registrarvi al corso con il seguente codice.

p6n5je4

le istruzioni le trovate al seguente link:

https://support.google.com/edu/classroom/answer/6020297

 

Buon corso a tutti.

 

 

Nov 212018
 

Come vi ho già anticipato a lezione, nelle prossime settimane, il giovedì svolgeremo la prima parte dell’esercitazione, che sarà poi portata a termine nel prossimo semestre.

Come già anticipato a lezione i lavori di cui faremo i calcoli sono:

  1. Alberto Campo Baeza – Sede del Consiglio Esecutivo della Castilla y Leon – Zamora
  2. Roberto Valle Gonzales – Museo del vino a Penafiel

Domani pomeriggio 22 novembre, visto che l’aula U non è attrezzata, farò lezione normale.

Dal Giovedì successivo definiremo i gruppi da 3 max 4 persone (scegliete voi) e incominceremo il progetto, partendo dal disegno della maglia strutturale.

Se riuscite venite già con le piante, altrimenti ci lavoriamo direttamente in aula. Verranno anche i colleghi che mi coadiuveranno per aiutarvi a svolgere i temi, che vi saranno assegnati da me e da loro.

FONDAMENTALE: PORTARE LA NORMATIVA D.M. 17.01.2018 (anche sul pc, basta che sia facile da consultare), in particolare i capitoli:

2 (tutto)

3 (paragrafi 3.1 – 3.3 – 3.4)

4 (paragrafo 4.1).

La potete scaricare al seguente link: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/02/20/42/so/8/sg/pdf

Lunedì  26 in aula alfa, dedicheremo la lezione ad un tutorial sul software Ftool che utilizzeremo per il calcolo dei telai. Lo potete scaricare al seguente link (è gratis):

https://www.ftool.com.br/Ftool/user/download

I giorni di esercitazione PORTATE PC  E “CIABATTE” SE NE AVETE – IO PORTO QUALCHE PROLUNGA!!

fm

Giu 112018
 

Ho pubblicato nella pagina del materiale didattico, delle istruzioni per completare le esercitazioni

  • indice della relazione di calcolo;
  • elaborati grafici.
Mag 202018
 

Di seguito l’esito dell’esame.

Esito Esame160518

Come al solito, se non ricevo rinunce, martedì pomeriggio registrerò i voti.

Chi deve registrare il voto nel libretto cartaceo, può venire martedì dalle 12 in poi.

Per la soluzione dei quesiti, si rimanda alle spiegazioni dei compiti precedenti, con l’unica particolarità per la trave in c.a., che l’altezza della sezione andava progettata e non supposta in funzione della luce (h=1/10L è generalmente sovradimensionato per il c.a.).

Mag 162018
 

ISTRUZIONI PER L’ESAME:

Gli appelli, si terranno la mattina dalle ore 9 in aula BERIO al piano terra del padiglione ex Ingegneria Strutturale, nelle seguenti date:

21 GIUGNO

12 LUGLIO

26 LUGLIO

20 SETTEMBRE

La prova ORALE, si svolgerà discutendo il lavoro svolto con l’esercitazione, da cui si prenderà spunto per alcune domande di approfondimento.

L’esercitazione verrà valutata tenendo conto del grado di approfondimento e dell’impegno messo durante tutto il corso. Come ho ribadito più volte, l’esercitazione costituisce la base di partenza per l’esame e sicuramente ne terrò conto per la formulazione del giudizio finale, ma non è assolutamente vincolante per il voto, che si baserà prevalentemente sulla discussione e sulla risposta alle domande.

Detto in termini più chiari: un’ottima esercitazione non significa necessariamente garanzia di un buon voto, così come viceversa, anche chi non ha svolto un’esercitazione impeccabile, può ambire al voto più alto, se saprà rispondere alle domande.

Di seguito l’elenco delle domande d’esame.

Domande Esame. a.a. 2017_18

Apr 222018
 

Di seguito l’elenco degli studenti che hanno superato l’esame.

Se non ricevo comunicazioni di rinuncia, per gli studenti in regola con le esercitazioni, l’esame sarà registrato martedì dopo le 17.

Gli studenti che devono registrare sul libretto, o  chiedere spiegazioni sulla correzione del compito, pososno presentarsi martedì all’orario di ricevimento.

Esito Esame180418

SOLUZIONI

L’esercizio di acciaio era praticamente identico a quello delle precedenti sessioni, per cui si rimanda a quanto già scritto precedentemente.

Il quesito di c.a., prevedeva il calcolo di un solaio.

Lo svolgimento consisteva nell’effettuare la combinazione di carico allo SLU (quanto il solaio scarica sulla trave non è richiesto) e decidere la geometria del solaio (altezza totale, spessore della caldana e larghezza ed interasse dei travetti). Il compito era facilitato dal fatto che il peso del solaio era dato e non bisognava calcolarlo (cioè peso delle pignatte e della sezione in c.a. dei travetti +caldana).

Definite le sollecitazioni (per incastro il momento in mezzeria è pari ad 1/24 qL2, mentre agli estremi è pari ad 1/12 qL2), il solaio si calcola considerando un singolo travetto di sezione a T.

La “difficoltà” della verifica consiste nel verificare se nella sezione di mezzeria l’asse neutro si trova nella caldana, oppure nell’anima della T: nel primo caso il calcolo si effettua come una normale trave rettangolare; nel secondo caso per il calcolo della risultante delle compressioni occorre considerare separatamente il contributo della caldana e della parte di travetto compresso sopra l’asse neutro.  Per la sezione di appoggio, si può considerare di effettuare un “banchinaggio” e dunque la sezione si considera rettangolare (valido anche per il taglio).

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy