Mag 082020
 

La macchina

Si gioca a coppie, una persona dietro all’altra.

Chi sta davanti chiude gli occhi.

Chi sta dietro guida l’altro con soli 5 tipi di contatto:

1- dito sulla nuca: avanti

2- dito sulla schiena, al centro: indietro

3- dito sulla spalla destra: curva a destra

4- dito sulla spalla sinistra: curva a sinistra

5- dito sul bacino: stop

Si guida la persona in uno spazio più o meno sgombro, per due minuti o più, senza parlare.

Poi ci si inverte di ruolo e, alla fine, si commenta insieme.

Mag 062020
 

Il gioco nuovo sarà  Ipnosi.

Si gioca in coppia e, al primo turno, una persona mette il palmo della sua mano vicina alla fronte dell’altro e incomincia a muoversi in piedi nello spazio.

L’altra persona deve seguirla passivamente, a destra o sinistra, in alto o in basso, al ritmo in cui la mano la induce, come sotto ipnosi, in silenzio.

Dopo uno-due minuti ci di ferma e si invertono i ruoli per rifare il gioco.

Segue commento tra voi.

in allegato le due paginette di julia, dal numero in edicola

Julia

Mag 042020
 

Gent.mi,
come noto, dal marzo scorso il personale bibliotecario è impegnato da
remoto per fornire un supporto concreto alle attività di didattica e di
ricerca e individuare, tra l’altro, efficaci alternative per sopperire
alla temporanea indisponibilità del  materiale bibliografico in formato
cartaceo.
Fortunatamente, le disposizioni connesse alla Fase 2 dell’emergenza ci
consentono di erogare qualche servizio in presenza sempre nel rispetto
delle disposizioni igieniche e sanitarie connesse al contenimento del
COVID 19, e senza comunque interrompere i servizi da remoto già attivati.
In questa logica, a partire dal 4 maggio, prioritariamente per i
laureandi, i dottorandi e il personale impegnato in attività di ricerca,
sarà possibile segnalare alla biblioteca le esigenze di materiale cartaceo
posseduto dalla stessa e beneficiare del relativo prestito su
appuntamento.
Dal successivo 11 maggio, saranno invece ammessi al servizio anche tutti
gli altri utenti, e programmate le restituzioni del materiale attualmente
in prestito secondo un calendario predefinito dalle singole biblioteche.

Il personale impegnato in attività di ricerca e di didattica che avesse
necessità del servizio di prestito potrà pertanto inviare già da subito
una mail dalla casella istituzionale e segnalare, attraverso i principali
elementi bibliografici, il materiale di cui ha bisogno e di cui ha
verificato la disponibilità attraverso il catalogo OPAC online accessibile
dalla homepage del Sistema Bibliotecario di Ateneo.

Il personale che avesse necessità di prolungare la disponibilità di
eventuali prestiti in corso (purché relativi a materiale non richiesto da
altro utente) o volesse disporre di ulteriore materiale attualmente
indisponibile, potrà autonomamente effettuare rispettivamente la proroga o
la prenotazione secondo le consuete modalità.
Sulle modalità di operative, si rinvia alla pagina dedicata ai servizi
disponibile sul sito SBA.

Le richieste vanno inviate esclusivamente ai seguenti recapiti dedicati:
– Distretto biomedico scientifico (Biologia e Farmacia, Medicina e
Chirurgia e Scienze) >prenotazioni.bs@unica.it
– Distretto delle scienze sociali, economiche e giuridiche (Economia,
Giurisprudenza e Scienze politiche) >prenotazioni.sseg@unica.it
– Distretto delle Scienze umane (Studi umanistici)

prenotazioni.scium@unica.it

– Distretto tecnologico (Ingegneria, Architettura, Matematica)

prenotazioni.tecno@unica.it

Tutti gli utenti riceveranno dalla biblioteca specifica mail di conferma
dell’appuntamento e del materiale richiesto.
L’accesso alla biblioteca sarà consentito solo:
        – in possesso di appuntamento e nell’orario concordato
        – muniti di mascherina del tipo “FFP2 senza valvola” o, in mancanza, di
quelle del tipo “chirurgico” e di guanti in lattice monouso
        – nel rispetto delle disposizioni igienico sanitarie vigenti,
soprattutto in merito alle condizioni di salute.

Cogliamo l’occasione per segnalarvi che, per agevolare il reperimento
delle informazioni utili relative ai servizi e alle risorse elettroniche
disponibili in questo periodo, abbiamo ulteriormente migliorato il nostro
sito e creato un unico punto d’accesso alle informazioni connesse al
CORONAVIRUS.
Dall’indirizzo https://www.unica.it/unica/it/coronavirus_sba.page potrete
infatti trovare il link alle pagine dedicate a:
•        i servizi a distanza fruibili
•        le risorse elettroniche in abbonamento e le modalità di accesso
•        le iniziative di editori e fornitori attive per il periodo
dell’emergenza sanitaria in una sezione denominata “Solidarietà digitale
per la ricerca e la didattica”
•        la raccolta di siti e articoli scientifici dedicati al COVID19
Le risorse attivate gratuitamente dagli editori sono notevolmente
aumentate nel corso delle settimane e rappresentano un importante supporto
documentale che crediamo sia utile conoscere e utilizzare.

Considerato il vostro osservatorio privilegiato, vi invitiamo infine a
segnalarci eventuali esigenze rilevate e/o emerse nel corso
dell’erogazione della formazione a distanza e che possano interessare i
nostri servizi.

Lo staff del Sistema Bibliotecario di Ateneo

#RESTIAMOCONNESSI

_______________________________________________
Utenti mailing list
Utenti@liste.unica.it
http://liste.unica.it/mailman/listinfo/utenti

Mag 042020
 

Phie Ambo Mechanical love https://dafilms.com/film/7470-mechanical-love

Kaspar The social robot https://www.herts.ac.uk/kaspar/meet-kaspar

Lola Canamero Feelix Growing http://homepages.herts.ac.uk/~feelix/?q=about

Cynthia Breazeal Jibo project https://www.jibo.com/

vi offro 4 links sui robot…e un altro gioco…

 

Il gioco che vi propongo oggi è Sci d’acqua e si gioca in due.

Ci si mette in piedi, uno di fronte all’altro, con le punte dei piedi di ciascuno che toccano le punte dell’altro. Ci si prende per le mani o, se vi viene meglio, per i polsi e, molto lentamente, senza parlare, ci si allontana l’uno dall’altro, allungando le braccia, sino ad arrivare al massimo di distanza possibile.

A questo punto, si può iniziare ad ondeggiare lentamente verso destra e sinistra, insieme, senza lasciarsi mai le mani e senza staccare mai le punte dei piedi.

Dopo, continuando ad ondeggiare lentamente, si può iniziare a provare a scendere, piegando simultaneamente le ginocchia, e poi a risalire pian piano, rimettendo le ginocchia dritte. Si può ripetere più volte sino a quando non si è stanchi o…si cada. Alla fine, parlatene.

Mag 022020
 

Recalcati

 

care e cari,

vi allego l’introduzione del libro di massimo recalcati, l’ora di lezione, einaudi, 2014, da cui vi ho letto dei brani mercoledì scorso.

nei prossimi giorni vi farò avere delle nuove letture che ci serviranno nelle prossime lezioni, tratte da dumouchel-damiano, vivere con i robot, cortina, 2019.

buona domenica

saluti

Apr 302020
 

sulle registrazioni appena inserite: il link non include la data che ho messo a fianco, quindi cliccate solo il link senza la data

esami: vi confermo che potremo fare gli esami il 29, ma sembra che l’ateneo non ci conceda la possibilità di farli in presenza. così ha comunicato oggi il direttore di dipartimento, in risposta alla mie richieste specifiche.

quindi, resta la possibilità di darli a maggio per chi vorrà e dovrà, ma resta anche il mio invito a chi può e vuole di rinviarlo a giugno o luglio, per poter sperare di incontrarci in presenza, almeno all’esame.

buon fine settimana

Apr 302020
 

ecco le registrazioni delle ultime lezioni sino a quella di ieri

https://unica.adobeconnect.com/ptxuw0e8i3yk/ 10.4

https://unica.adobeconnect.com/poc0f6l73nk4/ 17.4

https://unica.adobeconnect.com/pjpnnw5kh6hy/ 20.4

https://unica.adobeconnect.com/p3anu25wgu71/ 22.4

https://unica.adobeconnect.com/p9996m3c92wn/ 24.4

https://unica.adobeconnect.com/piru10i57m9y/ 27.4

https://unica.adobeconnect.com/pou4m89zksap/ 29.4

 

saluti

Apr 292020
 

“Reflexio” significa “piegarsi all’indietro”. È un volgersi verso l’interno, il cui esito è la formazione di una serie di contenuti che si potrebbe chiamare “riflessione”. È un atto che va in direzione opposta rispetto a quella del processo naturale; l’atto per cui ci fermiamo, richiamiamo alla una mente una cosa, ci poniamo in relazione con essa e veniamo a patti con ciò che abbiamo veduto. Attraverso l’istinto riflessivo, trasformiamo il vissuto e la facciamo diventare un’ esperienza. La riflessione va dunque intesa come atto del diventar coscienti.

Carl Gustav Jung, letta oggi.

I brani di Recalcati ve li manderò tra qualche giorno

Il gioco per lunedì prossimo è Alter ego.

Si può fare in due, davanti ad uno specchio; oppure e meglio, in quattro, cioè in due coppie che si guardano e parlano.

Ogni coppia è così formata: una persona, davanti, è seduta e parla, senza poter muovere braccia e corpo. E’ solo volto e parola.

Le sue braccia e le mani sono quelle dell’altra persona che si muove dietro di lei, avendo infilato le braccia sotto le ascelle di chi sta davanti.

Le mani e le braccia possono fare gesti coerenti od incoerenti, di volta in volta, con quel che la persona dice.

Dopo qualche minuto il gioco finisce e si possono invertire i ruoli.

Alla fine si commenta insieme.

buon 1 maggio e fine settimana, saluti

ps: vi regalo una canzone di gaber, ascoltatela se vi va..

Apr 272020
 

mi piacerebbe se in vista di mercoledì mi mandaste entro domani notte (martedì) delle vostre domande (curiosità, dubbi, richieste di approfondimento, critiche, valutazioni…), rispetto alle prime 30 ore svolte, come se le metteste dentro un cappello da cui potrò estrarre le vostre idee e, se possibile, rispondere…

se non riuscite prima, e ci sarà tempo, potrete ovviamente anche farmele a lezione il 29, ma se me le mandate prima per me è meglio.

grazie

saluti

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar