FAQ ARE: esame, progetto, registrazione

 

FREQUENZA
1) E’ possibile frequentare le lezioni in due modalita’, attiva o passiva.
Attiva: lo studente si impegna a venire a lezione e ne verranno conteggiate le frequenze. Solo gli studenti con almeno il 70% di frequenza in questa modalita’ potranno poi sostenere i parziali e gli esami. Gli studenti che frequentano in tale modalita’ avranno un punto in piu’ all’esame (dopo che si superano in modo sufficiente le due parti a risposta multipla) ma anche in meno a seconda della disciplina e condotta tenuta in aula. Lo studente con disciplina insufficiente verrà prima ‘ammonito’ dal docente e, in caso di recidività, verrà mostrato il ‘cartellino rosso’, equivalente ad un punto in meno. Qualora uno studente in tale modalità non arrivasse al 70% delle frequenze, egli non potrà sostenere i parziali e avrà un punto in meno.

Passiva: lo studente in tale modalita’ non avra’ alcun punto in piu’ o in meno nè potrà sostenere i parziali ma non avra’ l’obbligo della frequenza delle lezioni e potrà sostenere i regolari appelli di esame. Tuttavia, se presente a lezione e potrà ricevere punti in meno all’esame se manterrà una condotta irrispettosa verso i colleghi e/o il docente.

Durante il corso e’ possibile cambiare da modalita’ passiva ad attiva se le lezioni rimanenti consentirebbero lo studente il 70% delle frequenze.

LEZIONI IN REMOTO

In seguito all’emergenza Coronavirus le lezioni si terranno in remoto tramite la piattaforma adobeconnect e come spiegato dalle ultime raccomandazioni dell’ateneo. In tal caso le frequenze verranno consegnate al docente direttamente dai gestori della piattaforma. Gli studenti che vogliono seguire in modalita’ attiva devono solo assicurarsi di avere il proprio nome, cognome e matricola nel foglio excel condiviso dal docente e non dovranno prendere alcuna presenza durante ogni lezione.

2) Il docente sarà in aula a partire dalle 11 (salvo precedentemente comunicato sul gruppo telegram o su questo sito come avvisi) e sono ammessi ritardi fino ad un massimo di 10 minuti.

ESAME
3) L’esame consta di due parti:

  • un programma IJVM e domande a risposta multipla sulla prima parte del corso
  • un programma 8088 e domande a risposta multipla sulla seconda parte del corso

4) Ci saranno due prove in itinere, una a metà corso e una alla fine che includono le due parti del programma. Da notare che la seconda prova in itinere avverrà simultaneamente con lo svolgimento del primo appello. Le prove in itinere possono essere effettuate solo da chi frequenta il corso nell’anno corrente in modalita’ attiva. Gli studenti degli anni passati possono sostenere le prove in itinere solo se rifrequentano il corso. In ogni caso, durante gli appelli normali, ognuno puo’ decidere se sostenere una o l’altra parte (o entrambe) cosi favorendo lo studente che volesse spezzare la materia in due e darla in momenti diversi dell’anno.

5) I normali appelli includeranno entrambe le prove e gli studenti faranno la parte che ancora non hanno superato.

6) Se il programma IJVM o 8088 non venissero superati, le domande a risposta multiple della parte relativa non vengono corrette e bisognerà riprovare. Se invece il programma IJVM e 8088 sono superati, la loro idoneità verrà mantenuta per tutto l’anno accademico e bisognerà prendere un voto sufficiente alla relativa parte di teoria. Considerate che i due programmi non avranno un voto. Esistera’ solamente il SUPERATO o il NON SUPERATO. Dopo l’ultimo appello di Febbraio tutto verrà resettato e chi avesse ancora delle parti da finire dovrà risostenere l’intero esame.

7) E’ possibile consultare il compito al massimo per le due settimane successive alla pubblicazione dei risultati come verrà trasmesso dal docente volta per volta. Poi esso verra’ riciclato in ottica green.

8) Per le domande a risposta multipla, ogni errore viene considerato -0.25 mentre per ogni risposta non data verrà attribuito semplicemente 0.

9) Un excel condiviso ogni anno terrà le informazioni relative ai risultati degli esami di ognuna delle 4 parti di ognuno di voi. A febbraio ne verranno cancellati i contenuti. Se non siete inseriti nell’elenco lo sarete non appena farete un esame di ARE per la prima volta e provvedero’ ad inserire il nominativo e la matricola nel suddetto elenco. Tuttavia voi vedrete solo la matricola.

10) Una volta passato l’intero esame, se non si provvede a registrarlo entro l’anno accademico, verrà annullato e bisognerà ridarlo per intero. L’eccezione è per chi consegna il progetto che avrà tutto il tempo che vuole.

11) E’ possibile portare all’esame un foglio contenente solo l’elenco delle istruzioni IJVM e 8088 senza la spiegazione di quello che fanno.

VOTO
12) Se non si è soddisfatti del voto di una delle due parti (a risposta multipla) è possibile risostenerle attendendo un appello. Chiaramente, il voto precedente verrà perso e si terrà conto solo dell’ultimo voto preso. Il nuovo voto (positivo o negativo che sia) sarà quello che farà fede.

13) Il voto in trentesimi viene dato per ognuna delle due parti a risposta multipla e poi verrà mediato per la registrazione dove si terrà conto di eventuale orale e progetto e dei punti in piu’ o in meno della eventuale frequenza in modalità attiva o passiva.

14) E’ possibile provare ad aumentare il voto sostenendo un colloquio orale che verrà chiesto e accordato con il docente. Se il voto in una delle due parti a risposta multipla non arrivasse alla sufficienza bisognerà cmq ripeterlo.

PROGETTO
15) E’ possibile migliorare il voto presentando un progetto che dovrà essere concordato con il docente. In tal caso, la materia verrà registrata alla presentazione del progetto. Non c’e’ alcuna scadenza per la sua presentazione anche se dovesse finire l’anno accademico. Esempio: se i programmi IJVM e 8088 sono stati superati cosi come le due parti a risposta multipla, e’ possibile consegnare il progetto anche al successivo anno accademico (i voti verranno mantenuti).

16) Ad uno stesso progetto possono lavorare al max 3 persone. Chiaramente più persone ci sono per progetto, meno punti per ciascuno verranno assegnati.

17) Se dopo aver concordato il progetto si cambia idea e si preferisce registrare la materia senza progetto è possibile farlo.

18) Eventuali progetti possono essere estesi per tesi di laurea.

19) Un progetto può fare aumentare il voto base di un qualsiasi valore che dipende dal progetto e che verrà concordato al momento della sua approvazione con il docente. In caso di progetti complessi, concordati con il docente, è possibile essere esonerati dagli esami della materia e consegnare unicamente il progetto assegnato.

PRENOTAZIONE
20) Per effettuare una prova in itinere o un appello bisogna prenotarsi su un sistema fornito dal docente (per le prove in itinere) e su esse3 per i normali appelli. Chi non fosse prenotato non potrà sostenere l’esame o la prova. Chi si prenota e poi non viene all’esame (senza preavviso al docente anche con semplice email), salvo casi eccezionali, dovrà attendere un appello prima di sostenere l’esame.

21) Per registrare la materia bisognerà passare dall’ufficio del docente con un documento di identità nei giorni che verranno comunicati quando verranno pubblicati i risultati.

CONSIGLI
22) In un gruppo Telegram esistente che verrà usato ogni anno, il docente manderà informazioni, avvisi, commenti, test, approfondimenti, suggerimenti e indicazioni per gli esami. Il farne parte è un dovere per tutti gli studenti.

23) Dato che la materia è al primo anno della triennale, è fortemente sconsigliato lasciarsela per ultima e/o tardarne il suo superamento.

24) Per esercitarvi, usate il simulatore IJVM e l’assemblatore 8088 visti a lezione e forniti dal docente e dal tutor sulla pagina relativa al materiale didattico e la cui installazione è stata discussa sul canale Telegram. Chi non usa i simultatori commette molti piu’ errori sintattici e semantici che porteranno al non superamento dell’esame.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar