Insegnamenti

 

Per le studentesse e gli studenti dei CdS in PSICOLOGIA: dall’a.a. 2019-20 non sarò più titolare degli insegnamenti presso i CdS in Psicologia, per i quali bisognerà fare riferimento al/la nuova docente incaricato/a. Gli appelli dell’a.a. 2018-19 saranno dunque gli ultimi che terrò per il CdS. 

Grazie a tutti/e per la collaborazione, cl.c.

LF/0245 - SOCIOLOGIA DELLA MUSICA E DEL CINEMA

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
CLEMENTINA ​CASULA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/50 - Ord. 2016] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO CONVENZIONALE630
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/46 - Ord. 2016] ​ ​BENI E CULTURALI E SPETTACOLO ON LINE E IN PRESENZA (BLENDED)630
Obiettivi

Il corso mira alla formazione, da parte delle studentesse e degli studenti del Corso di Laurea Triennale in Beni Culturali, di una prospettiva bidirezionale nello studio della relazione tra la produzione musicale e cinematografica e i contesti e processi sociali allinterno dei quali questa si inserisce. Le lezioni invitano gli/le studenti/tesse ad appropriarsi di alcuni strumenti teorici e concettuali tipici della cassetta degli attrezzi della sociologia, sviluppando abilità che potranno essere utilizzate nellanalisi finalizzata alla comprensione dei meccanismi di (ri)produzione, distribuzione, ricezione e utilizzo delle produzioni musicali e cinematografiche. Il perseguimento di tale obiettivo e lattivazione di tali abilità saranno promossi attraverso lutilizzo di specifiche strategie didattiche: ladozione di testi che presuppongono un rapporto bidirezionale tra cultura e società; il coinvolgimento diretto di studenti/tesse frequentanti attraverso modalità di cooperative learning, che consentano loro di applicare le conoscenze teoriche e generali acquisite a casi di studio empirici (relativi, ad esempio ad una specifica opera musicale o cinematografica), sviluppando la propria capacità di pensiero critico; la realizzazione di prove di valutazione scritte e orali basate sullargomentazione scientifica, che consentano agli/lle studenti/tesse di verificare e rafforzare le proprie capacità di apprendimento autonomo e le proprie abilità comunicative.

Prerequisiti

È richiesta come prerequisito formativo una comprensione di base dellinglese scritto.

Contenuti

Il corso si sofferma sullo studio della relazione tra variabili sociali e i meccanismi, i contenuti, la recezione o lutilizzo della (ri)produzione musicale e cinematografica, cercando di offrire a studentesse a studenti un quadro macrosociale e multisciplinare allinterno del quale poter inserire le diverse conoscenze e competenze specifiche, sviluppate allinterno del corso di studi. A partire da una prospettiva storico-istituzionale che studia la relazione tra produzione/fruizione musicale e cinematografica e società nella sua variabilità spazio-temporale, il corso considera alcune tematiche a carattere più generale (come il rapporto tra classi sociali e generi musicali e cinematografici; il concetto di talento e genio nel lavoro artistico; i mondi dellarte e il loro rapporto con leconomia) e altri a carattere più specifico (come i festival jazz o cinematografici, in quanto forme di organizzazione produttiva). Unattenzione particolare sarà riservata alla dimensione di genere, tanto rilevante quanto spesso trascurata nello studio di tali ambiti.

Metodi Didattici

La logica didattica del corso è ispirata allapproccio del cooperative learning e prevede lo sviluppo di una serie di skills (capacità di ascolto, autonomia di giudizio, abilità comunicative) attraverso il coinvolgimento diretto e la partecipazione attiva e regolare degli studenti/tesse, sia durante le tradizionali lezioni frontali (che, a chi intende seguire come partecipante attivo, si richiede di studiare regolarmente), sia nelle attività a carattere seminariale, volte allapprofondimento e aggiornamento di alcuni dei temi affrontati e dei dati considerati. Si suggerisce agli studenti/tesse frequentanti di sostenere gli esami durante o subito dopo la fine del corso, al fine di mettere a frutto le conoscenze e capacità maturate nel percorso di frequentante attivo e proseguire regolarmente nel proprio percorso di studi.

Verifica dell'apprendimento

Le modalità di verifica variano a seconda che lo studente/tessa scelga lo status di frequentante attivo o meno. Per gli studenti/tesse regolarmente e attivamente frequentanti sono previste alcune prove da realizzare durante il corso, secondo le indicazioni fornite a lezione. Per gli studenti/tesse non frequentanti (o frequentanti in modalità non regolare/attiva) è invece prevista una prova scritta con domande aperte sui principali temi coperti dal programma di esame.
I criteri di valutazione si basano sullaccertamento del grado di conoscenza e comprensione riportato sulle principali tematiche del corso; del livello di autonomia mostrato nella riorganizzazione di tali conoscenze, identificando le interconnessioni tra tematiche e tra diversi approcci disciplinari; della padronanza dei concetti e della terminologia sociologica e della chiarezza della struttura argomentativa mostrata nella comunicazione delle proprie conoscenze.
Per quanto riguarda il giudizio finale, sarà espresso secondo la seguente scala di valori:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
b) Discreto (da 21 a 23)
c) Buono (da 24 a 26)
d) Ottimo (da 27 a 29)
e) Eccellente (30)
La lode si attribuisce a candidati/e nettamente sopra la media, i cui eventuali limiti risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

Testi di base (obbligatori):
1) HARPER-SCOTT, J.P.E., SAMSON J. (eds.)(2009), An Introduction to Music Studies, Cambridge University Press, Cambridge; capp. 3 (The sociology of music), 10 (Jazz), 12 (Music in film and television), 16 (The economics and business of music) (N.B.: lo stesso manuale è adottato nei programmi desame di Storia della musica e drammaturgia musicale e di Etnomusicologia e musiche popolari contemporanee);
2) SORLIN P. (2017), Introduzione a una sociologia del cinema, ETS, Pisa, parte I (Domande per i sociologi e II (Impresa e mercato).
Lista approfondimenti: indicati a lezione ai frequentanti (per i non frequentanti: inviata su richiesta tramite email alla docente).
Gli/le studenti/tesse Erasmus possono concordare un programma basato su testi esclusivamente in inglese (per ulteriori dettagli, contattare la docente allindirizzo email: clcasula@unica.it).

Altre Informazioni

Ulteriori indicazioni saranno fornite a lezione e rese disponibili nel sito della docente. Ai fini di una buona organizzazione delle prove di esame, si raccomanda agli studenti/tesse il corretto utilizzo dei servizi esse3 di prenotazione esami (e quindi l'iscrizione o la cancellazione tramite i servizi e non attraverso comunicazioni alla docente).
Come contattare la docente:
prima o dopo la lezione;
per email: clcasula@unica.it;
telefonicamente: 070/675.7185;
presso il suo studio, previo appuntamento concordato per email: Dipartimento di Lettera, Lingue, Beni Culturali,-Facoltà di Studi Umanistici, Via Is Mirrionis, 1 (09100 Cagliari), corpo centrale, III piano, studio n.115.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar