Insegnamenti

 

60/62/31 - PALEONTOLOGIA

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
CARLO ​CORRADINI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[60/62] ​ ​SCIENZE NATURALI [62/00 - Ord. 2014] ​ ​PERCORSO COMUNE872
Obiettivi

Il Corso di Paleontologia deve fornire la conoscenza delle principali tematiche paleobiologiche (paleobiodiversità, tafonomia, teorie evolutive, paleoecologia, biostratigrafia, ….), privilegiando i campi di maggior interesse per i naturalisti. L’obiettivo principale è quello di sviluppare negli studenti le capacità di osservazione critica (su aspetti teorici e soprattutto sui reperti e sul terreno), di ricollocare le informazioni fornite dai resti di organismi fossili in termini di tempo, ambiente di vita e di fossilizzazione

Prerequisiti

nessuno

Contenuti

PALEONTOLOGIA GENERALE
Tafonomia e Fossilizzazione - Sostanze che costituiscono gli organismi. Biostratinomia. Seppellimento. Processi di fossilizzazione.
Classificazione - La classificazione animale. Il concetto di specie in paleontologia
Fossili ed evoluzione - Le principali teorie evoluzionistiche. Microevoluzione e macroevoluzione.
Lo sviluppo della vita sulla Terra - Gli inizi. Evoluzione precellulare. Evoluzione cellulare. Procarioti ed eucarioti. Stromatoliti. Organismi pluricellulari. Gli animali del Vendiano. Biomineralizzazione. La radiazione cambriana. Le principali tappe della storia della vita. Crisi biologiche. Radiazioni adattative.
Fossili e paleoambienti - Paleontologia, paleoecologia ed ecologia. Ambienti marini e zonazione verticale. Modi di vita degli organismi marini. Fattori che controllano la distribuzione degli organismi. Morfologia funzionale. Popolazione e paleoambienti. Sinecologia. Gli ambienti di scogliera nel tempo.
Ichnofossili - Fossilizzazione delle tracce fossili. Classificazione tracce fossili. Implicazioni paleobiologiche. Significato paleoambientale.
Fossili e stratigrafia - Definizioni. Litostratigrafia, biostratigrafia e cronostratigrafia. Correlazione stratigrafica. Vari tipi di biozone e il loro utilizzo
Paleobiogeografia - Definizioni. Dispersione e vicarianza. Spostamenti e tempi di diffusione. Regioni biogeografiche. Fossili e tettonica a placche. Convergenza e divergenza faunistica: esempi di ricostruzione paleogeografia. Paleobiogeografia delle faune insulari.
PALEONTOLOGIA SISTEMATICA
Caratteristiche dei seguenti gruppi tassonomici:
Microfossili - Radiolari, Diatomee, Coccolitoforidi, Chitinozoi, Ostracodi, Conodonti.
Macrofossili - Poriferi e Cnidari, Artropodi (Trilobiti e Ostracodi), Molluschi (Bivalvi, Gasteropodi, Cefalopodi), Brachiopodi, Echinodermi (Echinidi, Crinoidi, Cistoidi, Blastoidi), Graptoliti, Briozoi.

Metodi Didattici

lezioni frontali, esercitazioni di gruppo in laboratorio, escursioni sul terreno

Verifica dell'apprendimento

prova finale orale e pratica, con attribuzione di voto.
L'esame comprende:
- riconoscimento di fossili,
- la discussione sulle principali caratteristiche dei vari gruppi di organismi trattati durante il corso e le loro applicazioni;
- domande di paleontologia generale.

Testi

Appunti, Dispense preparate dal docente
Parte generale
Raffi S. & Serpagli E. – Introduzione alla paleontologia - UTET
Briggs D.E.G. & Crowther P.R. – Palaeobiology - Blackwell
Parte sistematica
Martinez Chacon M.L. & Rivas P. – Paleontologia de invertebrados – Societad Espanola de Paleontologia
Armstrong H.A. & Brasier M.D. – Microfossils – Blackwell

Altre Informazioni

Una collezione didattica di fossili e' a disposizione degli studenti

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar