admin

Lug 202018
 

Nell’anno accademico 2018-2019 sarà avviato l’XI ciclo della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici presso l’Università di Cagliari. La Scuola ha una durata di 2 anni e si articola in 4 curricula.

L’accesso avviene attraverso una selezione per l’ammissione. Possono accedere alla Scuola di Specializzazione in BENI ARCHEOLOGICI i candidati in possesso di laurea specialistica in Archeologia (S/2), laurea magistrale in Archeologia (LM-2), laurea in Lettere (vecchio ordinamento equiparata alle lauree in Archeologia S/2 e LM/2) o altro titolo equipollente che abbiano conseguito un minimo di 90 CFU nei settori disciplinari dell’ambito caratterizzante. Sono altresì ammessi i laureati presso Università estere, con titolo di studio equipollente alla laurea specialistica o magistrale richiesta; l’equipollenza del titolo conseguito all’estero è dichiarata ai soli fini dell’iscrizione, dal Consiglio della Scuola. Per laureati stranieri è richiesta la certificazione o la prova di conoscenza della lingua italiana.

Possono presentare domanda di ammissione con riserva anche i candidati laureandi, purché conseguano il titolo accademico entro il 30/11/2018, allegando una dichiarazione dalla quale risulti che intendono presentare domanda di partecipazione agli esami di laurea previsti entro la data sopra citata.

Le prove si terranno il 18 e il 19 settembre, alle ore 9 presso la sede del Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio nella Cittadella dei Musei, Piazza Arsenale, 1 – 09124 CAGLIARI

La scadenza per l’invio della domanda di partecipazione è il 10 Settembre 2018, alle ore 12.00

Bando: https://www.unica.it/unica/it/news_avvisi_s1.page?contentId=AVS120643
Bibliografia per la prova di selezione

Giu 192018
 

Nei giorni 11 e 12 giugno nove allieve della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici
dell’Università di Cagliari (Michela Collu, Federica Flore, Ilaria Orri, Michela Perra, Claudia
Pinelli, Laura Pinelli, Annarita Pontis, Valentina Tiddia, Federica Zedda), accompagnate dalla
prof.ssa Carla Del Vais, docente dell’Università di Cagliari nonché velista di lunga esperienza,
hanno partecipato ad un soggiorno di studio organizzato dal Club Nautico di Riccione, destinato a
realizzare un’esperienza pratica di navigazione a bordo dello storico lancione del 1928, la Saviolina,
che da vent’anni, con decreto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è
dichiarato monumento di interesse nazionale e che recentemente è stato oggetto di un importante
restauro conservativo sostenuto da Romagna Acque e SGR. L’ospitalità è stata generosamente
offerta a titolo gratuito da tre hotel riccionesi, che hanno compreso e apprezzato l’importanza di
questa iniziativa: l’Hotel Dory, l’Hotel Parco e l’Hotel Golf.
Tale esperienza è inquadrata nell’ambito dell’insegnamento di Archeologia e Storia Navale del
Mondo fenicio-punico, tenuto dal prof. Stafano Medas, docente a contratto per l’anno accademico
2017-2018 nella medesima Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università di
Cagliari, il quale ha guidato le due uscite in mare insieme ai soci del Club Nautico Massimo
Franchini e Stefano Ricci.
Lo scopo del soggiorno è stato quello di far sperimentare la pratica della navigazione a bordo di
questa imbarcazione tradizionale, che rappresenta un testimone etnografico di grande importanza
per lo studio comparativo della navigazione antica, dunque uno strumento utilissimo per gli studiosi
che si occupano di archeologia navale e di storia della navigazione.
Le specializzande sono subito diventate parte attiva dell’equipaggio, imparando a destreggiarsi tra
drizze, scotte e amantigli, facendo esperienza al timone, potendo così toccare con mano, in prima
persona, la realtà di questo modo di navigare dal carattere “arcaico”.
La navigazione è stata quindi arricchita dalle visite al Museo della Regina di Cattolica e al Museo
della Marineria di Cesenatico, che sono stati le mete delle due giornate trascorse in mare. Al
termine della seconda giornata, le specializzande e la docente – prof.ssa Del Vais – sono state
ricevute sulla terrazza del Club Nautico dal Presidente Sebastiano Masetti, che ha fatto gli onori di
casa portando il saluto del sodalizio e dello stesso Sindaco Renata Tosi, impossibilitata a
partecipare per precedenti impegni istituzionali.
L’esperienza ha ribadito lo straordinario valore storico della Saviolina, ultimo testimone vivente di
una tradizione marinaresca dalle origini antiche, e ha confermato lo spirito di ospitalità del Club
Nautico, della Città di Riccione e dei suoi operatori turistici.

 

 

Mar 162018
 

Il direttore, prof.ssa Rossana Martorelli, e il prof. Marco Giuman invitano gli specializzandi e tutti gli interessati a partecipare al seminario

Il contributo delle analisi archeometriche
allo studio delle ceramiche antiche

prof. Claudio Capelli
Università degli Studi di Genova, Dip.to di Scienza della Terra, dell’Ambiente e della Vita

Cagliari, Cittadella dei Musei, Aula Roberto Coroneo
12 aprile 2018, ore 11

Cliccare qui per scaricare la locandina dell’evento

Feb 162018
 

Il Direttore, prof.ssa Rossana Martorelli, e il prof. Carlo Lugliè invitano gli specializzandi e tutti gli interessati a partecipare alla lezione seminariale

L’uomo del Similaun
Le novità della ricerca scientifica

tenuta dalla prof.ssa Annaluisa Pedrotti (Università di Trento)

L’incontro si terrà lunedì 19 febbraio 2018 presso l’Aula Coroneo della Cittadella dei Musei (P.zza Arsenale, Cagliari).

Cliccare qui per scaricare la locandina dell’evento

Feb 132018
 

Si informano gli specializzandi che sono disponibili sul sito i seguenti programmi:

Metodologia della ricerca preistorica (prof. Riccardo Cicilloni)
Epigrafia e antichità del mondo romano (prof. Antonio M. Corda)
Archeologia subacquea per il Medioevo (prof. Pier Giorgio Spanu)
Storia della città medievale (prof. Marco Cadinu)
Litologia applicata all’archeologia (prof. Stefano Columbu)
Paleontologia Umana (prof.ssa Elisabetta Marini)

È inoltre disponibile il calendario delle lezioni e delle attività integrative:
Prospetto calendario II semestre 2017-2018

Nov 302017
 

Il giorno 24 novembre la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici è stata presentata al pubblico e agli studenti delle Scuole superiori in occasione del IV Expo Turismo Culturale, che si è tenuto nel Centro Giovanni Lilliu a Barumini, organizzato dalla Fondazione Barumini Sistema Cultura.

Nov 202017
 

La Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici ha partecipato alla manifestazione/evento “Il cammino di San Saturnino – Pellegrinaggio Cagliari-Isili 2017”, inaugurata il 30 ottobre 2017, collaborando mediante la redazione di testi scientifici alla redazione dei poster presentati nella Mostra allestita nella Basilica di San Saturnino a Cagliari (coordinati dalla prof.ssa Rossana Martorelli), che ha ripercorso la storia del santo:

1. Chi era San Saturnino? (Michela PERRA)
2. Il luogo della sepoltura e la prima basilica (Silvia ARBA)
3. Il cimitero di San Saturnino (Annarita PONTIS)
4. Il “percorso del martirio” diventa “percorso della devozione” (Rossana MARTORELLI)
5. Il Martyrium di San Saturnino (Anna MANTEGA)
6. Il Martyrium di San Saturnino: la decorazione scultorea di epoca bizantina (Marcella SERCHISU)
7. Il cimitero dei vescovi e del clero (Laura PINELLI)
8. L’area nei cd. “secoli bui” (Claudia PINELLI)
9. Le donazioni dei giudici di Carales ai monaci di San Vittore di Marsiglia (Silvia DIDU)
10. Le proprietà dei monaci di San Vittore di Marsiglia in Sardegna (Nicoletta USAI)
11. 11. La basilica ricostruita dai monaci di San Vittore di Marsiglia (Rossella ATZORI)
12. La decorazione architettonica della basilica di San Saturnino in età medievale (secc. XI-XII) (Valeria CARTA)
13. La chiesa e il suo arredo liturgico in età catalano-aragonese (XIV secolo) (Andrea PALA)
14. Il monastero di San Saturnino (Rossana MARTORELLI)
15. Il pozzo di piazza San Cosimo (Michela COLLU)
16. Il pozzo di piazza San Cosimo: i reperti (Daniela MUSIO)
17. La ricerca del “Corpo santo” di Saturnino nel Seicento (Sara TACCONI)
18. La chiesa di San Saturnino nel Seicento (Federica ZEDDA)
19. La ricerca dei Cuerpos Santos nel Seicento: il trasferimento delle reliquie nella Cattedrale di Caller (Marco MURESU)
20. La chiesa “bombardata” e i restauri (Ilaria ORRI e Valentina TIDDIA)

Ott 052017
 

Si informano gli specializzandi che sono disponibili i programmi dei seguenti insegnamenti:

Archeologia Bizantina (prof.ssa Rossana Martorelli)
Archeologia e storia navale del mondo fenicio-punico (prof. Stefano Medas)
Archeozoologia (prof.ssa Ivana Fiore)
Contesti fenicio-punici in ambiente terrestre e subacqueo (prof.ssa Carla Del Vais)
Egittologia (prof. Mario Cappozzo)
Tecniche di diagnostica delle ceramiche (prof.ssa Antonella Rossi)

È inoltre disponibile il programma della seguente attività didattica integrativa:

Laboratorio di Tecniche di diagnostica delle ceramiche (prof.ssa Antonella Rossi)

Lug 242017
 

Nel prossimo anno accademico sarà attivato il X ciclo della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, istituita presso il Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari.

 

Bando e modulistica sono scaricabili al seguente link:
http://www.unica.it/pub/3/show.jsp?id=35936&iso=46&is=3

 

Per la preparazione delle prove d’esame si consiglia la bibliografia disponibile alla pagina del sito Selezione per l’ammissione 2017-2018 (cliccare per attivare il link).

 

La Scuola ha una durata di due anni e si articola in quattro curricula (Pre-Protostorico, Orientale, Classico, Tardoantico e medievale). Il corso prevede sia insegnamenti specifici dei singoli indirizzi, sia materie di tipo tecnico-scientifico miranti alla preparazione interdisciplinare del “professionista archeologo”. Alla docenza frontale si affiancano attività integrative, seminariali ed esercitazioni.

 

Gli specializzandi devono inoltre partecipare a campagne di scavo archeologico, a laboratori pratici e devono effettuare un periodo di tirocinio di 250 ore presso una istituzione pubblica o privata.

Nell’anno accademico 2017-2018 saranno attivati i seguenti insegnamenti:

 

I Semestre

L-ANT/08 – Archeologia bizantina
L-OR/06 – Contesti fenicio-punici in ambiente terrestre e subacqueo
L-OR/09Archeologia e Storia Navale del Mondo Fenicio-Punico
CHIM-12 – Tecniche di diagnostica delle ceramiche
L-OR/02 – Egittologia

 

II Semestre

L-ANT/01 – Metodologia della ricerca preistorica
L-ANT/03 – Epigrafia Latina
BIO-08 – Paleontologia umana
GEO-09 – Litologia applicata all’archeologia
ICAR 16/18 – Storia della città medievale
L-ANT/08 – Archeologia subacquea per il Medioevo
L-ANT/10 – Archeozoologia

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy