Programmi

 

SU/0054 - STORIA COMPARATA DELL'ARTE MEDIEVALE IN EUROPA

Anno Accademico ​2022/2023

Docente
ANDREA ​PALA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/49] ​ ​STORIA DELL'ARTE [49/00 - Ord. 2022] ​ ​PERCORSO COMUNE1260
Obiettivi

Gli studenti dovranno acquisire le seguenti conoscenze e competenze:

1. Comprensione del percorso storico, degli aspetti più rilevanti dell’arte medievale nell’Europa occidentale.
2. Conoscenza delle opere medievali più significative nell’Europa occidentale tra XII e XIV secolo.

Prerequisiti

1. Conoscenza della storia dell’arte medievale.
2. Conoscenza della geografia dei paesi europei e di quelli che si affacciano sul Mediterraneo.

Contenuti

Lo spazio sacro della chiesa medievale e i suoi arredi nell’Europa occidentale (XII-XIV secolo)

1. Fasi evolutive dell’arte medievale nei paesi dell’Europa occidentale.
2. Singole opere, con particolare attenzione ai manufatti presenti in Italia.
3. Confronti fra i prodotti artistici collocati nelle diverse aree geografiche dell’Europa occidentale.

Il corso sarà suddiviso in due parti:

1) La prima parte del corso prenderà in esame le opere d’arte e lo spazio sacro medievale nei secoli XII e XIV. Sarà focalizzata sulle dinamiche storico- artistiche che si registrano nell’Europa occidentale e, in particolare, nell’area italiana.

2) La seconda parte del corso sarà concentrata su tematiche inerenti i manufatti presenti in Sardegna, che saranno analizzati e posti a confronto con i prodotti artistici collocati nelle diverse aree geografiche dell’Europa occidentale tra XII e XIV secolo.

Metodi Didattici

La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e aumentata con strategie online, allo scopo di garantirne la funzione in modo innovativo e inclusivo. Si prevedono lezioni sul campo, visite ai complessi monumentali e musei del territorio, esercitazioni e studio sul campo, prove di autovalutazione in itinere.

Verifica dell'apprendimento

Prova orale. Le domande di esame saranno tre, con peso identico fra loro ai fini della valutazione. Lo studente dovrà dimostrare di conoscere gli aspetti più rilevanti dell’arte medievale nell’Europa occidentale, con particolare riferimento all’Italia e alla Sardegna. Le domande saranno finalizzate a verificare che il candidato abbia acquisito capacità di analisi, capacità critiche e di contestualizzazione, capacità di istituire collegamenti tra i vari argomenti del programma, padronanza della terminologia specifica. Dovrà dimostrare una padronanza linguistica e adottare i giusti termini tecnici. Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.

Testi

Per la preparazione è consigliato lo studio dei seguenti testi:

Spazi del Sacro nell’Italia medievale, a cura di Fabio Massaccesi, Giovanna Valenzano, Università press Bologna, 2022;

J.R. Gaborit, La scultura romanica, Jaca Book, Milano 2010, (parti scelte che verranno indicate a lezione e a fine corso)

Fabio Massaccesi, Dall’Europa a Rimini: per uno sguardo su alcune funzioni spaziali delle croci dipinte, in: L’Oro di Giovanni: Il restauro della Croce di Mercatello e il Trecento Riminese, Rimini, NFC Edizioni, 2021, pp. 84 – 112;

Nicoletta Usai, San Julián de los Prados a Oviedo. Architettura, pittura e restauri, Cerro al Volturno, Vulturnia Edizioni, 2020: (parti scelte che verranno indicate a lezione e a fine corso)

Andrea Pala, Arredo liturgico medievale. La documentazione scritta e materiale in Sardegna fra IV e XIV secolo, Cagliari: AV 2011

Andrea Pala, Prime riflessioni su alcuni manufatti medievali reimpiegati in età moderna nel meridione della Sardegna, in MÉLANGES DE L'ÉCOLE FRANÇAISE DE ROME. MOYEN AGE, v. 133/1, pp. 77-90.

Paolo Piva, Lo spazio liturgico: architettura, arredo, iconografia, in L’arte medievale nel contesto. 300-1300. Funzioni, Iconografia, Tecniche, a cura di Paolo Piava, Milano 2006, pp. 141-180.

Clario di Fabio, In petra e in ligno. Pluralità di competenze e osmosi di stile nei cantieri francesi del primo Duecento: il crocifisso detto Saint-Savre della cattedrale di Amiens, in Medioevo: le officine, a cura di Caro Arturo Quintavalle, Milano 2010, pp. 312-328

Testi di approfondimento:

Arredi liturgici e architettura, a cura di Carlo Arturo Quintavalle, Milano 2007;

M. Shapiro, Arte romanica, Torino, Einaudi;

Federico Marazzi, Le città dei monaci. Storia degli spazi che avvicinano a Dio, Milano 2015

Niveo de Marmore. L’uso artistico del marmo di Carrara dall’XI al XV secolo”, a cura di Enrico Castelnuovo, Genova, Edizioni Colombo, 1993.

Roberto Bartalini, La Scultura gotica in Toscana. Maestri, monumenti, cantieri del Due e Trecento, Cinisello Balsamo, 2005.

Altre Informazioni

Il programma è valido, per frequentanti e non frequentanti, per l’A.A. 2022/2023.
Durante le lezioni saranno consigliate delle letture integrative, pertanto si suggerisce ai NON FREQUENTANTI di contattare il docente PRIMA di sostenere l’esame. A FINE CORSO SARANNO DISPONIBILI LE DISPENSE IN FORMATO PDF, PRESSO LA BIBLIOTECA DELLA CITTADELLA DEI MUSEI (piazza Arsenale, 1 – 09124 Cagliari).

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy