Programmi

 

LF/0205 - STORIA E CRITICA DELL'ARTE MEDIEVALE

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
ANDREA ​PALA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/44] ​ ​STORIA E SOCIETÀ [44/00 - Ord. 2016] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

1. Comprensione del percorso storico, degli aspetti più rilevanti dell’arte scultorea medievale nell’Europa occidentale.
2. Conoscenza delle opere scultoree più significative nell’Europa occidentale tra IV e XIV secolo.

Prerequisiti

1. Conoscenza della storia, dell’archeologia e della storia dell’arte medievale (IV-XIV secolo).
2. Conoscenza della geografia dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Contenuti

La scultura medievale nell’Europa occidentale

1. Fasi evolutive della scultura nei paesi dell’Europa occidentale.
2. Singole opere scultoree, con particolare attenzione ai manufatti presenti in Italia.
3. Confronti fra i prodotti artistici collocati nelle diverse aree geografiche dell’Europa occidentale.

Metodi Didattici

La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e aumentata con strategie online, allo scopo di garantirne la funzione in modo innovativo e inclusivo. Nel rispetto delle regole imposte dall'emergenza sanitaria, si prevedono lezioni sul campo, visite ai complessi monumentali e musei del territorio, esercitazioni e studio sul campo.

Verifica dell'apprendimento

Prova orale. Le domande di esame saranno tre, con peso identico fra loro ai fini della valutazione. Lo studente dovrà dimostrare di conoscere gli aspetti più rilevanti dell’arte scultorea medievale nel Mediterraneo occidentale, con particolare riferimento all’Italia e alla Sardegna. Dovrà dimostrare una padronanza linguistica e adottare i giusti termini tecnici.

Testi

Per la preparazione è consigliato lo studio dei seguenti testi:

Giorgio Cricco, Francesco Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 1, Dalla Preistoria all’età Gotica, Bologna, Zanichelli (versione maior), pp. 284-299, 314-315, 330-331, 346-348, 410-421, 442-447, 468-478.

S. Lomartire, Guido Gentile, “Scultura”, in Arti e Storia nel Medioevo. Del costruire: tecniche, artisti, artigiani, committenti, a cura di Enrico Castelnuovo e Giuseppe Sergi, Torino, Einaudi, 2003, pp.601-646.

S. Lomartire, “Commacini e "marmorarii". Temi e tecniche della scultura nella Langobardia maior tra VII e VIII secolo”, in Atti del XIX Congresso Internazionale di Studio Sull’Altomedioevo (Varese-Como)23-25 ottobre 2008), Tomo I, Spoleto, 2009, pp. 151-209.

C. Di Fabio; G. Ameri, F. Girelli, Giovanni Pisano, Art & Dossier, n. 376, Firenze, Giunti, 2020.

Testi di approfondimento:

A. Riegl, Industria artistica tardoromana, Firenze, Sansoni, pp. 77-219. (Esaurito in libreria ma reperibile in biblioteca). N.B. In commercio si trova l’edizione anastatica: Le Prime cattedrali. L’industria artistica tardoromana, Edizioni Ghibli, Milano, 2013.

R. Coroneo, Scultura mediobizantina in Sardegna, Nuoro: Poliedro 2000.

Niveo de Marmore. L’uso artistico del marmo di Carrara dall’XI al XV secolo”, a cura di Enrico Castelnuovo, Genova, Edizioni Colombo, 1993, pp. 15-28, 43-51.

M. Shapiro, Arte romanica, Torino, Einaudi.

P. Conte (a cura di), Erwin Panofsky, La scultura funeraria dall’antico Egitto a Bernini, Einaudi, Torino 2011, pp. 56-106.

J.R. Gaborit, La scultura romanica, Jaca Book, Milano 2010, pp. 271-279, 283-301.

X. Barral i Altet, “Il legno. Dall’artigianato al capolavoro”, in I Regni d’Occidente. Il Mondo Romanico, a cura di X. Barral i Altet, F. Avril, Gaborit-Chopin, Rizzoli, Milano 1984, pp. 343-356.

R. Bartalini, La Scultura gotica in Toscana. Maestri, monumenti, cantieri del Due e Trecento, Cinisello Balsamo, 2005.

Altre Informazioni

Durante le lezioni saranno consigliate delle letture integrative, pertanto si suggerisce ai NON FREQUENTANTI di contattare il docente PRIMA di sostenere l’esame. A FINE CORSO SARANNO DISPONIBILI LE DISPENSE IN FORMATO PDF, PRESSO LA BIBLIOTECA DELLA CITTADELLA DEI MUSEI (piazza Arsenale, 1 – 09124 Cagliari).

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy