Programmi

 

20/41/020 - CHIMICA DEI BENI CULTURALI

Anno Accademico ​2020/2021

Docente
VALERIA MARINA ​NURCHI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/41] ​ ​ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE [41/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

L'insegnamento mira a dare le conoscenze chimiche di base necessarie per la comprensione dei materiali relativi alle diverse tipologie di beni Culturali per arrivare a comprendere i meccanismi di degrado dei materiali in oggetto e poter intervenire con la corretta conservazione ed eventuale restauro.

Mira inoltre a dare le conoscenze delle tecniche analitiche e analitiche strumentali per un'analisi del bene: identificazione dei materiali e coerenza col periodo di produzione (falsificazioni, rimaneggiamenti,... ), per individuare lo stato di degrado e per poter intraprendere le necessarie misure di conservazione dei beni e restauro dei beni danneggiati.

Prerequisiti

Conoscenze di chimica di base delle scuole medie superiori

Contenuti

Richiami della chimica elementare.
Definizione di atomo, molecola e ione (cationi e anioni).
Sali. Acidi e basi inorganici e organici.
Proteine, lipidi e altre definizioni utili ai fini dell'insegnamento.

I materiali pittorici
- Generalità sulle superfici dipinte
- I pigmenti
- I coloranti organici
- Tecniche strumentali di indagine
- L'intervento conservativo
- La pulitura dei dipinti

I materiali lapidei
- Caratteristiche dei materiali lapidei
- Cristalli e sistemi di cristallizzazione
- Alterazione e degrado
- Indagini diagnostiche
- Ripristino e conservazione

Le ceramiche
- Impasti ceramici
- Processi di formatura, essiccamento e cottura
- Rivestimenti
- Classificazione
- Degrado e conservazione

Il vetro
- Composizione
- Cause e meccanismi del degrado

I metalli e le leghe
- Metalli da conio
- Stagno e piombo
- Ferro
- Leghe metalliche
- Corrosione
- Patine

I materiali cellulosici
- Lignina, emicellulosa, cellulosa e loro fonti
- La carta
- Caratterizzazione
- Deacidificazione della carta e degli inchiostri
- Le carte "durevoli"

Metodi Didattici

Lezioni frontali

Verifica dell'apprendimento

Esame orale

Il voto è espresso in trentesimi sulle competenze dimostrate durante la prova di esame durante il quale lo studente dovrà dimostrare almeno una sufficiente preparazione sui concetti di base della disciplina. Di conseguenza, il giudizio può essere:

A) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi.

B) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; elevate capacità di sintesi.

C) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; buona capacità di sintesi.

D) Discreto (da 21 a 23) Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi.

E) Sufficiente (da 18 a 20/30) Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.





La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

Campanella, Casoli, Colombini, Marini Bettolo, et al., Chimica per l'Arte, Zanichelli

Altre Informazioni

A fine di ogni lezione o di un ciclo di lezioni su un argomento vengono fornite le slide in modo che lo studente abbia una linea guida nello studio dal testo di riferimento.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy