Programmi

 

LF/0088 - TEORIA E TECNICA DEL RESTAURO

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
NICOLETTA ​USAI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/41] ​ ​ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE [41/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Il corso intende fornire un orientamento sui principali temi e problemi di storia e teoria del restauro del patrimonio culturale. Lo studente al termine delle lezioni dovrà:

- conoscere concetti e nozioni alla base della moderna teoria del restauro;

- individuare di tecniche e di materiali che compongono unopera darte, valutazione del tipo e delle cause del degrado, indicazione delle diverse fasi di analisi e di intervento per la sua conservazione nel tempo;

- analizzare in maniera critica specifici casi-studio, collocati in un quadro storico più ampio.

Prerequisiti

- Conoscenza di base della storia, dell'archeologia e della storia dell'arte dall'epoca classica alletà contemporanea
- Conoscenza di base della chimica dei beni culturali.

Contenuti

1. Storia e teoria del restauro: uso e conservazione delle opere dallantichità al Medioevo; reimpiego; collezionismo, restauro e conservazione dallEtà Moderna al Settecento; dibattito teorico tra Settecento e Ottocento; il Novecento; definizione del moderno concetto di restauro e conoscenza delle linee fondamentali della Teoria del restauro di Cesare Brandi; limpostazione teorica attuale.
2. Tecniche artistiche: fondamenti di storia tecnica dellarte; pittura murale; pittura su tavola; pittura su tela; scultura in pietra, in metallo, in legno.
3. La diagnostica e il restauro attraverso alcuni casi- studio: il restauro funzionale allanalisi critica dellopera darte.

Metodi Didattici

Lezione frontale in aula
Lezione frontale sul campo

Verifica dell'apprendimento

La prova sarà orale e sarà articolata in tre domande, una su ciascuna parte del corso, tese a valutare la conoscenza, da parte del candidato, del programma desame attraverso lo studio della bibliografia indicata.

Le domande saranno finalizzate a verificare che il candidato abbia acquisito:

1. Capacità di analisi
2. Capacità critiche e di contestualizzazione
3. Capacità di istituire collegamenti tra i vari argomenti del programma
4. Padronanza della terminologia specifica

Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
Nella valutazione dell'esame la determinazione del voto finale tiene conto di:
1. comprensione e conoscenza dei contenuti;
2. fluidità dellesposizione;
3. adeguato linguaggio;

Il voto finale sarà subordinato al grado di soddisfacimento dei suddetti elementi.

Testi

Testi adottati

Manuali (obbligatori per la preparazione dellesame):

1. M. Ciatti, Appunti per un manuale di storia e di teoria per il restauro, Firenze 2009, pp. 21- 355, 429- 446 (disponibile in Biblioteca Cittadella dei Musei).

2. C. Brandi, Il restauro: teoria e pratica 1939-1986, a cura di M. Cordaro, Roma, 2009, pp. 7- 89 (disponibile in Biblioteca Cittadella dei Musei).

3. S. Rinaldi, Storia tecnica dellarte, Roma 2011, pp. 13-16, 109-114, 169-172, 207-215, 239-244, 257-265 (disponibile in Biblioteca Cittadella dei Musei).

Un saggio a scelta tra:

- A. Pala- N. Usai, Lutilizzo delle nuove tecnologie al servizio della ricerca tradizionale: il caso della chiesa e monastero di Santa Chiara a Oristano. Dipinti e sculture lignee medievali, in Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia n.s. XXVI, 2009, pp. 19-42.

- P. DAlconzo, En Roma y mas en Inglaterra se aprecian muchisimo estas pinturas, las quales se quitan de semejantes parajes. I dipinti murali staccati da Ercolano e Pompei nel XVIII secolo, in L. Ciancabilla- C. Spadoni eds., Lincanto dellaffresco. Capolavori strappati, Cinisello Balsamo, 2014, pp. 29-38.

- C. Frosnini, Unintroduzione e una storia per il futuro: nuovi studi su Giotto a Santa Croce, tecnica e stile, in C. Frosnini ed., Progetto Giotto.Tecnica artistica e stato di conservazione delle pitture murali nelle cappelle Peruzzi e Bardi a Santa Croce, Firenze, 2016, pp. 17-25.

- W. M. Schmid, Il lungo restauro di Santa Maria Antiqua e delle sue pitture. 2000-2015, in M. Andaloro, G. Bordi, G. Morganti eds., Santa Maria Antiqua tra Roma e Bisanzio, Catalogo della Mostra (Roma, 17 marzo- 11 settembre 2016), Roma, 2016, pp. 386- 395.

- Testa maschile barbata, detta Testa di Basilea, in Restituzioni 2018. Tesori darte restaurati, Napoli, 2018, pp. 60-69.

- Torso di statua maschile nuda tipo Diomede Cuma-Monaco, in Restituzioni 2018. Tesori darte restaurati, Napoli, 2018, pp. 88- 93.

- Coro di Angeli (Paolo Veneziano), in Restituzioni 2018. Tesori darte restaurati, Napoli, 2018, pp. 242-248.

- La Trasfigurazione (Giovanni Bellini), in Restituzioni 2018. Tesori darte restaurati, Napoli, 2018, pp. 350-357.

- Senza titolo o Roma (Il muro) (Cy Twombly), in Restituzioni 2018. Tesori darte restaurati, Napoli, 2018, pp. 749- 754.


Per approfondire (facoltativi):

C. Giannini (a cura di), Dizionario del restauro. Tecniche, diagnostica, conservazione, Firenze 2010.

A. Weyer (a cura di), European illustrated glossary of conservation terms for wall paintings and architectural surfaces, Petersberg 2016.


Ulteriori referenze bibliografiche ed indicazioni sulluso dei testi saranno fornite durante le lezioni.
Tutti i saggi a scelta saranno resi disponibili in formato PDF, durante il corso, presso la Biblioteca della Cittadella dei Musei.

Altre Informazioni

Il programma è valido, per frequentanti e non frequentanti, per la.a. 2019/2020.
Oltre che sui testi, la preparazione potrà essere condotta su una selezione di immagini, commentate a lezione, disponibili alla fine del corso nella pagina docente, complete di bibliografia finale.
Ai non frequentanti si consiglia di contattare la docente per avere ulteriori informazioni riguardo all'utilizzo della bibliografia e dei materiali per la preparazione del corso.
Per qualunque chiarimento la docente è a disposizione degli studenti negli orari di ricevimento (giovedì, ore 9.00-11.00, Cittadella dei Musei Giovanni Lilliu, Studio n. 4), o via mail (nusai@unica.it).

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy