Programmi

 

LF/0146 - PROTOSTORIA DELLA SARDEGNA

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
CARLO ​LUGLIE' (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/41] ​ ​ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE [41/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Gli obiettivi formativi primari sono:
- la conoscenza critica delle principali tappe evolutive delle società complesse dell’Età del Rame e del Bronzo in Sardegna, con particolare riferimento alla formazione e allo sviluppo della Civiltà nuragica;
- la capacità di inquadrare i processi culturali sopraelencati nel loro contesto regionale, nel corretto orizzonte cronologico e nella prospettiva delle possibili correlazioni, sulla base della più aggiornata evidenza disponibile;
- la capacità di eseguire in autonomia l’analisi tecno-tipologica delle principali categorie di produzione materiale della civiltà nuragica, con riferimento privilegiato ai manufatti ceramici;
- la capacità di lettura, organizzazione, rielaborazione critica e approfondimento degli aspetti dell’evidenza archeologica inerenti alle comunità dell'Età del bronzo in Sardegna;
- la capacità e abilità di gestire con un sufficiente livello di autonomia le attività di documentazione dell’evidenza nell’ambito della ricerca in laboratorio e sul terreno.

Prerequisiti

È prevista la conoscenza dei lineamenti e degli avvicendamenti culturali della preistoria e protostoria della Sardegna. Sono altresì considerati presupposti fondamentali:
- la conoscenza dei metodi di analisi delle società pre-statali, con particolare riferimento agli indicatori archeologici dei livelli di strutturazione della complessità sociale;
- la capacità di leggere, riconoscere ed interpretare manufatti e contesti della protostoria della Sardegna, inquadrandoli nella pertinente fase cronologica e culturale;
- la conoscenza dei metodi di indagine sul terreno, dei metodi e delle principali tecniche di laboratorio ed archeometriche per l'interpretazione dei dati acquisibili da manufatti e da ecofatti;
- la capacità di comprendere il contenuto principale di testi complessi di contenuto archeologico nelle lingue inglese e/o francese (level B2 del Common European Framework).
Sono inoltre considerati basilari il possesso di abilità essenziali nella pratica dello scavo stratigrafico di contesti preistorici e protostorici, abilità nell'elaborazione informatica dei dati e buona competenza lessicale in seno alla disciplina della ricerca preistorica e protostorica.

Contenuti

Protostoria della Sardegna
Lineamenti degli avvicendamenti culturali della Sardegna dall’Età del rame all’Età del ferro, con specifico riguardo al problema delle origini e dell’articolazione della civiltà nuragica. Il sostrato eneolitico in Sardegna: revisione critica degli aspetti tradizionali e delle componenti allogene. Genesi della civiltà nuragica: questioni metodologiche, terminologiche ed evidenza archeologica. Cronologia assoluta della Civiltà nuragica. Articolazione diacronica della civiltà nuragica: aspetti delle produzioni monumentali e mobiliari. Siti, assetti insediativi e paleoeconomia dell’Età del bronzo della Sardegna. Ecologia, modelli di organizzazione sociale, modelli insediativi, produzione simbolica delle comunità della Sardegna nuragica. Caratteri delle produzioni vascolari ceramiche nuragiche: aspetti morfo-tipologici, tecnologici, funzionali. Produzioni domestiche e produzione di serie specializzata.

Metodi Didattici

Lezioni frontali (22 ore) con prova preliminare sui requisiti in ingresso e intermedie sugli obiettivi di apprendimento; sono previste esercitazioni di laboratorio su differenti categorie di produzioni materiali dell’Eneolitico, dell’Età del bronzo e dell’Età del ferro della Sardegna e visite a collezioni museali e/o a monumenti e siti archeologici anche in corso di scavo (8 ore).

Verifica dell'apprendimento

Verifica orale, con valutazione complessiva ottenuta dalla somma delle medie delle valutazioni specifiche su quattro blocchi di argomenti principali (ciascuna espressa in trentesimi):
1) Problematica di definizione di una o più fasi della protostoria della Sardegna
2) Riconoscimento e corretta attribuzione cronologico-culturale di produzioni monumentali, materiali e/o simboliche di differenti momenti di sviluppo della Civiltà Nuragica, presentate sotto forma di originale e/o di immagine cartacea o digitale.
3) Riconoscimento e corretta attribuzione cronologico-culturale di produzioni ceramiche di differenti momenti di sviluppo della Civiltà Nuragica, presentate sotto forma di originale e/o di immagine cartacea o digitale.
4) Visione critica dello sviluppo generale sincronico e diacronico degli assetti ecologici, paleoeconomici, di organizzazione sociale delle fasi della Civiltà Nuragica, sulla base delle principali categorie di indicatori archeologici.

Testi

-AA.VV. La Preistoria e la protostoria della Sardegna, Atti della XLIV Riunione Scientifica IIPP, I, Firenze 2009, pp. 81-201.
- Atzeni E., La Cultura del bicchiere campaniforme in Sardegna in F. Nicolis e E. Mottes (a cura di) Simbolo ed enigma. Il bicchiere campaniforme e l'Italia nella preistoria europea del III millennio a.C., Trento 1998, pp. 243-253.
- Ferrarese Ceruti M.L., La cultura del vaso campaniforme. Il primo Bronzo, in AA.VV. Ichnussa: la Sardegna dalle origini all'età classica, Milano 1981, pp. LIII-LXXVII [e apparato iconografico].
- Lilliu G., La civiltà nuragica, Sassari 1982.
Sebis S., Il Sinis in età nuragica e gli aspetti della produzione ceramica. La ceramica nel Sinis dal neolitico ai giorni nostri, Oristano - Cabras, 25-26 ottobre 1996, Cagliari 1998, pp.107-163.
- Perra M., Politica, economia, società nel mondo dei nuraghi, in Moravetti A., Alba E., Foddai L. (a cura di), La Sardegna nuragica. Storia e materiali, Regione Autonoma della Sardegna, Sassari 2014, pp. 137-150.
- Ugas G., L’alba dei nuraghi, Cagliari 2006.
- Ugas G., La Sardegna nuragica. Aspetti generali, in Moravetti A., Alba E., Foddai L. (a cura di), La Sardegna nuragica. Storia e materiali, Regione Autonoma della Sardegna, Sassari 2014, pp. 11-34.
- Ugas G., Lugliè C., Sebis S., La Sardegna: la ceramica, in Cocchi Genick D., a cura di, L'età del bronzo recente in Italia. Atti del Congresso Nazionale, Lido di Camaiore, Mauro Baroni editore, 2004, pp. 399-410.

Altre Informazioni

Slides di orientamento sugli argomenti topici saranno forniti dal docente al termine del corso.
Esemplificazione in originale e/o mediante immagini cartacee o digitali delle principali tappe evolutive della tecnologia di produzione e delle caratteristiche tipologiche di monumenti e di manufatti mobiliari ovvero dei principali siti e contesti della protostoria della Sardegna.
Ulteriori integrazioni bibliografiche puntuali saranno suggerite durante le lezioni e/o potranno essere richieste direttamente al docente.
La frequenza delle lezioni è caldamente raccomandata. Gli studenti non frequentanti sono tenuti a concordare ulteriori integrazioni bibliografiche col docente.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy