Programmi

 

20/41/067A - LETTERATURA CRISTIANA ANTICA (MOD.A)

Anno Accademico ​2017/2018

Docente
ANTONIO ​PIRAS (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/41] ​ ​ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE [41/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

1) Favorire la conoscenza della produzione letteraria e del pensiero cristiano greco e latino dalle origini al V secolo.

2) Sviluppare la capacità di accostarsi a un testo antico come documento letterario e come fonte storica.

Obiettivi

1) Favorire la conoscenza della produzione letteraria e del pensiero cristiano greco e latino dalle origini al V secolo.

2) Sviluppare la capacità di accostarsi a un testo antico come documento letterario e come fonte storica.

Prerequisiti

Conoscenze generali sulla storia e la civiltà del mondo antico e tardoantico. Conoscenza di base delle lingue classiche.

Contenuti

1. Parte generale: La letteratura cristiana dalle origini al V secolo.

2. Parte monografica: Il significato e il contesto dell’Ad martyras di Tertulliano.

La parte monografica del corso è dedicata all’Ad martyras di Tertulliano. Attraverso la lettura e il commento del testo originale si cercherà di mettere in luce il significato, le finalità e le circostanze della composizione dell’opera. L’analisi del testo fornirà inoltre l’occasione di presentare le caratteristiche dello stile tertullianeo e, più in generale, della lingua dei cristiani.

Metodi Didattici

Lezioni frontali. Delle 30 ore disponibili 20 saranno dedicate alla parte generale di carattere letterario e 10 all'approfondimento monografico.

Metodi Didattici

Insegnamento frontale. Delle 30 ore disponibili 20 saranno dedicate alla parte generale di carattere letterario e 10 all'approfondimento monografico.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova orale relativa ai problemi di carattere letterario e linguistico trattati durante il corso.
Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito un’adeguata conoscenza della letteratura e del pensiero cristiano greco e latino dalle origini al V secolo dell'evoluzione storica della letteratura latina dalle origini all'età imperiale e di saper trattare un testo di ambito cristiano come documento letterario e come fonte storica.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti indicati nel programma del corso e di essere in grado di analizzare un testo dal punto di vista letterario e linguistico. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

Parte generale: A. Piras, Storia della letteratura patristica, PFTS University Press, Cagliari 2013; o altro manuale da concordare col docente.

Parte monografica:
1. Testi: L’edizione di riferimento sarà: Tertulliani opera. Pars I: Ad martyras, cura et studio E. Dekkers (Corpus Christianorum SL 1) Turnhout 1954, pp. 1-8. Come edizione “di servizio” si potrà utilizzare Tertulliano. De spectaculis, Ad martyras, a cura di M. Menghi, Milano, Mondadori, 1995.

2. Studi: C. Tibiletti, “Stoicismo nell’Ad martyras di Tertulliano”, Augustinianum 15 (1975) pp. 309-323.

Altre Informazioni

Ulteriori informazioni saranno eventualmente disponibili sul sito www.unica.it nella pagina del docente.

Altre Informazioni

Ulteriori indicazioni saranno eventualmente disponibili all’indirizzo www.unica.it nella pagina del docente.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy