Materiale didattico

 

Diritto Tributario, E.G.A., 2017/2018

Lezione n. 1: l’ordinamento tributario.

Lezione n. 2: il principio di riserva di legge e le fonti del diritto tributario (Statuto della Regione Sardegna>>>  http://www.regione.sardegna.it/regione/statuto/testo.html; si vedano i punti n. 1 e 2; lo statuto dei diritti del contribuente non è una norma di rango costituzionale >>> Corte Cost., n. 216/2004; la legge sostanziale tributaria deve disciplinare il presupposto, i soggetti passivi e l’ammontare dell’imposizione >>> Corte Cost., n. 435/2001 ).

Lezione n. 3: il principio di capacità contributiva (legittimità  costituzionale della disposizione con la quale venne imposto il prelievo  del  6  per  mille  sui saldi di conto corrente alla data del 9 luglio 1992 ossia la capacità contributiva come oggettivamente valutabile >>> Corte Cost., n. 143/1995; il principio di progressività di cui all’art. 53, c. 2 si riferisce all’intero sistema tributario >>> Corte Cost., n. 12/1960).

Lezione n. 4: ordinamento tributario interno e diritto dell’Unione Europa (Supremazia del diritto comunitario sul diritto interno con riferimento alle materie oggetto di legislazione comunitaria >>> Corte Giust. U.E., n. 6/64; sospensione del giudizio di costituzionalità in merito alla tasse sul lusso istituite dalla Regione Sardegna e rinvio alla Corte di Giustizia >>> Corte Cost., n. 103/2008).

Per una sintetica spiegazione sul ruolo della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, si veda https://europa.eu/european-union/about-eu/institutions-bodies/court-justice_it).

Per una lettura dei trattati dell’UE si veda

http://eur-lex.europa.eu/collection/eu-law/treaties/treaties-force.html?locale=it

Lezione n. 5: elementi essenziali dell’imposta (presupposto, ammontare e soggetti attivi).

Lezione n. 6: i soggetti passivi (il sostituto e il responsabile d’imposta).

Lezione n. 7: l’attuazione del tributo (interpello, dichiarazione e i controlli formali).

Lezione n. 8: l’accertamento (i singoli poteri istruttori; sentenze sull’esercizio dei singoli poteri istruttori>>>Corte cass. sui poteri istruttori).

Lezione n. 9: la fase conclusiva delle indagini (l’avviso di accertamento deve essere notificato 60 giorni dopo il rilascio al contribuente del processo verbale di chiusura delle operazioni, salvo che la notifica anticipata sia dovuta a motivi di urgenza>>> Corte Cass. SS.UU., n. 18184/2013).

Lezione n. 10: l’atto impositivo (Gli studi di settore sono delle presunzioni semplici non gravi, precise e concordanti>>>Corte Cass., n. 26635/2009; il diritto dell’Unione europea comporta l’obbligatorietà del contraddittorio anticipato nei procedimenti amministrativi >>> 5b Corte Giust. U.E., n. 349-07).

Lezione n. 11:  i metodi di accertamento dell’evasione (nei confronti delle persone fisiche e dei soggetti obbligati alla tenuta delle scritture contabili) e dell’elusione; l’autotutela e l’accertamento con adesione.

Lezione n. 12: la riscossione delle imposte.

Lezione n. 13: IRPEF (i soggetti passivi, il presupposto e la base imponibile: le categorie di reddito);

Lezione n. 14: IRPEF (il reddito di impresa).

Lezione n. 15: IRES

Lezione n. 16: IVA.

Lezione n. 17: IVA.

Lezione n. 18: IRAP.

Link utili

www.altalex.it

www.cerdef.it

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar