Programmi degli esami – Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione

 

SE/0066/E - LIBERTÀ E POTERE PUBBLICO/E

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
GIOVANNI ​FRESU (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Blend/modalità mista ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[2/67] ​ ​SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELL'ORGANIZZAZIONE [67/26 - Ord. 2021] ​ ​Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione on line e in presenza (blended)954
Obiettivi

Il corso intende fornire sul piano lessicale, concettuale e teoretico gli strumenti gnoseologici adeguati alla comprensione delle categorie fondamentali della filosofia politica nella dialettica storica tra filosofia liberale e concezioni democratiche. In coerenza con i Descrittori di Dublino, il compimento percorso di apprendimento degli studenti dovrà coincidere con l’acquisizione degli strumenti lessicali, analitici e metodologici necessari a comprendere la filosofia politica, una disciplina di frontiera tra diverse intersezioni scientifiche che assume come suo oggetto centrale le problematiche del potere nelle interazioni a partire dalle quali organicamente si determina la convivenza sociale degli individui all’interno di una comunità.

Prerequisiti

Non sono previsti requisiti di base al di là di quelli previsti per il corso di studi, sebbene sia necessaria una buona conoscenza del quadro di avvenimenti e dinamiche generali della storia moderna e contemporanea essenziali alla comprensione dei grandi temi del dibattito filosofico e politico.

Contenuti

Unità I - Questioni metodologiche
Temi e categorie fondamentali della filosofia politica.

Unità II - Sfere di libertà potere pubblico nei classici del pensiero liberale
John Locke, la libertà come “governo limitato”.
Da Constant a Tocqueville: la dialettica tra libertà antiche e moderne.
John Stuart Mill e la difesa della libertà individuale.

Unità III – I grandi temi del liberalismo contemporaneo
Benedetto Croce, la “religione della libertà” nella storia europea.
Isaiah Berlin, la dialettica tra libertà negativa e libertà positiva.
John Rawls, il liberalismo politico

Metodi Didattici

Per favorire l’apprendimento e il coinvolgimento attivo degli studenti, con dibattiti e sessioni tematiche seminariali, il corso sarà articolato in lezioni frontali di tipo tradizionale supportate da strumenti digitali e audiovisivi.

Verifica dell'apprendimento

Il corso sarà finalizzato attraverso una prova di esame orale il cui punteggio sarà espresso tramite un voto in trentesimi (da 18 a 30 con lode). Nell’attribuzione del punteggio, lo studente dovrà dimostrare padronanza lessicale e concettuale sui temi della filosofia politica affrontati nel corso, ciò dovrà significare non solo possedere una conoscenza di tipo generale, ma capacità relazionamento dialettico tra temi e scuole di pensiero trattate. Le domande verteranno tanto sulla parte generale quanto sull’approfondimento monografico tra gli autori indicati scelto dallo studente.

Testi

uno dei manuali adottati (scelta libera)
Stefano Petrucciani, Modelli di filosofia politica, Einaudi, Torino, 2003.
Salvatore Veca, La filosofia politica, Laterza Bari-Roma, 2010.
Virgilio Mura, Categorie della politica. Elementi per una teoria generale, Giappichelli, Torino, 2004.

Studio approfondito di un’opera (a scelta) tra quelle affrontate nel corso:
John Locke, Il secondo trattato sul governo.
Alexis de Tocqueville, La democrazia in America.
John Stuart Mill, Saggio sulla libertà.
Benedetto Croce, Storia d’Europa nel secolo XIX
Isaiah Berlin, Libertà
John Rawls, Liberalismo politico
(Altri testi di supporto e approfondimento verranno indicati nel corso delle lezioni)

Altre Informazioni

utilizzo di audiovisivi e l'organizzazione di workshop e dibattiti guidati su letture specifiche con intervento di esperti del settore

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy