Programmi degli esami – Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione

 

SE/0065 - SISTEMI POLITICI E AMMINISTRATIVI

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
STEFANO ​ROMBI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[2/67] ​ ​SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELL'ORGANIZZAZIONE [67/10 - Ord. 2021] ​ ​Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione636
Obiettivi

L'insegnamento si inserisce nel campo degli studi politologici. Esamina alcuni sistemi politici e amministrativi utilizzando i concetti propri della scienza politica.
Il corso si pone l'obiettivo di fornire agli studenti strumenti conoscitivi ed interpretativi in merito alle caratteristiche e al funzionamento dei sistemi politici e amministrativi contemporanei. Ci si concentrerà sull'Italia, su alcuni dei principali paesi europei (Regno Unito, Germania, Francia, Spagna e Polonia) e sugli Stati Uniti d'America.
Conformemente a quanto previsto dai Descrittori di Dublino, gli obiettivi formativi includono l'acquisizione da parte degli studenti di una conoscenza sistematica e consapevole sulle istituzioni politiche dei diversi paesi, sul comportamento politico dei loro elettorali, sulla natura dei gruppi di interesse, sul funzionamento della pubblica amministrazione. Questo apprendimento sistematico consentirà loro di comunicare quanto imparato a interlocutori specialisti e non. Il corso mira, inoltre, a fornire agli studenti le conoscenze necessarie affinché possano intraprendere autonomamente ulteriori approfondimenti sulle peculiarità politico-amministrativi dei sistemi politici oggetto di studio. Gli studenti saranno inoltre in grado di affrontare gli esami a livello specialistico dello stesso settore.
Al termine del corso gli studenti avranno conoscenze di base sulle principali caratteristiche dei sistemi politici e amministrativi, potendo interpretare il caso italiano in prospettiva comparata. Durante il corso si farà anche riferimento ai concetti di base forniti dalla scienza politica, consentendo così agli studenti di possedere tutti gli strumenti necessari a comprendere al meglio il funzionamento dei diversi sistemi politici.

Prerequisiti

Per affrontare l’esame è necessario avere una conoscenza abbastanza approfondita della storia del ‘900.

Contenuti

Il corso ha una durata di 36 ore. La prima metà del corso sarà dedicata al sistema politico italiano e saranno trattati i seguenti argomenti:

1. Società e istituzioni;
2. Il governo;
3. Il parlamento;
4. La distribuzione territoriale del potere (regioni e enti locali);
5. La pubblica amministrazione.

L'altra metà del corso si concentrerà sugli altri sistemi politici (Regno Unito, Germania, Francia, Spagna, Polonia, Stati Uniti d'America), concentrandosi su: partecipazione e partiti; competizione elettorale; governo; parlamento; istituzioni decentrate; pubblica amministrazione e policy making; rapporti internazionali.


Metodi Didattici

36 ore di lezioni frontali.
Aule e orari sono pubblicizzati sul sito di Facoltà.

La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova scritta in cui vengono proposte tre domande a risposta aperta inerenti tutti i temi indicati nella sezione “contenuto". Gli studenti dovranno dimostrare di avere acquisito i contenuti concettuali e il lessico propri delle materie politologiche. Inoltre, dovranno dimostrare la capacità di collegare e raffrontare i temi affrontati nel corso delle lezioni, per ciascuno dei paesi esaminati. In questo modo, saranno in grado di analizzare le caratteristiche dei sistemi politici e amministrativi considerati utilizzando l’approccio empirico della scienza politica.
L'esame durerà 90 minuti. Ad ogni risposta sarà assegnato un punteggio da 0 a 10. Il punteggio finale scaturirà dalla somma dei punteggi ottenuti nelle singole domande.

Nella valutazione dell’esame la determinazione del voto finale tiene conto dei seguenti elementi: capacità di esporre in maniera rielaborata, precisa e sintetica i temi oggetto della domanda; capacità di comparare i casi oggetto di studio; utilizzo del linguaggio tipico della disciplina. Per riportare un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti e dovrà utilizzare un linguaggio politologico privo di errori gravi. Per raggiungere il punteggio massimo (30/30 lode), lo studente dovrà aver acquisito una conoscenza eccellente dei temi oggetto delle domande. Il linguaggio utilizzato dovrà essere corretto e appropriato. Infine, dovrà dimostrare una eccellente capacità di comparare i sistemi politici trattati durante il corso.

Testi

Cotta, M. e Verzichelli, L. (2020), Sistema Politico Italiano, il Mulino, Bologna, quarta edizione. Capitoli: 3, 4, 5, 6 e 7.

Vassallo, S. (2016), Sistemi Politici Comparati, il Mulino, Bologna. Capitoli: 6, 7, 8, 10, 11, 12.

Altre Informazioni

È utile consultare la pagina “Materiali didattici”, dove possono essere scaricati materiali aggiuntivi.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy