Programmi degli esami – Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione

 

2/56/041/E - DIRITTO TRIBUTARIO/E

Anno Accademico ​2020/2021

Docente
FILIPPO ​RAU (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[2/67] ​ ​SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELL'ORGANIZZAZIONE [67/26 - Ord. 2019] ​ ​Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione on line e in presenza (blended)636
Obiettivi

Conoscenza e comprensione: dimostrare di avere conoscenze e capacità di comprensione tale da inquadrare gli istituti fondamentali dell’ordinamento tributario, come il tributo, l’imposta e la tassa, i soggetti passivi, la determinazione della base imponibile, l’aliquota dell’imposta, gli enti impositori e la dichiarazione tributaria, considerando il sistema delle fonti ed i principi costituzionali applicabili nella materia, nonché lo Statuto dei diritti del contribuente, per le sue implicazioni di carattere sistematico, anche alla luce della giurisprudenza più recente.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: dimostrare di saper applicare le proprie conoscenze e capacità di comprensione nell’affrontare questioni giuridiche concernenti il sistema tributario, la funzione impositiva sotto il profilo dell’accertamento tributario, con particolare riferimento ai poteri istruttori, alla natura ed agli effetti degli atti di imposizione emessi dagli enti impositori. I temi della riscossione, del rimborso dell’imposta, delle sanzioni tributarie sia amministrative, sia penali, nonché l’esame delle principali disposizioni in materia di diritto processuale tributario.
Autonomia di giudizio: sviluppare consapevolezza critica nella gestione delle conoscenze acquisite al fine di formulare giudizi appropriati nella valutazione delle questioni giuridiche e soluzioni interpretative nell’ambito del sistema tributario.
Abilità comunicative: capacità di comunicare le conoscenze apprese in maniera esauriente ed efficace, con una chiara esposizione e corretta terminologia
Capacità di apprendimento: sviluppare le competenze principali per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia, per essere in grado di sviluppare argomentazioni interdisciplinari e ad aggiornarsi autonomamente.

Prerequisiti

Per poter sostenere l’esame di diritto tributario non sono previste propedeuticità formali, ma si raccomanda, al contrario, il rispetto di quelle sostanziali.

Contenuti

Il corso richiede lo studio degli argomenti concernenti:
- Parte generale:
L’attività finanziaria, la dinamica, i tributi.
Le fonti del diritto tributario, i principi costituzionali.
L’interpretazione della legge tributaria, con riferimento alla legge tributaria penale.
Il principio di territorialità dell’imposta e la sua efficacia.
Il principio di retroattività.
I soggetti attivi. La potestà normativa.
I soggetti passivi: la solidarietà, il responsabile d’imposta e il sostituto d’imposta.
L’anagrafe tributaria. Il domicilio fiscale.
L’accertamento: la dichiarazione e il controllo. L’accertamento tributario.
Il principio dell’autotutela e il diritto d’interpello.
Il contenzioso tributario: soggetti e giudizi.
La riscossione.
Le sanzioni tributarie, penali e amministrative.
- Parte speciale:
Le imposte dirette e indirette.

Metodi Didattici

Oltre alle lezioni, durante le quali sarà trattato sistematicamente l’intero programma, sono previste delle esercitazioni nel corso delle quali saranno esaminati e discussi gli orientamenti più recenti della giurisprudenza tributaria di legittimità e di merito, alla luce delle sentenze maggiormente significative. Allo scopo di agevolare l’apprendimento della materia i frequentanti, durante il corso, prepareranno una relazione su un argomento a scelta o concordato con il docente, utile per la preparazione dell’esame.

Verifica dell'apprendimento

L’esame si svolge in forma orale.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
Per superare l’esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti trattati durante il corso, una conoscenza base degli argomenti sulla parte generale, sul tributo e sull’approfondimento giurisprudenziale preferiti e di essere in grado di dimostrare di aver acquisito le conoscenze e le capacità di apprendimento dei principi generali del sistema tributario, quello processuale, nonché di saper affrontare le questioni giuridiche inerenti al sistema tributario, attraverso adeguati esposizioni logico-giuridici.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso. Allo scopo di agevolare l’apprendimento della materia i frequentanti, durante il corso, possono preparare una relazione su un argomento a scelta o concordato con il docente, utile per la preparazione dell’esame.
Criteri di attribuzione nel voto finale
1. 2. 18/20: Conoscenze dei contenuti sufficienti, ma generici, esposizione semplice, incertezze nell’applicare concetti teorici.
3. 21/23: Conoscenze dei contenuti appropriate, ma non particolarmente approfondite, capacità di applicare concetti teorici, capacità di presentare i contenuti in maniera semplice.
4. 24/25: Conoscenze dei contenuti appropriate ed ampie, discreta capacità di applicare i concetti teorici, capacità di presentare i contenuti in modo articolato.
5. 26/27: Conoscenze dei contenuti precise e complete, buona capacità di applicare le conoscenze, capacità di analisi, esposizione chiara e corretta.
6. 28/29: Conoscenze dei contenuti ampie, complete ed approfondite, buona applicazione dei contenuti, buona capacità di analisi e di sintesi, esposizione sicura e corretta.
7. 30/30 e lode: Conoscenze dei contenuti molto ampie, complete e approfondite, capacità ben consolidata di applicare i contenuti, ottima capacità di analisi, di sintesi e di collegamenti interdisciplinari, qualità della preparazione desumibili dalla brillantezza e sicurezza nell’esposizione.

Testi

Corso istituzionale di diritto tributario, Falsitta G., Cedam, 2019.
- Relazioni, svolte durante il corso delle lezioni; si possono scaricare dal materiale didattico dell'insegnamento.
- Gli studenti possono, previa consultazione con il docente, svolgere il programma su altri manuali, purché di recente edizione.
Codici consigliati:
- Codice Tributario e Codice Civile, Editore Seac, a cura del Centro Studi Fiscale, aggiornato al 1°gennaio 2020.
- Codice Tributario, i codici SIMONE, Edizioni Giuridiche Simone, XXII edizione, 2019.
oppure:
- Codice Tributario, i codici MINOR, Edizioni Giuridiche Simone, XIX edizione, 2019.
È opportuno utilizzare un codice tributario aggiornato.

Per ulteriori aggiornamenti:
- Gianni De Luca, Diritto Tributario, XXXII EDIZIONE, 2018.
- Gianni De Luca, compendio di diritto tributario, XXVII EDIZIONE, 2019.

Altre Informazioni

Durante il periodo nel quale si svolgeranno le lezioni, saranno organizzate alcune conferenze, seminari e visite, su temi di particolare attualità, in materia tributaria, in collaborazione con gli ordini professionali interessati, con l’Agenzia delle Entrate Cagliari, nonché il Comando Regionale Sardegna della Guardia di Finanza. Queste iniziative consentiranno agli studenti di approfondire ulteriormente alcune problematiche afferenti al corso istituzionale. Tali attività potrebbero subire variazioni in riferimento alle disposizioni governative in materia sanitaria ai fini del contrasto alla pandemia Covid-19.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar