Prova Finale

 

La prova finale è diretta alla verifica del raggiungimento degli obiettivi formativi previsti dal corso di studi.

La Commissione di laurea valuta il candidato nel suo complesso, avendo riguardo sia allo svolgimento della prova finale sia ad altri elementi, quali il curriculum degli studi compiuti, i tempi di completamento del percorso universitario, applicando regole specifiche autonomamente stabilite dalla Struttura di riferimento.

Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano di studi tranne quelli relativi alla prova finale stessa.

La prova finale consiste nella discussione di una Tesi, di norma di 400.000 caratteri, spazi inclusi, relativa ad un lavoro individuale, svolto dal laureando sotto la supervisione di un docente di un insegnamento impartito nel CLM o in un CLM afferente al Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni, di cui si è sostenuto il relativo esame, riguardo aspetti tecnici e/o scientifici pertinenti all’area delle Relazioni Internazionali nel contesto italiano, europeo e internazionale.

Il lavoro potrà consistere in un’analisi critica dello stato dell’arte o la redazione di un progetto almeno di massima o lo sviluppo di metodologie e tecniche con un certo grado di originalità o un trasferimento di metodologie e tecniche da ambiti differenti in settori propri del percorso formativo del CLM. La tesi deve connotarsi per il rigore metodologico, la padronanza degli argomenti trattati e l’originalità del contributo. Deve esprimere l’acquisizione delle conoscenze qualificanti del corso, la capacità di leggere in modo autonomo i problemi, individuando eventuali soluzioni coerenti, nonché il conseguimento di un buon livello di comunicazione scritta e orale.

La tesi potrà essere redatta anche in lingua inglese, o in una delle lingue previste dal piano di studi del CLM, di norma quando il relativo lavoro sia stato svolto anche presso Università estere nel corso della mobilità internazionale o centri di ricerca o archivi all’estero.
Per essere ammessi all’esame di Laurea occorre aver superato con esito positivo gli esami degli insegnamenti e completato le altre attività formative previste nel piano degli studi con le modalità stabilite nel Regolamento didattico del CLM, comprese quelle relative alla preparazione della prova finale, conseguendo i relativi crediti. Ai fini del superamento dell’esame di laurea è necessario conseguire il punteggio minimo di 66 punti.

La Commissione dispone di 6 punti da attribuire in seguito alla valutazione di merito sulla qualità dell’elaborato, più ulteriori due punti di cui: 1 punto come premialità nel caso di conseguimento del titolo in corso e 1 punto come premialità per chi ha effettuato soggiorni all’estero con i programmi di mobilità internazionale.

L’eventuale attribuzione della lode, in aggiunta al punteggio massimo di 110 punti, è subordinata alla accertata rilevanza dei risultati raggiunti dal candidato e alla valutazione unanime della commissione. Al presidente della commissione spetta garantire la piena regolarità dello svolgimento della prova e l’aderenza delle valutazioni conclusive ai criteri generali stabiliti dagli organi preposti al corso di studio.

La discussione della prova finale per il conferimento del titolo di studio è pubblica, così come l’atto della proclamazione del risultato finale.

Criteri di compattazione della Tesi

APPELLO RISERVATO AI LAUREANDI

Per maggiori informazioni consultare la sezione dedicata nella pagina della Segreteria Studenti.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar