Sbocchi occupazionali

 

Per i laureati in Relazioni Internazionali  si prevedono i seguenti sbocchi occupazionali in ambito regionale, nazionale ed internazionale:
– organizzazioni internazionali. Organizzazioni comunitarie (presso il Parlamento e la Commissione Europea) e internazionali (governative e non governative) nelle quali il laureato in Relazioni Internazionali, con la sua preparazione multidisciplinare, coniugata ad elementi di specializzazione nellambito delle scienze sociali, può rappresentare una risorsa importante perché versatile e caratterizzata da una formazione linguistica di livello superiore;
– settore pubblico. Enti locali, regionali e nazionali, per i quali l’inserimento di laureati con una preparazione multidisciplinare coniugata a specifiche competenze in ambito internazionale rappresenta a un tempo l’opportunità di sfruttare al meglio i programmi comunitari e di adeguare l’azione amministrativa nel modo più consono al quadro normativo in continuo mutamento, nella prospettiva di un’attività del settore pubblico improntata ad efficacia, effettività ed economicità;
– settore privato. Imprese con attività sviluppate su di un piano internazionale o desiderose di dotarsi di personale adeguato a questo sviluppo. In particolar modo, imprese che operano in ambito manifatturiero e dei servizi che abbiano necessità di laureati dotati di un solido background multidisciplinare, coniugato con una specifica competenza linguistica.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar