Ott 302015
 

La verifica a fatica di componenti a funzione strutturale con il metodo dello sforzo. Dal limite di fatica per il provino al limite di fatica per il componente. Fattori che influenzano la resistenza a fatica. Fattore di finitura superficiale, fattore dimensionale, fattore di affidabilità, fattore di temperatura, fattore di intaglio e fattori generici ambientali e di trattamento superficiale.

Il danneggiamento cumulativo. L’approccio di Miner-Palmgren e i suoi limiti.

Esempi applicativi

 Scritto da in 30 Ottobre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Lezione 9 Bioingegneria Meccanica (29 Ottobre 2015 H 18-20)
Ott 282015
 

Introduzione alla progettazione a fatica. Excursus storico: le osservazioni di Wohler. Morfologia del collasso per fatica. L’approccio globale (alla Wohler) e quello locale (meccanica della frattura). Cicli di carico sinusoidali: concetto di sollecitazione alterna e media, rapporto di sollecitazione e rapporto di ampiezza. Alcuni cicli di sollecitazione tipici per i dispositivi medici a funzione strutturale. Il caso della flessione rotante. La macchina di Moore per la caratterizzazione dei materiali a fatica: schema statico e principio di funzionamento. Il diagramma di Wohler sperimentale e semplificato. Il concetto di limite di fatica.

Scarica qui le slides

Esercizi di riepilogo sulla verifica statica di componenti metallici a funzione strutturale

 Scritto da in 28 Ottobre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Lezione 8 Bioingegneria Meccanica (27 Ottobre 2015 H 14-17)
Ott 232015
 

Il concetto di sollecitazione. Sollecitazioni normali e tangenziali. Calcolo della tensione normale. Conseguenze legate all’applicazione di un carico assiale: la deformazione.Relazioni tra sforzi e deformazioni in campo elastico: la legge di Hooke. Il concetto di rigidezza assiale. Le deformazioni trasversali e il coefficiente di Poisson. Il lavoro di deformazione e la densità di energia di deformazione (Teorema di Clapeyron). Esercizi riepilogativi.

Scarica qui le slides

Esercizi sul calcolo delle azioni interne in semplici strutture isostatiche

 Scritto da in 23 Ottobre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Lezione 8 Costruzioni Biomeccaniche (23 Ottobre 2015 H 17-20)
Ott 222015
 

Introduzione ai criteri di resistenza. Filosofia dei criteri di resistenza e loro classificazione in base al tipo di materiale (duttile o fragile). Il criterio della massima tensione normale (Rankine). Il criterio della massima tensione tangenziale (Guest-Tresca). Esercizi riepilogativi. Il Criterio della Massima Energia di Distorsione (Huber-Von Mises) per i materiali duttili. Similitudini e differenze con il criterio della Massima Tensione Tangenziale. Il Criterio di Mohr. Varianti Mohr-Coulomb duttile/fragile e Mohr-modificato per materiali fragili. Considerazioni sulla scelta del criterio più opportuno
Esercizi di verifica. Calcolo del coefficiente di sicurezza a partire da stati tensionali piani noti.

Scarica qui le slides

 Scritto da in 22 Ottobre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Lezione 7 Bioingegneria Meccanica (22 Ottobre 2015 H 18-20)
Ott 212015
 

Cenni di geometria delle aree. Concetto di baricentro per un sistema di masse puntiformi, per distribuzioni di massa continue e per sezioni piane. Il momento statico per sezioni piane: definizione e proprietà. Relazione tra momento statico e baricentro di una sezione piana. Esercizi sul calcolo del baricentro e del momento statico di figure piane semplici e composite. Il momento di inerzia assiale e polare. Esempi di calcolo per sezioni rettangolari e circolari piene e cave. Il teorema di Huyghens.

Scarica qui le slides

 Scritto da in 21 Ottobre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Lezione 7 Costruzioni Biomeccaniche (21 Ottobre 2015 H 9-11)
Ott 192015
 

Ancora sui cerchi di Mohr. La progettazione di elementi strutturali sottoposti a carichi statici. Introduzione alle verifiche di resistenza. L’approccio sperimentale e quello analitico/numerico. Il significato del coefficiente di sicurezza (approccio deterministico e statistico). Fattori che influenzano la scelta del coefficienti di sicurezza: il fattore di concentrazione delle tensioni. Esempi di calcolo del fattore Kt per differenti anomalie geometriche e sollecitazioni. Il coefficiente di collaborazione (solo cenni). I fattori di incertezza su carichi, proprietà del materiale e schematizzazione dei vincoli. Un esempio di incertezza sul carico agente: test sul cammino umano.
Esercizi riepilogativi

Scarica qui le slides della lezione

 Scritto da in 19 Ottobre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Lezione 6 Bioingegneria Meccanica (20 Ottobre 2015 H 14-16)
Ott 142015
 

Equazioni di trasformazione delle tensioni. I cerchi di Mohr, determinazione per via analitica e grafica relativamente al caso degli stati piani di tensione. Cerchi di Mohr per stati di sollecitazione semplice (trazione-compressione, torsione). Esercizi riepilogativi

Scarica qui le slides

 Scritto da in 14 Ottobre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Lezione 5 Bioingegneria Meccanica (15 Ottobre 2015 H 18-20)
Ott 142015
 

Introduzione alla determinazione delle azioni interne: azione normale, taglio, momento flettente. Il metodo diretto e quello differenziale per il calcolo delle azioni interne in presenza di carichi distribuiti. Svolgimento in classe di alcuni esercizi riepilogativi.

5-azioni_interne_NEW

 Scritto da in 14 Ottobre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Lezione 5 Costruzioni Biomeccaniche (14 Ottobre 2015 H 9-11)
credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar