Prova Finale

 

La prova finale consiste in una discussione avente lo scopo di accertare la preparazione di base e professionale del candidato. La prova può consistere nella discussione di uno o più elaborati o essere associata allo svolgimento di un periodo di tirocinio. Il relatore di tesi è un docente del Corso di Laurea scelto dallo studente. Per essere ammessi alla prova finale occorre aver superato, con esito positivo, gli esami degli insegnamenti e completato le altre attività formative previste nel piano degli studi.

La Commissione di Laurea è composta da 7 docenti ed esprime una valutazione sulla prova finale e sull’intero percorso di studio assegnando un punteggio in centodecimi. La lode viene assegnata a parere unanime della Commissione. Nel caso della Laurea Triennale, la prova finale è volta ad evidenziare la preparazione tecnico-scientifica e professionale del candidato, la sua maturità culturale e la sua capacità di elaborazione intellettuale personale. Nel caso della Laurea Magistrale, la prova finale consiste nella discussione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente, attraverso lo svolgimento di una attività progettuale o di ricerca, e il suo ruolo è soprattutto quello di dimostrare la capacità di analisi, di sintesi, di giudizio critico e di comunicazione acquisite nel corso degli studi, nonché di operare in modo autonomo.

 

Criteri di assegnazione del voto finale per la Laurea Triennale

La Commissione attribuisce alla prova finale un voto in trentesimi e calcola poi la media di tutti i voti, compreso quello della prova finale, ognuno pesato con il relativo numero di CFU. Il voto finale di laurea espresso in centodecimi viene ottenuto moltiplicando per 4 la media pesata così ottenuta. Il voto finale viene poi incrementato di un punto se la laurea è conseguita entro tre anni accademici. La lode viene assegnata a parere unanime della Commissione e su proposta di uno dei Commissari a condizione che il voto finale sia superiore o uguale a 112/110.  Alla prova finale degli studenti dell’ordinamento DM 509 che si laureano sostituendo la discussione della tesi con il superamento di due esami a scelta, viene attribuito un voto pari a quello della media pesata dei restanti esami.

Criteri di assegnazione del voto finale per la Laurea Magistrale

La Commissione attribuisce alla prova finale un punteggio massimo di 9 punti, dopo aver sentito i pareri del relatore e del controrelatore. In casi eccezionali e motivati la Commissione può derogare dalle suddette indicazioni. La Commissione calcola poi la media dei voti di tutti gli esami ognuno pesato con il relativo numero di CFU, espressa in centodecimi. Il voto finale di laurea è determinato sommando il punteggio della prova finale alla media pesata dei voti degli esami. La lode viene assegnata a parere unanime della Commissione e su proposta di uno dei Commissari a condizione che il voto finale sia superiore o uguale a 112/110.

Nella riunione del 18 Maggio 2017, il Consiglio di Corso di Studio ha deciso che, a partire dalla sessione di Luglio 2017, per l’attribuzione del punteggio della prova finale la Commissione di Laurea terrà conto dei seguenti criteri:

  1. Qualità del manoscritto (peso 15%);
  2. Qualità della presentazione (peso 15%);
  3. Qualità del lavoro di tesi (peso 40%);
  4. Livello di impegno (peso 30%).

 

Suggerimenti per l’elaborazione della Tesi di Laurea

Nel seguito viene riportato un documento contenente alcuni suggerimenti per l’impostazione del lavoro di tesi e per la redazione dell’elaborato finale, che possono tornare utili anche per la redazione di una qualunque relazione tecnica. Inoltre viene anche riportato un template per la redazione della tesi di laurea.

Suggerimenti per la redazione della Tesi

Template Tesi di Laurea

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar