Feb 282018
 

Carissime/i,

vi giro l’indirizzo e-mail della Dott.ssa Trogu Ilaria.

i.trogu@studenti.unica.it

Vi comunico che la Dott.ssa Trogu sarà disponibile per il ricevimento il Martedì dopo le lezioni dalle ore 12 alle ore 13 presso il mio ufficio.

Cordialità

Mauro Aliano

Feb 272018
 
Carissime/i,
di seguito i contenuti dell’esame di Tecnica Bancaria a.a. 2017/2018. Per la sessione d’esame Aprile vale ciò che era previsto per l’a.a. 2016/2017.Obiettivi

CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE

Gli obiettivi formativi del corso si riferiscono al trasferimento di conoscenze e alla capacità di comprensione:

i)del ruolo della banca all’interno del sistema finanziario;

ii)del ruolo e le funzioni della BCE nel sistema creditizio e monetario;

iii)delle diverse tipologie di attività bancaria;

iv)delle caratteristiche dei principali prodotti bancari di raccolta e di impiego;

v)delle modalità di gestione dei rischi da parte della banca.

La somministrazione delle lezioni segue una logica che combina, principalmente, l’approccio tipico degli studi di Economia Aziendale con quello Macroeconomico, senza trascurare gli aspetti giuridici nazionali ed internazionali e le implicazioni in termini di policy. In questo modo lo studente arriverà a conoscere i temi centrali che riguardano i sistemi finanziari e bancari delle economie moderne.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZE E COMPRENSIONE:

A fine corso lo studente sarà capace di:

•analizzare le decisioni micro delle singole banche (equilibri interni, gestione della raccolta degli impieghi, gestione dei rischi, business model adottato);

•analizzare le decisioni dei policy maker indirizzate ai mercati finanziari (BCE, FED, decisioni delle Banche Centrali nazionali).

AUTONOMIA DI GIUDIZIO

Gli studenti saranno in grado di commentare criticamente ed interpretare le dinamiche proprie del mercato finanziario e bancario e le azioni dei policy maker. Sapranno, inoltre, confrontare i diversi modelli di business delle banche e i relativi comportamenti strategici in un’ottica di risk management, tenendo conto dei possibili servizi finanziari erogati.

ABILITÀ COMUNICATIVE

Lo studente acquisirà un linguaggio economico/aziendale specifico del comparto bancario, utile per illustrare e commentare sia le dinamiche interne alla banca sia quelle esterne, ovvero riferite al sistema finanziario nel complesso.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO

Lo studente sarà incentivato a sviluppare, con l’ausilio di esercitazioni in aula su argomenti specifici, un metodo di studio che consente il raggiungimento degli obiettivi.

Prerequisiti

Conoscenze base di matematica finanziaria e di economia aziendale

Contenuti

Si analizzerà:

•Il sistema finanziario italiano (6 ore circa);

•Attori e strumenti nel comparto bancario (6 ore circa);

•La vigilanza sul sistema finanziario (12 ore circa);

•La politica monetaria: struttura, obiettivi e strumenti utilizzati dalla BCE (10 ore circa);

•Le operazioni di raccolta e le operazioni di impiego delle banche (10 ore circa);

•I rischi dell’attività bancaria (10 ore circa)

Metodi Didattici

Lezioni frontali (54 ore) ed esercitazioni (il numero di massimo di ore varia a seconda del livello di compresione dell’aula)

Verifica dell’apprendimento

Esame scritto

La prova scritta si articola in:

i) 10 domande a risposta multipla (incidono il 20% sul risultato finale)

ii) 1 esercizio sulle operazioni bancarie: conto corrente e operazioni collegate (incide il 20% sul risultato finale)

iii) 4 domande a risposta aperta, con il limite di una facciata per domanda, sui temi trattati a lezione per verificare il livello di comprensione e il grado di autonomia di giudizio (incidono il 60% sul risultato finale).

Per superare l’esame con un voto inferiore a 22/30 è indispensabile dimostrare un livello almeno sufficiente di conoscenza e comprensione degli argomenti affrontati nel corso.
Una votazione compresa tra 23/30 a 26/30 si raggiunge dimostrando una preparazione completa, una coerenza nel rispondere ai diversi quesiti oltre che una chiarezza espositiva e l’utilizzo di un linguaggio proprio della disciplina .
Una votazione compresa tra 27/30 e 30/30 si raggiunge dimostrando un ottimo livello nella conoscenza e comprensione dei temi trattati ed una particolare padronanza del linguaggio tecnico. Per la lode sono necessarie eccellenti risposte a tutte le parti del compito.

Testo

Ruozi, Economia della banca, Egea 2016. (esclusi i capitoli 6-12-13-19-20-21-22-23)

Approfondimenti

Aliano M, L’intermediazione creditizia in Italia ed in Europa. Tra “mito” della globalizzazione e problemi di resilienza, Aracne 2018 ( il testo è ancora in stampa, ma sarà presto disponibile. Si suggeriscono, in particolare: Capitoli 2 e 5 parte I, Capitoli 1 e 2 parte II, Capitolo 1 parte III).

Altre Informazioni

Slide e altro materiale fornito dal docente

Feb 272018
 

A causa di un imprevisto la lezione di oggi 27 Febbraio non si terrà. Domani 28 Febbraio le lezioni riprenderanno come da calendario.

Mi scuso per il disagio

Mauro Aliano

Feb 262018
 

Carissime/i,

di seguito vi riporto gli orari delle lezioni del modulo A di Tecnica Bancaria, matricole pari.

Cordialità

Mauro Aliano

martedì 27 febbraio 2018
mercoledì 28 febbraio 2018
giovedì 1 marzo 2018
martedì 6 marzo 2018
mercoledì 7 marzo 2018
giovedì 8 marzo 2018
mercoledì 14 marzo 2018
giovedì 15 marzo 2018
martedì 20 marzo 2018
mercoledì 21 marzo 2018
giovedì 22 marzo 2018
martedì 27 marzo 2018
mercoledì 28 marzo 2018
 Scritto da in 26 febbraio 2018  Senza categoria  Commenti disabilitati su Orario lezioni modulo A Tecnica Bancaria 2018
credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar