Insegnamenti

 

20/42/194 - LETTERATURA FRANCESE 2

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
MARIO ​SELVAGGIO (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE1260
Obiettivi


Gli studenti dovranno essere in grado di analizzare un testo poetico non solo da un punto di vista semantico ma anche strutturale in modo da poterlo inquadrare correttamente nel contesto storico-letterario di appartenenza; approfondire questioni di carattere critico-letterarie anche in una prospettiva diacronica e comparata; assimilare le suggestioni critiche proposte e rielaborare, in modo autonomo e originale, i contenuti acquisiti in lingua francese; utilizzare le conoscenze e le competenze acquisite nell’ambito del corso per mettere in piedi e gestire progetti di mediazione linguistica e culturale; essere in grado d’impostare un lavoro di ricerca nelle discipline che afferiscono all’area dell’insegnamento.

Prerequisiti


Gli studenti dovranno possedere conoscenze avanzate della letteratura francese e dei fenomeni storico-culturali connessi ai testi letterari; dovranno conoscere altresì gli strumenti critici e teorici funzionali allo studio e all’analisi dei testi letterari e al loro inquadramento nei relativi contesti storico-sociali, e le metodologie proprie della critica letteraria.

Contenuti


Primo Modulo: « Motivi fiabeschi e favolistici nel "Petit Prince" di Saint-Exupéry »

Il corso, incentrato su "Le Petit Prince" (1943) di Antoine de Saint-Exupéry (1900-1944), si propone di rintracciare l’afflato fiabesco-favolistico che alberga nella storia creata dell’aviatore francese. In effetti, il racconto di Saint-Exupéry presenta tutte le caratteristiche proprie della fiaba e della favola: dal titolo dell’opera alla messa in scena di personaggi nobili e plebei, regnanti e privi di potere, ricchi e poveri; dalla presenza di animali e vegetali dotati di parola alla inverosimiglianza dei fatti narrati che spesso sfociano nel meraviglioso; dal forte senso della morale che ha un chiaro scopo didattico-educativo al linguaggio semplice e allo stile asciutto ma al tempo stesso estremamente poetico; un asse spazio-temporale dai tratti vacui e indistinti... Ma prima di passare alla lettura e all’analisi del libro di Saint-Exupéry, si offrirà un profilo critico sul genere favolistico e su quello fiabesco, partendo dalla produzione di due fra i massimi esponenti della letteratura francese del Seicento: Jean de La Fontaine (1621-1695) e Charles Perrault (1628-1703), che hanno contribuito in modo decisivo a una prima codificazione della favola e della fiaba in Francia.

Secondo Modulo: « L’ulivo e le sue rappresentazioni nella poesia francofona contemporanea »

Da sempre simbolo privilegiato del Mediterraneo, e fonte d’ispirazione per poeti, scrittori e artisti di ogni epoca, l’ulivo rappresenta un bacino inesauribile di temi, motivi e immagini che affondano le proprie radici nella sua profonda simbologia, con la sua figura di sofferenza e di slancio, di gioia del paesaggio e d’impegno duro, e di poesia del tempo. L’ulivo è immortalità, resurrezione e speranza, abbondanza, pace, gloria, riconciliazione e trionfo. Gli ulivi tracciano il limite tra l’ombra e le forme dell’arte civilizzata. Luogo di passaggio e spazio attraversato dalle civiltà, il campo d’ulivo è un luogo in cui s’impone dolcemente la cultura della terra e del cielo, dell’ordine e del rispetto della Creazione. La letteratura, che è un viaggio verso il paese civilizzato, un potere dell’uomo sulla Natura, si fa anch’essa per gradi, mostrando che un tronco d’ulivo è doppio: oscurità e ombra, dentro e fuori, ordine e fantasia, tradizione ancestrale e senso della storia, sino al nuovo proclamato dai grandi poeti, come Baudelaire e Rimbaud, Mallarmé e Apollinaire, Neruda e García Lorca. Ed è proprio a partire da queste considerazioni che si è deciso di proporre una lettura simbolica plurima dell’ulivo nella poesia francofona contemporanea, e in particolare nella produzione in versi dello scrittore e accademico italiano di espressione francese Giovanni Dotoli, una delle voci più suggestive e accattivanti nel multiforme scenario francofono contemporaneo.

Metodi Didattici


Lezioni frontali a sfondo seminariale.

Verifica dell'apprendimento


Colloquio in lingua francese e in lingua italiana atto a testare le competenze acquisite. La valutazione prenderà in considerazione la padronanza espressiva e l’utilizzo di una terminologia appropriata da parte degli esaminandi, nonché la loro capacità nell’affrontare, nell’analizzare e nel contestualizzare in modo critico le problematiche sollevate durante il corso.

Testi


Primo Modulo: « Motivi fiabeschi e favolistici nel "Petit Prince" di Saint-Exupéry »

Contesto storico-letterario

"XVIIe siècle. Les Grands Auteurs français du programme. Anthologie et histoire littéraire", [textes réunis et présentés par] André Lagarde et Laurent Michard, Paris, Bordas, «Collection littéraire Lagarde et Michard», 1967 [1985].

Opere analizzate

Charles Perrault, "Contes" (Contes en vers. Histoires ou Contes du temps passé), illustrés par Gustave Doré, présentation par Christelle Bahier-Porte, lecture d’images par Jérôme Picon, Paris, Éditions Flammarion, coll. «Garnier Flammarion n. 1309», 2006.

Jean de La Fontaine, "Fables", nouvelle édition illustrée par [Jules] Desandré et [Auguste] Hadamar, [reproduction en fac-similé de l’édition de: Paris, Théodore Lefèvre Éditeur, 1867], Rungis, Maxtor, 2013.

Antoine de Saint-Exupéry, "Le Petit Prince / Il Piccolo Principe", préface [de] / prefazione [di] Giovanni Dotoli; traduction [de] / traduzione [di] Mario Selvaggio; illustrations [de] / illustrazioni [di] Antoine de Saint-Exupéry & Nicole Durand, Alberobello - Paris, AGA Editrice - Le Nouvel Athanor, coll. «L’Orizzonte n. 9», 2018.

Saggi critici

"Le Conte et la Fable", sous la direction de Aurélia Gaillard et Jean-Paul Sermain, «Féeries. Études sur le conte merveilleux XVIIe - XIXe siècles», Grenoble, ELLUG Éditions, N° 7, 2010.

"Il était une fois Le Petit Prince d’Antoine de Saint-Exupéry", textes réunis et présentés par Alban Cerisier, Paris, Gallimard, coll. «Folio n. 4358», 2006.


Secondo Modulo: « L’ulivo e le sue rappresentazioni nella poesia francofona contemporanea »

Contesto storico-letterario

"Littérature francophone. 2. Récits courts, poésie", théâtre, sous la direction de Charles Bonn et Xavier Garneau, Paris, Hatier - AUPELF/UREF, coll. «Universités francophones», 1999, p. 57-202.

Opere analizzate

"Feuilles d’olivier. Une anthologie poétique et littéraire", édité par Jacques Bonnadier et Joseph Pacini, Avignon, Éditions Alain Barthélemy, 2007.

Giovanni Dotoli, "L’olivier ou l’arbre de la vie", tableaux-poèmes d’Alain Béral, Paris, Le Nouvel Athanor, 2017.

"Entre ciel et terre. L’olivier en vers. Anthologie poétique / Tra cielo e terra. L’ulivo in versi. Antologia poetica", sous la direction de / a cura di Giovanni Dotoli, Encarnación Medina Arjona, Mario Selvaggio; traduction en italien par / traduzione in italiano di Mario Selvaggio, Susanna Seoni, Lorenzo Manca; illustrations de / illustrazioni di Rikka Ayasaki & Michele Damiani, Roma, Edizioni Universitarie Romane, coll. «Arbre et imaginaire / Albero e immaginario n. 1», 2017.

Saggi critici

Giovanni Dotoli, "La symbolique de l’olivier", Paris, Les Éditions du Cygne, coll. «Mémoires du Sud», 2017.

"L’olivier et son symbolisme dans l’imaginaire méditerranéen / El olivo y su simbolismo en el imaginario mediterráneo / L’ulivo e la sua simbologia nell’immaginario mediterraneo", sous la direction de / editado por / a cura di Giovanni Dotoli, Encarnación Medina Arjona, Mario Selvaggio; avec la collaboration de / con la colaboración de / con la collaborazione di Claudia Canu Fautré & Lorenzo Manca, Roma, Edizioni Universitarie Romane, coll. «Arbre et imaginaire / Albero e immaginario n. 2», 2018.

Altre Informazioni


Gli studenti impossibilitati a frequentare le lezioni sono pregati di mettersi in contatto con il docente per concordare un programma specifico.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar