Curriculum

 

Maria Cristina Dessì si è laureata con lode nel giugno 1978 in Filosofia, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari, discutendo la tesi: “Il ruolo svolto dalla borghesia emergente e dalla medicina nel fenomeno della caccia alle streghe in Europa nei secoli XV- XVII”, primo relatore il prof. Alberto Pala, seconda relatrice la prof.ssa Clara Gallini.

Nel 1979 è stata Assistente incaricata alla cattedra di Filosofia della Facoltà di Magistero di Cagliari e nel 1981-82 borsista dell’Istituto Etnografico sardo. Negli anni 1979-1983 ha trascorso diversi periodi a Parigi per studiare, nelle biblioteche più importanti, testi e documenti relativi alla considerazione medica dei fenomeni di stregoneria e possessione demoniaca nel ‘600 in Francia. Nel 1984 ha vinto un concorso per ricercatore presso la Facoltà di Magistero (ora Facoltà di Scienze della Formazione) di Cagliari nel raggruppamento n. 52 confluito nel settore scientifico- disciplinare M- fil/06 Storia della filosofia. Nel 1986 ha svolto ricerche a Carpentras e a Aix-en-Provence sull’erudito Nicolas Fabri de Peiresc. Nel 1989 ha trascorso un periodo di studio in qualità di visiting scholar presso il Department of History dell’Università di Berkeley (California), per svolgere ulteriori approfondimenti sulla considerazione medica dei fenomeni demonopatici, sia in Inghilterra che in America alla fine del Seicento.

Un altro ambito di ricerca ha riguardato il meccanicismo animale cartesiano.

Ha inoltre studiato la figura di Jean Riolan fils, oppositore di William Harvey sulla circolazione del sangue ed esponente del galenismo alla Facoltà di Medicina di Parigi del XVII secolo.

E’ stata responsabile di progetti di ricerca locale (ex 60%) dell’Università di Cagliari dal 1985 al 2015 e coordinatrice di una unità su “Scienza, filosofia ed enciclopedia dei saperi nel Seicento europeo” nell’ambito di una ricerca finanziata dall’Università di Cagliari su “Ragione, legge, natura” (1997-1999). Ha partecipato all’unità locale di Cagliari, nell’ambito dei progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale ( Prin) coordinati dalla prof.ssa Maria Teresa Marcialis( Università di Cagliari) : “Descartes e l’eredità cartesiana nel pensiero filosofico e scientifico europeo (secoli XVII e XVIII)” nel 1998- 2000 e “Geografia e storia dei saperi filosofici da Galileo all’illuminismo. Edizione di testi e percorsi interpretativi ” nel 2000-2002.

Ha partecipato al progetto di ricerca dell’unità locale dell’Università del Piemonte Orientale di Vercelli : “Malpighiani fra Barocco e Lumi. Le inchieste, le reti, i linguaggi della cultura bio-medica settecentesca”, nell’ambito del Prin 2007 : “La tradizione galileiana e lo sperimentalismo naturalistico d’età moderna. Pratiche, teorie, linguaggi” coordinato dalla prof.ssa Maria Teresa Monti, Università del Piemonte Orientale, Vercelli.

Collabora all’Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Vallisneri.

E’ stata responsabile scientifica di un Assegno di ricerca dell’Università di Cagliari dal 31-01-2009 al 30-01-2011 sull’edizione di testi scientifici d’età moderna e di un assegno di ricerca biennale con decorrenza 20 ottobre 2012 per il Progetto “Edizione critica degli scritti di Antonio Vallisneri (1661-1730) pubblicati ne «La Galleria di Minerva» (Venezia, 1696-1717).

Ha vinto una premialità della Regione Sardegna per aver presentato come responsabile di unità locale il progetto:

“Storia naturale, animale e umana alla luce delle rivoluzioni scientifica ed evoluzionista. Rivisitazioni storiografiche tra continuismo e discontinuismo”nell’ambito del Progetto Prin 2009 dal titolo “Bioscienze fra Rinascimento ed Evoluzionismo. Scrittura, reti, saperi”, coordinatore nazionale Maria Teresa Monti.

 

 

Linee principali di ricerca :

°Studio del rapporto tra la medicina e la tradizione magico-ermetica in età moderna,

°studio del rapporto tra la medicina e la demonologia nel Cinquecento e primo Seicento, con particolare riguardo alla Francia,

°studio del pensiero biologico cartesiano e delle resistenze degli esponenti della tradizione aristotelico-galenica alle nuove scoperte in medicina,

°gli sviluppi del meccanicismo e della biologia d’osservazioni e d’esperienze nel primo Settecento italiano e nel pensiero e nell’opera del medico e naturalista Antonio Vallisneri

( 1661- 1730).

 

Ha partecipato a diversi convegni di studio. Tra i più significativi:

 

“Cultura popolare e cultura dotta nel Seicento”, Genova (23-25 novembre 1982), promosso dal «Centro di studi del pensiero filosofico del Cinquecento e del Seicento in relazione ai problemi della scienza» del C.N.R. di Milano, con la presentazione della comunicazione dal titolo: «Medicina e possessione demoniaca nel Seicento francese. Pierre Yvelin e le possedute di Louviers».

 

“Ragione e ‘civiltas’. Figure del vivere associato nella cultura del ‘500 europeo”, Diamante, 7-9 novembre 1984, promosso dal «Centro di studi del pensiero filosofico del Cinquecento e del Seicento in relazione ai problemi della scienza», C.N.R., Milano.

 

“Peiresc ou La Passion de Connaître”, Colloque de Carpentras, 5-7 Novembre, 1987, promosso dal «Centre Peiresc »e dall’«Équipe de recherche du C.N.R.S. sur le XVII siècle» con la presentazione della comunicazione dal titolo : « Peiresc et la sorcellerie ».

 

Sessione di studi della Domus Galilaeana di Pisa, promossa a Cagliari dall’Istituto di Filosofia della Facoltà di Magistero nel 1988, con la presentazione della relazione dal titolo: «L’immaginazione e il diavolo nella descrizione della malattia mentale del primo Seicento».

“Cartesiana”. Incontro di studi sulla filosofia cartesiana e la sua diffusione tra ‘600 e ‘700, promosso dal Dipartimento di Filosofia e Teoria delle Scienze umane di Cagliari, Cagliari, 21-22 gennaio 2000

 

“Cartesiana 2000”. Convegno di studi. Descartes e l’eredità cartesiana nel pensiero filosofico e scientifico europeo (secoli XVII e XVIII), promosso dal Dipartimento di Filosofia e Teoria delle Scienze umane, Cagliari, 30 novembre-2 dicembre 2000, con la presentazione della relazione dal titolo: «Jean Riolan e la discussione della tesi della circolazione del sangue di Harvey».

 

“Antonio Vallisneri. L’edizione del testo scientifico d’età moderna”, Seminario di studi di Storia della scienza del Settecento promosso dal Centro Studi “ Lazzaro Spallanzani” di Scandiano, Scandiano, 12-13 ottobre 2001

 

“Figure dell’invisibilità. Le scienze della vita nell’Italia d’Antico Regime”, Giornata di studi promossa dall’Istituto per lo studio del pensiero filosofico e scientifico moderno,C.N.R., Milano e dall’Institut d’histoire de la Médecine et de la Santé, Université de Genève, Milano, 13 dicembre 2002

 

“Aspetti e problemi dell’edizione dei manoscritti di A. Vallisneri”, Giornata di studio condotta da Dario Generali, coordinatore dell’Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Vallisneri, Milano, 14 dicembre 2002

 

« Écriture et Mémoire. Les carnets medico-biologiques de Vallisneri à É.Wolff », Giornate di studio

promosse dall’Istituto per lo studio del pensiero filosofico e scientifico moderno, C.N.R., Milano, 17-18 marzo 2005

 

XI Congresso de la Société d’Histoire et d’Epistémologie des Sciences de la vie

Milano, 18- 19 marzo 2005 , con la presentazione della comunicazione dal titolo: « Jean Riolan et la défense de la “methodus medendi” de Galien »

 

“Antonio Vallisneri. La figura, il contesto, l’immagine storiografica” convegno promosso dall’Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Vallisneri, Milano, 21-23 giugno 2006 , con la presentazione della relazione dal titolo: «La medicina vallisneriana ne ‘La Galleria di Minerva’»

 

“Gerarchie dei saperi e pratiche scientifiche in età moderna”, workshop promosso dal Dipartimento di Scienze Pedagogiche e Filosofiche , a cura di Michele Camerota e M.Pia Donato, Cagliari , 2-3 aprile 2007, con la presentazione della relazione dal titolo: «Aspetti teorici e pratici della medicina vallisneriana ne ‘La Galleria di Minerva’»

 

“IV Congresso in Sardegna di Storia della medicina”, promosso dall’Associazione Clemente Susini e dall’Ordine dei medici della Provincia di Cagliari, Cagliari, 29-30 aprile, 2008 con la presentazione della relazione dal titolo: «Il malessere femminile tra demonopatia e melanconia. Michel Marescot e la possessione di Marthe Brossier »

 

Organizzazione scientifica del Seminario di studio “Il rapporto della filosofia con la scienza e della tavola rotonda su “Filosofia e scienza: problemi e prospettive. Un dibattito aperto” con un intervento su “Il movimento del cuore nella medicina cartesiana”, Cagliari, Dipartimento di Scienze pedagogiche e filosofiche, 6 maggio 2009.

 

XXIII International Congress of History of Science and Technology   Budapest 27 luglio- 2 agosto 2009

Symposium S-42 : The emergence of the periodical form (17th-18th centuries) as an instrument of scientific change con la presentazione della relazione:

« Nouvelles stratégies de communication scientifique dans l’Italie moderne.

Les publications de A. Vallisneri dans le journal savant ‘ La Galleria di Minerva’ »

 

Insegnamento.

Dall’a. a. 1991-92 all’a.a. 2016-2017:

professore incaricato, prima di Storia della filosofia, e poi di Storia della filosofia moderna per i corsi di laurea in Materie Letterarie e poi in Pedagogia della Facoltà di Magistero dell’Università di Cagliari,

professore incaricato, prima di Storia della filosofia moderna e poi di Storia della filosofia per il corso di laurea in Scienze dell’Educazione e in Scienze dell’Educazione e Formazione della Facoltà di Scienze della Formazione, ora Facoltà di Studi Umanistici dell’Università di Cagliari.

Dal 2004-2005 al 2014-2015 è stata docente nel Collegio del Dottorato di Ricerca in Storia, Filosofia e Didattica delle Scienze, Dipartimento di Scienze Pedagogiche e Filosofiche, ora Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia, Università di Cagliari.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar