Insegnamenti e programmi

 

7334 - FARMACOLOGIA GENERALE E FARMACOGNOSIA

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
OSVALDO ​GIORGI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[50/21] ​ ​CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE [21/00 - Ord. 2014] ​ ​PERCORSO COMUNE864
Obiettivi

OBIETTIVI FORMATIVI

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: Il corso si propone di fornire agli studenti una approfondita conoscenza: (i) delle principali classi di farmaci e dei relativi meccanismi d’azione a livello molecolare, cellulare e sistemico, (ii) dei processi farmacocinetici di assorbimento, distribuzione, metabolismo ed escrezione dei farmaci e (iii) della modulazione farmacologica delle funzioni del sistema nervoso centrale, del sistema nervoso autonomo (simpatico e parasimpatico) e dei sistemi cardiovascolare, respiratorio e gastrointestinale

CAPACITÀ APPLICATIVE: Lo studente dovrà imparare ad applicare le competenze teoriche necessarie per acquisire capacità applicative nelle metodologie farmacologiche precliniche relative alla valutazione in vitro e in vivo degli effetti dei farmaci.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Il corso si propone di fornire agli studenti la capacità di valutare e interpretare dati scientifici teorici e sperimentali

ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE: Lo studente dovrà saper comunicare in modo chiaro e con linguaggio appropriato informazioni, idee e soluzioni ai problemi attraverso corrette forme scritte ed orali; esposizione critica di dati ricavati da pubblicazioni scientifiche. Capacità di relazionarsi con altri professionisti farmacisti e della sanità.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: Lo studente dovrà imparare a consultare in autonomia le fonti di aggiornamento professionale relative alla disciplina (banche dati, pubblicazioni e fonti informative accreditate a livello nazionale e internazionale).

Prerequisiti

Per poter sostenere l’esame finale di Farmacologia Generale è necessario:
• aver una buona preparazione di Biochimica
• aver superato gli esami di Chimica Organica e Fisiologia.

Contenuti

PROGRAMMA

INTRODUZIONE
- Organizzazione del corso.
- Introduzione alla Farmacologia e alla Farmacognosia.

FARMACODINAMICA: MECCANISMI MOLECOLARI
- Farmaci che interagiscono con i recettori intracellulari e recettori di membrana.
- Modulazione farmacologica dei canali ionici.
- Modulazione farmacologica dell’omeostasi del calcio intracellulare.
- Interazione farmaco-recettore.
- Farmaci che interagiscono con le pompe e con i trasportatori di membrana.
- Modulazione farmacologica dei neurotrasportatori.
- Modulazione farmacologica della neurosecrezione.

FARMACODINAMICA: TRASMISSIONE CHIMICA
- Modulazione farmacologica del sistema nervoso autonomo
- Farmaci che modulano la trasmissione colinergica.
- Farmaci che modulano la trasmissione adrenergica e noradrenergica.
- Modulazione farmacologica della trasmissione dopaminergica.
-Modulazione farmacologica della trasmissione serotoninergica.
- Farmaci che modulano la trasmissione mediata dai peptidi oppioidi.
- Modulazione farmacologica della trasmissione gabaergica.
- Farmaci che modulano la trasmissione mediata dagli amminoacidi eccitatori.
- Farmaci antiepilettici.
- Modulazione farmacologica della trasmissione nitrergica.

FARMACI ANTINFIAMMATORI E ANTIALLERGICI
- Farmaci antinfiammatori non steroidei.
- Farmaci antinfiammatori steroidei.
- Farmaci antistaminici.

FARMACOCINETICA
- Assorbimento dei farmaci.
- Distribuzione e metabolimo dei farmaci.
- Escrezione dei farmaci.
- Disegno del protocollo terapeutico.

FARMACOGNOSIA
- Principi attivi delle droghe e loro biogenesi.
- Droghe contenenti alcaloidi che modulano l’attività dei canali ionici e delle pompe (chinidina, digossina, etc.)
- Droghe contenenti alcaloidi attivi sui trasportatori dei neurotrasmettitori (cocaina, reserpina, etc.)
- Droghe contenenti alcaloidi che modulano la trasmissione colinergica (atropina, pilocarpina, fisostigmina, etc.)
- Droghe contenenti alcaloidi attivi sulla trasmissione noradrenergica e serotoninergica (efedrina, ergotossina, etc.).
- Alcaloidi fenantrenici dell’oppio: morfina, codeina e tebaina.
- Droghe ad essenze e resine fenoliche: delta-9 tetrahydrocannabinolo.

Metodi Didattici

Il corso si svolgerà con lezioni frontali che prevedono l’uso di presentazioni in PowerPoint.

Verifica dell'apprendimento

N° 2 verifiche scritte in itinere ed esame orale finale su tutto il programma del corso.

Modalità di verifica e di valutazione e criteri di attribuzione del voto finale
Esame orale: Lo studente dovrà discutere oralmente alcuni argomenti differenti proposti dal docente avvalendosi, dove necessario, anche di schemi/rappresentazioni grafiche. Sono valutate la conoscenza degli argomenti del corso, le capacità di collegamento tra argomenti diversi, la capacità espressiva, l’uso di terminologia appropriata, la capacità di sintesi.
Giudizio finale. Il voto finale tiene conto di vari fattori:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma per esempio di formule, schemi, equazioni.
Qualità relazionali:
Disponibilità allo scambio e all’interazione con il docente durante il colloquio.
Qualità personali:
a) spirito critico;
b) capacità di autovalutazione.
Di conseguenza, il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e capacità di espressione grafica accettabile.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

Testo di riferimento

- H.P. RANG, M.M. DALE, J.M. RITTER, R.J. FLOWER, G. HENDERSON “FARMACOLOGIA”. VII EDIZIONE ELSEVIER, 2012.

Altri testi o materiale didattico:
- F. CLEMENTI, G. FUMAGALLI “FARMACOLOGIA GENERALE E MOLECOLARE” IV EDIZIONE. UTET, 2012 (trattazione dettagliata dei meccanismi molecolari degli effetti dei farmaci).
- H. HITNER, B. NAGLE “PRINCIPI DI FARMACOLOGIA. Classificazione – Interazioni – Indicazioni cliniche”. ZANICHELLI. 1° Edizione, 2014 (testo complementare del precedente, che tratta gli effetti sistemici dei farmaci).
- R.D. HOWLAND, M.J. MYCEK. “LE BASI DELLA FARMACOLOGIA”. ZANICHELLI, III EDIZIONE, 2007 (testo complementare del precedente, che tratta sinteticamente gli effetti sistemici dei farmaci).

Altre Informazioni

Altre informazioni

Saranno messi a disposizione degli studenti gli slides utilizzati nelle lezioni di Farmacocinetica e Farmacognosia, così come domande di autovalutazione e altro materiale didattico

Le iscrizioni si effettuano su ESSE3 e verranno chiuse il giorno precedente la data dell’appello. Per informazioni sull’appello (orario, aula, ecc.) telefonare al seguente numero: 070 675 8631.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar