Insegnamenti e programmi

 

20/40/125A - STORIA CONTEMPORANEA 1 (MOD.A)

Anno Accademico 2018/2019

CLAUDIO NATOLI
CLAUDIO NATOLI
CLAUDIO NATOLI
Primo Semestre 
Convenzionale 
 



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/39]  FILOSOFIA [39/00 - Ord. 2013]  PERCORSO COMUNE660
[20/40]  LETTERE [40/10 - Ord. 2008]  LETTERE CLASSICHE630
[20/40]  LETTERE [40/20 - Ord. 2008]  LETTERE MODERNE630
[20/45]  BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/50 - Ord. 2016]  BENI CULTURALI E SPETTACOLO CONVENZIONALE630
Obiettivi

Il corso si prefigge di far acquisire agli studenti una conoscenza critica di livello universitario di un fenomeno centrale nella storia del ‘900, affrontato dal punti di vista delle problematiche generali, delle diverse fasi che ne segnarono la parabola storica, delle affinità e delle differenze nei diversi contesti, delle metodologie e interpretazioni storiografiche.
Gli studenti potranno acquisire conoscenze specifiche per il migliore apprendimento del manuale di storia, competenze riguardo alla capacità di interpretare i nessi tra i diversi fattori e soggetti relativi al campo specifico di studio, acquisire una appropriata terminologia, comprendere la centralità delle fonti nella ricerca storica.
Attraverso i seminari collegati, gli studenti potranno acquisire conoscenze specifiche per il migliore apprendimento del manuale di storia, nonché ulteriori approfondimenti sulla storia del XX Secolo e competenze riguardo all’uso delle fonti nella ricerca storica, con un approccio diretto alle fonti documentali, alle fonti audiovisive, alle biblioteche e agli archivi.

Prerequisiti

Si richiede agli studenti una conoscenza manualistica della storia contemporanea sulla base dei parametri medi dei licei classici e scientifici e delle scuole di istruzione secondaria di secondo grado.

Contenuti

Titolo del corso:
Fascismo e storia d'Italia.

Il corso affronterà anzitutto il confronto generale sul fascismo che si è sviluppato tra i contemporanei e tra gli storici nell’Europa tra le due guerre e dal 1945 sino ai nostri giorni. Saranno quindi approfonditi il rapporto tra fascismo, storia d’Italia e società italiana, la costruzione dello Stato autoritario negli anni ’20 e il regime di massa e la radicalizzazione totalitaria degli anni ‘30. Nella parte finale del corso si tratteranno le questioni di politica estera. Infine, in forma seminariale, con riconoscimento di n. 2 CFU, si affronteranno le affinità e le differenze tra fascismo e nazionalsocialismo tedesco, il passaggio dall’antisemitismo tradizionale a quello moderno alla fine dell’800, il rapporto tra fascismo e razzismo in una prospettiva europea, dalle persecuzioni degli anni ’30 sino al genocidio degli ebrei durante la seconda guerra mondiale.

Contenuti

Titolo del corso:
Fascismo e storia d'Italia.

Il corso affronterà anzitutto il confronto generale sul fascismo che si è sviluppato tra i contemporanei e tra gli storici nell’Europa tra le due guerre e dal 1945 sino ai nostri giorni. Saranno quindi approfonditi il rapporto tra fascismo, storia d’Italia e società italiana, la costruzione dello Stato autoritario negli anni ’20 e il regime di massa e la radicalizzazione totalitaria degli anni ‘30. Nella parte finale del corso si tratteranno le questioni di politica estera. Infine, in forma seminariale, con riconoscimento di n. 2 CFU, si affronteranno le affinità e le differenze tra fascismo e nazionalsocialismo tedesco, il passaggio dall’antisemitismo tradizionale a quello moderno alla fine dell’800, il rapporto tra fascismo e razzismo in una prospettiva europea, dalle persecuzioni degli anni ’30 sino al genocidio degli ebrei durante la seconda guerra mondiale.

Metodi Didattici

La durata delle lezioni frontali è di 30 ore.
Il corso è integrato da un ciclo seminariale di 12 ore dedicato al tema "I regimi fascisti e la persecuzione degli ebrei dalle leggi razziali alla Shoah". Esso costituisce un momento di conoscenza e di riflessione storica propedeutico alla Giornata della memoria, che si svolge ogni anno il 27 gennaio nell'Aula magna del Corpo aggiunto delle Facoltà umanistiche a cura del Dipartimento di Storia, Beni culturali e territorio, con la partecipazione dei più qualificati studiosi italiani e stranieri.
La partecipazione al seminario e alla Giornata della memoria, corredata da una relazione scritta, darà diritto al riconoscimento di n. 2 CFU.
Nel secondo semestre, come ogni anno, si svolgerà il seminario Archivi e storia contemporanea, rivolto agli studenti di tutti i Corsi di Laurea delle facoltà umanistiche. Esso avrà al centro il tema dalla classificazione, dell’interpretazione e dell’uso delle fonti nella storia contemporanea in rapporto al tema prescelto e sarà accompagnato da visite guidate agli archivi pubblici e privati di Cagliari e di altre località della Sardegna e da un viaggio di studio finale in una località di particolare interesse storico.
Il seminario prevede 5 incontri con lezioni, illustrazione di fonti e proiezioni di materiali audiovisivi, visite guidate ad archivi pubblici e privati per la durata complessiva di 20 ore.
Il viaggio di studio, a seconda del programma previsto, può durare da due a tre giorni.
La partecipazione al seminario e al viaggio di studio, corredata da una relazione scritta, darà diritto al riconoscimento di n.2+1 o n. 2 CFU a seconda dei corsi di Studio di afferenza.

Verifica dell'apprendimento

La prova d'esame si svolge in forma orale.
I criteri di valutazione e di attribuzione del voto finale riguardano: le conoscenze storiche di base, le capacità di contestualizzazione, la padronanza linguistica in rapporto alle discipline storiche.
L’esame è articolato in una prima parte dedicata ai grandi temi della storia contemporanea e in un approfondimento legato alle questioni sviluppate nei testi consigliati ed eventualmente nell’ambito dei seminari.
La conoscenza della storia generale è una condizione essenziale per il superamento dell’esame.

Verifica dell'apprendimento

L'esame si svolge in forma orale.
I criteri di valutazione e di attribuzione del voto finale riguardano: le conoscenze storiche di base, le capacità di contestualizzazione, la padronanza linguistica in rapporto alle discipline storiche.
L’esame è articolato in una prima parte dedicata ai grandi temi della storia contemporanea e in un approfondimento legato alle questioni sviluppate nei testi consigliati ed eventualmente nell’ambito del corso e dei seminari.
La conoscenza della storia generale è una condizione essenziale per il superamento dell’esame.

Testi

La conoscenza della storia generale dal 1870 ai nostri giorni è essenziale per il superamento dell'esame. Si raccomanda di non trascurare lo studio del manuale per il periodo successivo al 1945. Ai fini della preparazione si consiglia uno a scelta tra i seguenti testi:

- G. Sabatucci V. Vidotto Il mondo contemporaneo dal 1848 a oggi, Roma-Bari, Laterza ;
- A. Giardina- G. Sabbatucci- V. Vidotto, Manuale di storia. 3. L'età contemporanea, Roma-Bari, Laterza;
- M.L. Salvadori, L'età contemporanea, Torino, Loescher.

L'uso di eventuali altri manuali dovrà essere concordato con il docente.

b) Testi relativi alla prima parte del corso:

1) Un volume a scelta tra i seguenti:

a) E. Collotti, Fascismo, fascismi, Firenze, Sansoni;
b) E. Gentile, Fascismo. Storia e interpretazione, Roma-Bari, Laterza;
c) A. De Grand, L’Italia fascista e la Germania nazista, Bologna, Il Mulino.



c) Testi relativi alla seconda parte del corso:

1) E. Collotti, La Germania nazista,Torino, Einaudi;
2) D.J.K. Peukert, Storia sociale del Terzo Reich, Firenze, Sansoni;
3) C. Natoli (a cura di), La Resistenza tedesca 1933-1945, Milano, Angeli.

Altre Informazioni

Il corso e i seminari si articoleranno in lezioni frontali e in proiezioni di materiali audiovisivi, film documentari e opere di fiction particolarmente significative per rievocare lo “spirito del tempo”.
In particolare il corso vedrà la proiezione del film Metropolis, di Fritz Lang (1927) e del film Lo spirito del ’45, di Ken Loatch (2013), introdotti dal docente e da un esperto di cinema.
I seminari utilizzeranno materiali documentali originari sul ghetto di Varsavia e sui campi di sterminio.
Nel primo semestre è previsto come ogni anno, un seminario dedicato alla Giornata della memoria , che si svolgerà il 27 gennaio 2019. Esso ospiterà un incontro dibattito con la partecipazione di studiosi italiani e stranieri tra i più qualificati e darà diritto all’attribuzione di 2 CFU aggiuntivi, previa presentazione di una tesina scritta da parte degli studenti. Propedeutica alla Giornata della memoria è la partecipazione alla fase seminariale del corso, di cui si è detto precedentemente.
Nel secondo semestre, come ogni anno, si svolgerà il seminario Archivi e storia contemporanea, rivolto agli studenti di tutti i Corsi di Laurea della Facoltà di Studi umanistici. Esso avrà al centro il tema dalla classificazione, dell’interpretazione e dell’uso delle fonti nella storia contemporanea e sarà accompagnato da visite guidate agli archivi pubblici e privati di Cagliari e di altre località della Sardegna e da un viaggio di studio finale in una località di particolare interesse storico.
Il seminario prevede 5 incontri con lezioni, illustrazione di fonti e proiezioni di materiali audiovisivi, visite guidate ad archivi pubblici e privati per la durata complessiva di 20 ore.
Il viaggio di studio, a seconda del programma previsto, può durare da due a tre giorni.
La frequentazione al seminario, corredata da una relazione scritta, permetterà il riconoscimento di n. 2+1 o di 2 CFU aggiuntivi, a seconda dei criteri di ciascun Corso di laurea.
Ai fini del riconoscimento dei crediti aggiuntivi relativi alle attività seminariali legate al corso è richiesta agli studenti una relazione scritta



credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar