Programmi

 

32/15/079 - STORIA DELL'EUROPA MODERNA

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
MARIA ​LEPORI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/15] ​ ​LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE [15/10 - Ord. 2015] ​ ​LINGUE, LETTERATURE E CULTURE630
Obiettivi

- La conoscenza del problema dello Stato in Età moderna e del dibattito storiografico attuale in merito.
- La consapevolezza della continua messa in discussione dei risultati della ricerca in campo storico, nonché del rinnovamento continuo dei suoi metodi di ricerca, delle sue fonti e delle sue categorie interpretative.
- Acquisizione di capacità di apprendimento che permettano allo studente di proseguire nello studio in modo autonomo.

Prerequisiti

Una conoscenza dei principali temi relativi alla storia dell'Europa moderna, nonché del loro modo di configurarsi nei vari contesti geografici.

Contenuti

Il corso si compone di due parti.
- La prima parte riguarda il problema dello Stato nella società di antico regime, il dibattito storiografico recente e la messa in discussione del paradigma dello Stato ‘moderno'. Il tema verrà declinato sia nelle sue variazioni diacroniche, dal XVI al XVIII secolo, sia nelle peculiarità culturali e istituzionali assunte nei diversi contesti territoriali europei. Una particolare attenzione sarà data alla Corona spagnola.
- la seconda parte verte sulla storiografia del Novecento e soprattutto sulla 'Scuola delle Annales', per individuare sia la ricchezza delle sue proposte ‘rivoluzionarie’ che hanno sollecitato il dibattito in tutto il mondo e sia il suo declino odierno.

Metodi Didattici

1. Per le prime 20 ore, le lezioni saranno frontali, anche se si darà, ogni volta, spazio alla discussione sulla lezione precedente.
2. La seconda parte del corso, le ultime 10 ore, comprenderà anche momenti seminariali.

Verifica dell'apprendimento

La verifica avverrà con un colloquio finale in cui lo studente dovrà dimostrare
- di conoscere la questione dello ‘Stato moderno’ e il contributo innovativo data, al più generale dibattito storiografico, dalla così detta ‘Scuola delle Annales’;
- di aver colto il carattere problematico della ricerca storica, nella sua continua messa in discussione delle fonti e dei paradigmi interpretativi;
- di sapersi porre autonomamente in modo critico rispetto ai temi tradizionali dell’età moderna;
- di saper discutere delle questioni affrontate con il linguaggio specifico delle discipline storiche.

La valutazione avverrà in trentesimi e partirà da 18/30 per una conoscenza sufficiente dei temi trattati e potrà raggiungere i 30/ 30 e la lode per una capacità critica e una proprietà di linguaggio eccellenti.

Testi

1. Storia Moderna, Manuali Donzelli - soltanto i seguenti capitoli: La nascita dello Stato moderno (pp. 77-102; L'assolutismo (pp. 313-350)
2. Elliott, La Spagna imperiale, il Mulino.
3. P. Burke, Una rivoluzione storiografica, Laterza

Altre Informazioni

Gli studenti che non possono frequentare le lezioni e che incontrano difficoltà nell'affrontare il programma possono contattare il docente nell'orario di ricevimento.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar