Programmi

 

32/15/014 - LINGUISTICA APPLICATA

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
NICOLETTA ​PUDDU (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/15] ​ ​LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE [15/10 - Ord. 2015] ​ ​LINGUE, LETTERATURE E CULTURE630
Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione
- possedere una conoscenza approfondita delle tematiche di ambito linguistico in prospettiva applicata con particolare riferimento alla corpus linguistics e alla corpus pragmatics

Capacità applicative
- sapere applicare i principi dell'indagine linguistica, con particolare riferimento alla variazione pragmatica, tramite l'utilizzo di vari tipi di corpora
- saper creare un corpus annotato

Autonomia di giudizio
- Essere in grado di formulare una propria valutazione in relazione al dato linguistico sulla base della interpretazione dei informazioni codificate nei corpora, con particolare riferimento al livello pragmatico
- Essere in grado di individuare e raccogliere informazioni aggiuntive, prevalentemente di tipo pragmatico, e saperle codificare correttamente all'interno di un corpus.

Abilità nella comunicazione
- Saper discutere in maniera efficace problemi e soluzioni in relazione alla creazione e all'analisi di corpora con particolare riferimento all'annotazione del livello pragmatico.

Capacità di apprendere
- Avere le capacità di apprendimento che sono necessarie ai fini di un continuo aggiornamento nell'ambito della corpus linguistics e della corpus pragmatics
- Avere la capacità di attingere a diverse fonti bibliografiche relative agli studi di corpus linguistics e corpus pragmatics

Prerequisiti

- Solide conoscenze di linguistica generale e delle lingue di studio.
- Elementi di pragmatica

Contenuti

Corpora e pragmatica
1. Introduzione alla linguistica dei corpora
- Storia della disciplina: dalle concordanze alla corpus linguistics
- Classificazione dei corpora
- I principali corpora per l'italiano e per le lingue straniere di studio
1.2 Interrogazione dei corpora: concordanze e studi sulla frequenza
1.2.1 Concordanze
- Il ruolo del contesto nell’interpretazione degli enunciati
- L’utilizzo dei corpora per lo studio del contesto linguistico
- I concordancer
- Lo studio delle collocazioni
- Collocati
- Colligati
- Preferenza semantica
- Prosodia semantica
- Extended units of meaning
1.2.2 Studi sulla frequenza
- Popolazione
- Distribuzione
- Liste di frequenza
- Tokenizzazione
- Vocabolario e type/token ratio
- Distribuzione del lessico: legge di Zipf
- Frequenze cumulative
- Studio delle parole chiave
1.3 La creazione di un corpus
- Progettazione
- Acquisizione
- Codifica
- Annotazione
- Introduzione all'annotazione XML
- Introduzione ai principali standard di codifica

2. Introduzione alla corpus pragmatics
2.1 Riferimento
- Espressioni referenziali
- Anafora
- Deissi
- Lo studio dei dimostrativi nei corpora
2.2 Struttura informativa
- Topic/comment
- Dato/nuovo
- Focus
- Corpora di parlato per lo studio della struttura informativa
2.3 Rapporto tra espressioni linguistiche e intenzioni comunicative
-Teoria degli atti linguistici
- Inferenze, conseguenze e presupposizioni
- Principio di cooperazione
- Massime conversazionali
- Implicature
- I corpora per lo studio della teoria degli atti linguistici
2.4 Analisi della conversazione
- Mosse comunicative
- Turni
- Simmetria, potere, dominanza
- Cortesia
- I corpora per lo studio della conversazione

Metodi Didattici

Lezioni frontali

Verifica dell'apprendimento

Modalità di esame
Prova scritta

Criteri di attribuzione del voto finale
Le conoscenze e le competenze relative al contenuto del corso vengono valutate tramite domande a risposta aperta in cui lo studente deve dimostrare:
- di conoscere i concetti fondamentali della disciplina.
- di saper applicare le proprie conoscenze anche in prospettiva interlinguistica,
- di saper integrare le conoscenze relative alla conoscenza della linguistica dei corpora e della pragmatica
- di saper elaborare in maniera critica le informazioni relative a testi di varia complessità

La valutazione terrà conto in particolare di:
- capacità descrittive e argomentative;
- scrittura sintatticamente corretta e utilizzo di una terminologia appropriata
- capacità di strutturare un testo scritto

Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti , una conoscenza base degli argomenti trattati durante in corsi e di essere in grado di trattarne in maniera adeguata.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso e saperli esporre in maniera articolata e completa.

Testi

Andorno, Cecilia (2005), Che cos’è la pragmatica linguistica, Roma, Carocci
Cresti, Emanuela, Panunzi, Alessandro (2013), Introduzione ai corpora dell’italiano, Bologna, Il Mulino
Letture consigliate per i non frequentanti
Barbera, Manuel (2013), Linguistica dei corpora e linguistica dei corpora italiana. Un’introduzione, Milano, Quasar.

Altre Informazioni

Materiali di supporto verranno forniti nel corso delle lezioni.
Le slide saranno disponibili nell'apposita sezione della piattaforma moodle

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar