Informazioni generali

 

[32/15]  LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE

Facoltà di STUDI UMANISTICI

Ordinamento
LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE 
Durata
2 Anni 
Crediti
120 
Tipo di Corso
Corso di Laurea Magistrale 
Normativa
D.M. 270/2004 
Classe di Laurea
LM-37 - Classe delle lauree magistrali in Lingue e letterature moderne europee e americane
Tipo di Accesso
Accesso Libero 
Sedi Didattiche
Cagliari - Università degli Studi 
Sito del Corso
Accedi alla pagina web del Corso 
Elenco Insegnamenti per Percorso/Curriculum
COOPERAZIONE E MEDIAZIONE CULTURALE - 15/20 - Ord. 2015
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE - 15/10 - Ord. 2015
PERCORSO COMUNE - 15/00 - Ord. 2015


Requisiti di accesso


Titoli
 
Un'opzione a scelta tra le seguenti
1. - Laurea di Primo Livello (triennale) - in ipotesi
2. - Laurea ante riforma (vecchio ordinamento)
3. - Laurea Specialistica
4. - Laurea Magistrale
5. - Titolo straniero


Ruoli


Coordinatore
ANTONIETTA MARRA
amarra@unica.it


Date e Scadenze


Leggi il Manifesto generale degli studi

Contribuzione studentesca


Leggi il Regolamento contribuzione studentesca

Tassa per la partecipazione ai test di ammissione ai Corsi di studio Euro 22,55
Studenti in corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 277,12 a Euro 2.977,47 in funzione dell'ISEE e dei CFU acquisiti
Studenti fuori corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 277,12 a Euro 4.416,21 in funzione dell'ISEE, dell'anno di fuori corso e dei CFU acquisiti
Imposta di bollo Euro 16
Tassa regionale ERSU per reddito complessivo familiare superiore a Euro 25.000 Euro 140
Sono previsti esoneri totali dal pagamento delle tasse o parziali (contributo calmierato e riduzioni), indicati nel Regolamento contribuzione studentesca che è opportuno consultare.

Informazioni generali


Status professionale conferito dal titolo

I laureati del Corso di laurea magistrale potranno essere impiegati come funzionari di elevata responsabilità nelle istituzioni culturali, negli organismi a vocazione internazionale, come consulenti linguistici nel campo dell'editoria, dello spettacolo e dei beni culturali. Potranno, inoltre, prevedere come occupazione l'insegnamento nella scuola secondaria inferiore e superiore, una volta espletato il processo di abilitazione all'insegnamento previsto dalla normativa vigente.

Caratteristiche prova finale

La prova finale consisterà nella redazione e nella discussione, in italiano o in lingua straniera, di una tesi di laurea su un argomento coerente con il piano di studio e concordato con un docente relatore. Tale elaborato dovrà essere corredato di apparato critico di note e bibliografia e di una sintesi scritta redatta nella lingua straniera di specializzazione.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammessi al Corso di laurea in Lingue e letterature moderne europee e americane (classe LM-37) occorre essere in possesso di una laurea di primo livello della classe L-11. Possono, inoltre, accedervi studenti in possesso di altra laurea di primo livello purché in possesso dei seguenti requisiti curriculari:
almeno 84 CFU maturati in SSD compresi fra i seguenti: L-LIN/04, L-LIN/07, L-LIN/12, L-LIN/14, L-OR/12, L-LIN/01, L-LIN/02, L-FIL-LET/09, L-FIL-LET/12, L-FIL-LET/15, L-LIN/03, L-LIN/05, L-LIN/06, L-LIN/10, L-LIN/11, L-LIN/13, M-STO/02, M-STO/04, M-DEA/01, M-GGR/01, M-GGR/02, L-ART/05, L-ART/06, L-ART/07.
L’accesso al Corso prevede la verifica della preparazione iniziale degli studenti, secondo le modalità stabilite dal Regolamento didattico del Corso.

Titolo di studio rilasciato

Laurea Magistrale in Lingue e letterature moderne europee e americane

Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione

ITALIANO

Abilita comunicative

I laureati devono essere in grado di divulgare, attraverso una esposizione corretta e chiara, le nozioni e le conoscenze acquisite nell'ambito delle lingue e letterature di studio, nonché delle discipline linguistico-letterarie, artistiche, storiche e demoetno-antropologiche, utilizzando le lingue di studio, e avvalendosi delle più opportune tecniche comunicativo-didattiche. I laureati devono maturare, inoltre, l'abilità di dialogare su problematiche complesse con interlocutori specialisti di vari settori, in particolare di quello linguistico-letterario. Alla formazione di tali abilità concorreranno: la partecipazione ai seminari, convegni, incontri culturali organizzati dal Corso di laurea, con specialisti italiani e stranieri nelle discipline caratterizzanti del percorso formativo; esercitazioni in aula tenute dai docenti nell'ambito dei propri insegnamenti; preparazione alla discussione della tesi di laurea sotto la supervisione di un relatore. La verifica dell'acquisizione avviene tramite gli esami, scritti e/o orali, delle singole discipline e nella discussione e valutazione del lavoro di tesi a conclusione del percorso.

Autonomia di giudizio

I laureati devono avere la capacità di valutare e gestire problematiche linguistiche e fenomeni culturali complessi inerenti le lingue di studio, nonché di formulare interpretazioni anche a partire da dati linguistici e testuali incompleti, con autonomia di indagine e giudizio. Devono, inoltre, saper contestualizzare il dato linguistico nel suo specifico contesto socio-culturale, in prospettiva interdisciplinare. Si prevede anche che i laureati maturino la capacità di organizzare e controllare l'apprendimento linguistico di soggetti altri, anche attraverso la pratica di opportuni tirocini.
Allo sviluppo di tali capacità contribuiscono tutti gli insegnamenti, attraverso lezioni frontali ed esercitazioni che preparano all'attività individuale richiesta allo studente; frequenza di seminari e dibattiti organizzati dal Corso; realizzazione della tesi di laurea sotto la supervisione di un relatore. La verifica dell'acquisizione avviene tramite gli esami, scritti e/o orali, delle singole discipline e nella discussione e valutazione del lavoro di tesi a conclusione del percorso.

Capacita di applicare conoscenza e comprensione

Discipline filologico-linguistiche
I laureati dovranno essere in grado di:
- applicare i principi dell'indagine linguistico-filologica ai più diversi contesti comunicativi, ad altri ambiti del sapere e dell'esperienza sociale, anche in una prospettiva inter-culturale;
- impostare un lavoro di ricerca nelle discipline afferenti all’area, individuando possibili aree tematiche da sottoporre a indagine critica e documentarsi su quanto prodotto al riguardo dalla letteratura pregressa.

L'apprendimento avviene tramite lezioni frontali, esercitazioni e seminari nell'ambito degli insegnamenti di quest'area; la verifica avviene mediante gli esami, scritti e/o orali, dei singoli insegnamenti e con la discussione e valutazione della prova finale.

Discipline delle lingue straniere
I laureati dovranno essere in grado di:
- utilizzare le conoscenze acquisite nell'ambito della lingua di specializzazione per gestire problematiche legate allo scambio linguistico;
- impostare un lavoro di ricerca nelle discipline afferenti all’area, individuando possibili aree tematiche da sottoporre a indagine critica e documentarsi su quanto prodotto al riguardo dalla letteratura pregressa.

L'apprendimento avviene tramite lezioni frontali, esercitazioni e seminari nell'ambito degli insegnamenti di quest'area; la verifica avviene mediante gli esami, scritti e/o orali, dei singoli insegnamenti e con la discussione e valutazione della prova finale.

Discipline delle letterature
I laureati dovranno essere in grado di:
- analizzare un testo cogliendone le caratteristiche principali a livello semantico e strutturale in modo da poterlo correttamente inserire in un contesto storico-letterario;
- analizzare un testo per produrre una propria interpretazione nella lingua straniera prescelta;
- approfondire questioni critico-letterarie, anche in prospettiva diacronica e comparata;
- assimilare i commenti critici esaminati e rielaborare autonomamente i contenuti acquisiti;
- utilizzare le conoscenze acquisite nell’ambito della letteratura di specializzazione per programmare, organizzare e gestire progetti di mediazione linguistica e culturale;
- impostare un lavoro di ricerca nelle discipline afferenti all’area, individuando possibili aree tematiche da sottoporre a indagine critica e documentarsi su quanto prodotto al riguardo dalla letteratura pregressa.

L'apprendimento avviene tramite lezioni frontali, esercitazioni e seminari nell'ambito degli insegnamenti di quest'area; la verifica avviene mediante gli esami, scritti e/o orali, dei singoli insegnamenti e con la discussione e valutazione della prova finale.

Discipline storiche, geografiche, antropologiche
I laureati dovranno essere in grado di:
- utilizzare le conoscenze storico-antropologico-geografiche per collocare i prodotti linguistici e culturali all’interno delle diverse aree culturali di riferimento;
- impostare un lavoro di ricerca nelle discipline afferenti all’area, individuando possibili aree tematiche da sottoporre a indagine critica e documentarsi su quanto prodotto al riguardo dalla letteratura pregressa.

L'apprendimento avviene tramite lezioni frontali, esercitazioni e seminari nell'ambito degli insegnamenti di quest'area; la verifica avviene mediante gli esami, scritti e/o orali, dei singoli insegnamenti e con la discussione e valutazione della prova finale.

Conoscenza e comprensione

Discipline filologico-linguistiche
I laureati dovranno possedere:
- una solida base di conoscenze e competenze linguistiche, glotto-didattiche e filologiche;
- una conoscenza approfondita delle tematiche di ambito filologico e linguistico, anche in prospettiva applicata;
- la padronanza degli strumenti linguistici e metodologici necessari ad affrontare percorsi di studio di III livello.

L'apprendimento avviene tramite lezioni frontali, esercitazioni e seminari nell'ambito degli insegnamenti di quest'area; la verifica avviene mediante gli esami, scritti e/o orali, dei singoli insegnamenti e con la discussione e valutazione della prova finale.

Discipline delle lingue straniere
I laureati dovranno:
- aver rafforzato e ampliato, rispetto al primo ciclo, le proprie conoscenze e capacità di comprensione nell'ambito della lingua straniera prescelta;
- possedere una buona conoscenza di una seconda lingua già studiata nel triennio.

L'apprendimento avviene tramite lezioni frontali, esercitazioni e seminari nell'ambito degli insegnamenti di quest'area; la verifica avviene mediante gli esami, scritti e/o orali, dei singoli insegnamenti e con la discussione e valutazione della prova finale.

Discipline delle letterature
I laureati dovranno possedere:
- conoscenze avanzate della letteratura relativa alla lingua di specializzazione;
- conoscenza dei fenomeni storico-culturali connessi ai testi letterari delle lingue di specializzazione;
- conoscenza della letteratura come strumento di comprensione dei fenomeni socio-culturali connessi all’area linguistica di specializzazione;
- conoscenza degli strumenti critici e teorici funzionali allo studio dei testi letterari e al loro inquadramento nei relativi contesti storici e sociali;
- conoscenza delle metodologie di indagine proprie della teoria letteraria;
- conoscenze di ermeneutica testuale.

L'apprendimento avviene tramite lezioni frontali, esercitazioni e seminari nell'ambito degli insegnamenti di quest'area; la verifica avviene mediante gli esami, scritti e/o orali, dei singoli insegnamenti e con la discussione e valutazione della prova finale.

Discipline storiche, geografiche, antropologiche
I laureati dovranno possedere:
- conoscenze avanzate dei contesti culturali relativi alla lingua di specializzazione, europei o americani;
- conoscenza dei processi storici, artistici, demoetnoantropologici mirata all'approfondimento del contesto culturale, anche in relazione alle lingue di studio e in una prospettiva inter-culturale.

L'apprendimento avviene tramite lezioni frontali, esercitazioni e seminari nell'ambito degli insegnamenti di quest'area; la verifica avviene mediante gli esami, scritti e/o orali, dei singoli insegnamenti e con la discussione e valutazione della prova finale.

Capacita di apprendimento

I laureati devono avere acquisito la padronanza dei processi di apprendimento necessari a organizzare e perseguire attività di studio autonome nei diversi ambiti disciplinari. In particolare, devono sapere utilizzare le teorie e gli strumenti propri dell'indagine testuale e critico-letteraria, nonché le tecniche dell'apprendimento linguistico.
Tali capacità vengono sviluppate attraverso la frequenza degli insegnamenti, lo studio individuale e la preparazione della tesi di laurea.

Descrizione obiettivi formativi specifici

Il Corso mira a fornire il perfezionamento di una lingua e cultura moderna di ambito europeo o americano e una buona conoscenza di una seconda lingua già studiata nel triennio (Area di apprendimento 2). Al termine del ciclo di studi, i laureati del Corso di laurea, sulla scorta di una solida base di competenze linguistiche, glotto-didattiche e filologiche (Area di apprendimento 1), disporranno di conoscenze avanzate della letteratura relativa alla lingua di specializzazione e dei suoi contesti culturali (Aree di apprendimento 3-4). I laureati avranno la padronanza degli strumenti linguistici e metodologici necessari per una eventuale prosecuzione degli studi attraverso percorsi di abilitazione all'insegnamento, Master di secondo livello, Dottorati di ricerca e Corsi di preparazione post lauream.
Nel primo anno di Corso, oltre al perfezionamento della lingua straniera di specializzazione e all'apprendimento avanzato della seconda lingua straniera, si affrontano in maniera approfondita tematiche di ambito filologico e linguistico, anche in prospettiva applicata. Lo studio della letteratura straniera di specializzazione viene affrontato ad un livello avanzato, che include anche la conoscenza delle metodologie di indagine letteraria proprie dell'approccio comparativo. Nel secondo anno di Corso, viene perfezionato ulteriormente lo studio della lingua e della letteratura di specializzazione; si impartisce, inoltre, una trattazione di indirizzo specialistico delle discipline storiche, artistiche e demo-etno-antropologiche mirata all'approfondimento dell'ambiente culturale relativo alle lingue di studio. Mediante le discipline dell'ambito dell'Italianistica si mira, infine, a consolidare le conoscenze di ermeneutica testuale.

La didattica del Corso è costituita da lezioni frontali, da attività di laboratorio gestite da collaboratori e esperti linguistici, nonché da attività seminariali svolte di concerto con il Corso di laurea magistrale in Traduzione dei testi della Facoltà e con altri Corsi di laurea magistrale. Il Corso organizza, inoltre, conferenze e convegni per offrire agli studenti un approfondimento delle tematiche linguistiche e culturali rilevanti per la loro formazione, comprese le problematiche collegate all'insegnamento delle lingue. Le verifiche del livello di apprendimento raggiunto dagli studenti si svolgono in modalità orale e/o scritta, secondo quanto stabilito dai singoli docenti.

Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Confermando accetti il suo utilizzo. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta l'informativa estesa.

OK
credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar