Programmi

 

LS/0039 - GEOGRAFIA CULTURALE

Anno Accademico ​2017/2018

Docente
RAFFAELE ​CATTEDRA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/17] ​ ​LINGUE E COMUNICAZIONE [17/00 - Ord. 2013] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
L’Unità didattica ha per obiettivo:
- l'apprendimento degli strumenti fondamentali (teorici e metodologici) degli studi geografici e della geografia culturale al fine di fornire una buona conoscenza dei fenomeni di carattere sociale e culturale necessari per poter operare nel campo dell'informazione e delle comunicazione.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
L’insegnamento intende permettere agli studenti:
- di maturare competenze utili per muoversi fra l'impianto teorico linguistico e le scienze sociali più direttamente interessate ai fenomeni culturali, politici e comunicativi

Autonomia di giudizio (making judgements
- sviluppare capacità critiche relativamente ai grandi fenomeni sociali dell'età contemporanea
- sviluppare capacità di interpretare con autonomia di giudizio i fenomeni linguistici e le manifestazioni della comunicazione nazionale e internazionale, con particolare riguardo alla riflessione su temi sociali ed etici e più in generale alla cultura e all'informazione.

Abilità comunicative (communication skills)

- esporre in modo chiaro, anche con l’ausilio di strumenti multimediali, le proprie conoscenze e le proprie ricerche,
- argomentare le conoscenze acquisite nel campo della geografia culturale in relazione ai diversi interlocutori (specialisti e non specialisti)

Capacità di apprendimento (learning skills)
Favorire e sviluppare competenze in un campo che lega comunicazione, cultura e territorio al fine di permettere la prosecuzione di studi di livello superiore

Prerequisiti

Conoscenze basilari in ambito storico-politico e culturale.
In particolare lo studente deve essere in grado di individuare problematiche geografiche generali e saper inquadrare il rapporto fra società, culture, comunicazione e territorio nella trasformazione del mondo attuale globalizzato.

Contenuti

I) Parte teorico introduttiva (8 ore lezioni frontali)
Introduzione allo studio ai concetti e agli strumenti metodologici della Geografia umana (spazio, luogo, paesaggio, territorio, società e minoranze, scale).
Processi di territorializzazione: Denominazione e controllo simbolico dello spazio
II) Parte teorico generale (8 ore lezioni frontali)
La geografia culturale (origini, cultura e discorso geografico, cultural turn in geografia), la cultura come trasmissione nell’epoca della globalizzazione e del post-moderno
III) Parte tematica (10 ore lezioni frontali, 4 ore esercitazione in classe)
- Le sfide culturali del mondo attuale: culture della diversità (lingua e territorio, etnie, religioni, minoranze, migrazioni)
- La città e la diversità culturale
- L’Unesco e il patrimonio culturale mondiale
- I grandi eventi culturali (dalle Esposizioni universali alla Capitale europea della cultura)

Metodi Didattici

Lezioni frontali e 4 ore di esercitazione in aula. Le lezioni sono presentate generalmente attraverso delle slide. Agli studenti è consigliato l’uso di un atlante geografico. Alcuni approfondimenti saranno condotti attraverso la multimedialità e il web

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova finale orale in 30 esimi
- L’acquisizione delle competenze saranno valutate attraverso la dimostrazione da parte dello studente delle capacità di utilizzare e collocare le conoscenze geografiche all’interno dell’interpretazione dei grandi fenomeni sociali dell'età contemporanea.
- Più precisamente, attraverso il colloquio orale, l’attribuzione del voto concernerà
a) per due terzi la capacità apprendimento e di interpretazione critica dei seguenti temi: parte introduttiva, parte teorico-generale e parte tematica sulla geografia culturale;
b) per un terzo la capacità di istituire collegamenti fra i diversi temi e la padronanza espressiva dello specifico linguaggio geografico

Testi

- Frémont Armand, Vi piace la geografia ?, Carocci (coll. Ambiente e territorio), Roma, 2011 (parti da concordare col docente)
Vallega Adalberto., Geografia culturale. Utet, Tirino, 2006 (parti da concordare col docente)
- Turco A., Configurazioni della Territorialità, Angeli, Milano (cap. 2, 8)
- Governa F., Memoli M., (a cura di), 2011, Geografie dell’urbano. Spazi, politiche, pratiche della città, Carocci, Roma (Introduzione, capp. 2, 5, 9).
- Cattedra R., Tanca M, “Ambizioni e strumentalizzazioni culturali come risposta alla crisi. Discorsi e metamorfosi urbane a Cagliari”, in Documenti Geografici, n. 1, 2015 (scaricabile: http://www.documentigeografici.it/index.php/docugeo/article/view/73/6)
- Cattedra R, Memoli M., 2014, “Un contro-luogo di urbanità marginale. Il quartiere di Sant'Elia a Cagliari”. In.: Tanca Marcello (ed), Un lungo viaggio nella geografia umana della Sardegna. Studi in onore di Antonio Loi. p. 159-173, Bologna, Patron Editore
Altri testi potranno essere suggeriti dal docente

Altre Informazioni

Alcuni materiali di studio come slides saranno forniti dal docente. Indispensabile l'uso di un atlante aggiornato

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar