Ott 242017
 

Sono 18 su 57 i progetti presentati da UniCa e finanziati nell’ambito del bando Azioni Cluster “Top-down”. 22 sono i progetti valutati idonei ma non immediatamente finanziati per ragioni di capienza del budget. 4, infine, i progetti finanziati ai quali UniCa partecipa come soggetto non capofila.

Il bando, emanato da Sardegna Ricerche nel novembre 2016, finanziava iniziative di innovazione e trasferimento tecnologico da realizzarsi attraverso la collaborazione tra organismi di ricerca e imprese.

Per partecipare al bando bisognava coinvolgere almeno cinque imprese e prevedere facoltativamente la collaborazione di altri altri organismi di ricerca e soggetti pubblici o privati.

Dopo gli incontri tematici di presentazione ai ricercatori e alle imprese, UniCa ha supportato, tramite la Direzione ricerca e territorio – UniCa Liaison Office, la ricerca delle imprese tramite la consultazione di database ed elenchi.

Ecco il dettaglio dei 18 progetti di UniCa immediatamente finanziati:

DoUtDes – Trasferimento di tecnologie e competenze di Business Intelligence alle aziende dei settori innovativi e tradizionali
Responsabile scientifico: Salvatore Mario Carta, Dipartimento di Matematica e Informatica

TESTARE – TEcnologie e STrumenti di cARatterizzazione e gestione avanzata dell’ambientE
Responsabile scientifico:  Giovanni De Giudici, Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche

SardCoin: technologe blockchain a supporto del turismo in Sardegna
Responsabile scientifico: Michele Marchesi, Dipartimento di Matematica e Informatica

SMARTPOLYGEN – Sviluppo di Microreti Polienergetiche Intelligenti
Responsabile scientifico: Emilio Ghiani, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

PRELuDE3 – PRotocollo ELaborazione Dati per l’Efficienza Energetica in Edilizia
Responsabile scientifico: Antonello Sanna, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

PACPAC – Point-And Click per Patrimonio Ambientale e Culturale
Responsabile scientifico: Ivan Blecic, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

SIMPLE – StrumentI e Modelli per La mobilità sostenibilE
Responsabile scientifico: Luigi Atzori, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

PLES (Prodotti Locali per l’Edilizia Sostenibile)
Responsabile scientifico: Giovanna Concu, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

MuseoCagliari.it – Itinerari culturali smart: piattaforma open-data delle architetture di qualità, sviluppo di Itinerari turistico-culturali e di App per la visita
Responsabile scientifico: Paolo Sanjust, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

IBERNAT-NBL Identificazione di bersagli molecolari per lo sviluppo di nuove strategie terapeutiche per il neuroblastoma
Responsabile scientifico: Pierluigi Onali, Dipartimento di Scienze Biomediche

MEISAR – Materiali per l’edilizia e le infrastrutture sostenibili – gli aggregati riciclati
Responsabile scientifico: Luisa Pani, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

DigitArch – Dal reale al digitale: acquisizione e rappresentazione realistica ai fini della modellazione d’interni
Responsabile scientifico: Cristian Perra, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

DoMoMEA – Tele-riabiliazione Domiciliare neuroMotoria a favore dei soggetti con esiti di ictus cerebrale a disabilità Moderata mediante dispositivi Elettronici Avanzati
Responsabile scientifico: Danilo Pani, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

COMISAR – COltivazione di ceppi MIcroalgali SARdi per applicazioni innovative nei settori agro-alimentare, nutraCeutico, cosmetico e ambientale
Responsabile scientifico: Giacomo Cao, Centro Interdipartimentale di Ingegneria e Scienze Ambientali (CINSA)

VIRTUALENERGY – Sviluppo di sistemi per l’aggregazione, il coordinamento e l’ottimizzazione di un Virtual Power Plant
Responsabile scientifico: Maurizio Murroni, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

SEMI – Sistemi Efficienti ed affidabili per il Monitoraggio e la gestione Intelligente dell’energia elettrica
Responsabile scientifico: Sara Sulis, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

AI-Textiles – Intelligenza Artificiale e Tessuti intelligenti: Tecnologie e Applicazioni
Responsabile scientifico: Fabio Roli, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

SAVE – Sviluppo di soluzioni IoT per la gestione AVanzata dell’Energia
Responsabile scientifico: Daniele Giusto, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

 

Ecco i 22 progetti valutati idonei ma non immediatamente finanziati:

QualityPharmaLab – Assicurazione Qualità e Ottimizzazione Procedure Operative del Laboratorio Galenico delle Farmacie

CON.BE.CU – Conservazione sostenibile dei Beni Culturali della Sardegna: aspetti tecnico scientifici ed operativi nel restauro dei materiali lapidei

SOLGESEA – Solare di nuova generazione per la sostenibilità energetica e ambientale

NANOFITOSALUS – Nanoincorporazione di Antiossidanti Naturali per l’Ottenimento di FITOformulati SALUtistici dal CrocuS

TERRAS – Turismo Esperenziale Reti Rurali e Azioni Sostenibili

HeSarNet – Helium Sardinian Network

pERcEPT – Nuovi metodi elettro-ottici per il rilevamento in situ dei metalli pesanti

PRAXIS – Materiali locali, processi tecnologici, sviluppo di attività di ricerca applicata per la validazione di elementi costruttivi innovativi per l’edilizia sostenibile

S2FINTECH – Smart&Safe FinTech: Intelligenza Artificiale e Sicurezza Informatica per i Servizi Finanziari

TERROIR – Turismo Enologico: Rete Regionale Operatori per l’Innovazione e la Ricerca

SARDOIL – Sardinian oil supply chain: Smart Tracking and Optimization

ReSO – Recupero degli Scarti Oleari per lo sviluppo di nanoformulati cosmetici, alimentari e nutraceutici

SMART – Strumenti manageriali per le imprese turistico ricettivo

HEALTHYCHEESE – Valutazione delle qualità nutrizionali di cibi funzionali lattiero-caseari naturalmente arricchiti in omega-3 e acido linoleico coniugato (CLA)

TRAPS – Biomarcatori per l’autenticazione, la tracciabilità e la garanzia di qualità del Pecorino Sardo DOP

INNOVILAT – Metabolomica applicata alla valorizzazione del latte e del siero ovino in polvere destinato al consumo umano

MICE4CHINA – Sperimentazione di prodotti innovativi e di reti d’imprese del segmento MICE (Meeting, Incentive, Congress and Exhibitions) della Sardegna destinati al mercato cinese

VObiS – Valutazione Obiettiva della Sensibilità gustativa per strategie nutrizionali intelligenti

COESA  – Componenti Edilizi Sardi nellaBioeconomia Circolare, a base di risorse rinnovabili o di processi di riciclo, per l’Edilizia a Quasi Zero Energia (nZEB) in ambito mediterraneo

SMarTT – Tecnologie per la valorizzazione e l’estensione della shelf life del Tonno Rosso e trasformati ittici ad elevata valenza salutistica

SupermagMet Recovery & Recycling   –  Recupero  e valorizzazione sostenibile dei metalli critici da “supermagneti” al neodimio

PRODEGRADU  Prodotti derivati da grano duro: tecnologie innovative

 

Ecco, infine, i progetti nei quali UniCa compare in qualità di altro organismo di ricerca (non capofila):

Tecnomugilag – Trasferimento alle aziende operanti in laguna delle tecniche di riproduzione e di allevamento in ambiente controllato di Mugil cephalus
Con: Fondazione IMC Centro Marino Internazionale ONLUS, AGRIS Ricerca Sardegna e Università degli studi di Sassari

GA-VINO – Metodi e tecnologie per una gestione innovativa e sostenibile della risorsa idrica nel vigneto
Con: Università degli studi di Sassari, AGRIS Ricerca Sardegna e Consiglio Nazionale delle Ricerche

REALTIME CHECK IV GAMMA – Sistemi di monitoraggio rapido della qualità e dell’idoneità igienico-sanitaria di prodotti di IV Gamma, per l’individuazione e la gestione in tempo reale delle criticità lungo la filiera produttiva
Con: Consiglio Nazionale delle Ricerche

RADARDRONE – Radar modulari per il controllo di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto
Con: INAF Osservatorio Astronomico di Cagliari

Ott 162017
 

Prorogata al 30 novembre la scadenza per partecipare al bando promosso dalla Fondazione Lions per il Lavoro per la seconda edizione del Concorso New Work, competizione tra progetti di lavoro autonomo innovativo in termini di prodotto o processo, presentati sia da persone che vogliono avviare una nuova attività, sia da imprenditori che intendono riorganizzare con criteri più efficienti la propria azienda.
In premio per i primi tre classificati un premio in denaro, un accompagnamento tecnico, la partecipazione a uno stage e l’assistenza di un tutor per conto dell’Ente Nazionale Microcredito nelle richieste di finanziamento.

Il concorso prevede tre categorie di partecipazione: 1) Giovani under 30; 2) Impresa: mi innovo; 3) Arti e mestieri del passato (senza limiti d’età). I primi tre classificati parteciperanno alla fase nazionale del concorso, riservata ai finalisti di ciascuno dei 17 distretti partecipanti.

La scadenza per le candidature è il 30 novembre 2017.

Scarica il regolamento completo.

Informazioni:
new.work@retelions.it
www.retelions.it

Ott 022017
 

Ci sarà anche l’Università degli studi di Cagliari il 5 e 6 ottobre 2017 alla quinta edizione di SINNOVA, il Salone dell’innovazione in Sardegna in programma presso la Manifattura Tabacchi in via Regina Elena 33 a Cagliari.

Allo stand di UniCa i visitatori potranno scoprire i servizi erogati del CREA UniCa – Centro servizi di ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità e della Direzione per la ricerca e il territorio.
Start up, trasferimento tecnologico, Contamination Lab incontro tra domanda e offerta di lavoro, apprendistato di alta formazione e ricerca, dottorati a caratterizzazione industriale, UniCa & Imprese: il mondo di UniCa aperto alle imprese.

Giovedì 5 ottobre dalle ore 10:00 la prorettrice per il territorio e l’innovazione Maria Chiara Di Guardo interverrà alla Tavola rotonda su innovazione e sostenibilità del turismo in Sardegna. Il 6 ottobre alle ore 11:00, invece, il prof. Alfonso Damiano interverrà all’incontro su Prospettive di mercato nelle reti intelligenti per l’energia.

Consulta il programma completo (file .pdf)

Ago 102017
 

Ecco le 15 idee di impresa che potranno partecipare alla Tech Week, la terza e più impegnativa fase della Start Cup Sardegna 2017.

Partecipano alla terza fase:

3W house
BioPetAntimicrobials
BonEATo
Business Creator
Cleeko
CRUISEadvisors.it, informati, scegli, salpa!
Edilcozze
Heart of Sardinia
Hole Silent System
Il Fico d’India per la produzione di cosmetici naturali
Malia Delivery
MindPot
MO.NAT
Osteo-Lab
Waggin

Il percorso si terrà a Sassari dal 18 al 22 settembre e prevede un accompagnamento orientato a favorire l’acquisizione da parte dei team di competenze tecniche e manageriali per una pianificazione efficace della propria proposta di business. In particolare verrà approfondita la pianificazione economico-finanziaria.

L’intervento di tutoraggio sarà realizzato nei confronti di ogni gruppo e includerà una fase di raffinamento dell’idea imprenditoriale, sessioni di brainstorming e il vero e proprio supporto alla preparazione della presentazione della business idea.

Al termine saranno selezionati i migliori 5 progetti che andranno direttamente alla finale SCS 2017.

Info sul sito di Start Cup Sardegna

Ago 102017
 

Aperte fino al 15 settembre 2017 le domande per partecipare al progetto EOS Emerging Organization – Ship, promosso dal CREA UniCa dell’Università degli Studi di Cagliari.

Il progetto, finalizzato al supporto alla creazione d’impresa nel settore dell’ICT, permetterà ai partecipanti di sviluppare una propria idea d’impresa o lavoro autonomo attraverso un percorso di formazione, consulenza e assistenza tecnica all’avvio di nuove attività economiche sfruttando le competenze e le metodologie utilizzate nell’ambito del Contamination Lab dell’Università di Cagliari.

Il progetto è interamente gratuito. Sono previste due edizioni, ciascuna rivolta a 25 partecipanti con i seguenti requisiti:

  • essere inattivo, disoccupato o inoccupato;
  • essere residente o domiciliato in Sardegna;
  • essere in possesso del diploma di scuola media superiore.

Su 25 posti, 13 sono riservati alle donne.

La durata del percorso per ciascun partecipante è pari a 120 ore complessive da svolgere in 12 mesi a partire dal 1 settembre 2017. L’attività formativa si svolgerà presso la sede del CREA UniCa in Via Ospedale 121 – Cagliari.

ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO

Il percorso è articolato in 3 fasi:

  1. Formazione per l’acquisizione di conoscenze e competenze imprenditoriali della durata di 30 ore, erogata in gruppo con l’obiettivo di sollecitare e stimolare i partecipanti con vari metodi affinché possano attivare il processo creativo e contribuire alla costruzione di un vivaio di idee da cui poi poter attingere nella scelta della propria idea imprenditoriale da sviluppare nella fase della consulenza;
  2. Consulenza preliminare all’avvio delle nuove attività economiche della durata di 30 ore, erogata in piccoli gruppi con l’obiettivo di far sviluppare ai partecipanti  il proprio piano d’impresa, studiare e analizzare il mercato d’interesse, realizzare un piano di comunicazione e di marketing territoriale, verificare le opportunità di finanziamento e supporto alle imprese presenti sul territorio ;
  3. Assistenza tecnica e consulenza all’avvio delle nuove attività economiche della durata 60 ore, erogata individualmente con l’obiettivo di concretizzare la propria idea d’impresa o lavoro autonomo attraverso la scelta della forma giuridica, lo svolgimento degli adempimenti amministrativi e fiscali per la costituzione dell’attività autonoma o imprenditoriale, delle consulenze sulle fonti finanziarie ed accesso al credito, il supporto alla scelta di partner tecnologici e produttivi e in materia di brevetti e proprietà intellettuale.

A conclusione del percorso, verrà realizzato dai partecipanti un progetto finale (Project Work).

COME PARTECIPARE

A seguito della riapertura dei termini di partecipazione è possibile inviare la domanda di partecipazione fino alle ore 12:00 del 15/09/2017.

L’attività di selezione si snoderà attraverso 2 fasi. La prima fase consisterà nell’analisi e valutazione dei curriculum vitae dei candidati, prestando attenzione alle esperienze pregresse maturate nel settore dell’ICT e alle eventuali esperienze di lavoro autonomo. Nella seconda fase i candidati dovranno affrontare una prova, volta alla valutazione della motivazione, della propensione al lavoro autonomo, delle capacità di problem solving, creative e imprenditoriali.

Info e modulistica sono disponibili a questo link.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar