Giu 232017
 

FastTrac TechVenture è un corso gratuito di 30 ore promosso dal CREA UniCa, Centro Servizi di Ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità dell’Università di Cagliari, pensato per aiutare i ricercatori a lanciare con successo le proprie imprese e spin-off a base tecnologico-scientifica.

Durante il percorso, che si svolgerà nel mese di luglio e settembre 2017 presso in via Ospedale 121 – Cagliari, i ricercatori avranno modo di apprendere alcune strategie per trasformare la propria ricerca in un vero e proprio business in grado di raccogliere investimenti.

I corsi saranno tenuti da affiliati certificati di FastTrac in un ambiente interattivo e orientato al gruppo, in cui i partecipanti saranno incoraggiati a creare un network, facendo in modo che le proprie idee di business diventino le innovazioni tecnologiche e scientifiche di domani.

Le candidature potranno essere inviate entro il 10 luglio 2017. A conclusione del percorso verrà rilasciato un attestato certificato Kauffman.

 

A chi si rivolge

Il corso è rivolto a 20 partecipanti. Possono presentare la propria candidatura prioritariamente i ricercatori dell’Università di Cagliari e/o assegnisti di ricerca interessati a creare idee di business partendo dalle proprie ricerche a base tecnologico-scientifica. Qualora dovessero rimanere liberi dei posti, potranno partecipare anche i dipendenti dell’Università di Cagliari (con contratti a tempo indeterminato e determinato) e i ragazzi che hanno partecipato e concluso il percorso del Contamination Lab UniCa e del Contamination Up UniCa. Nella stesura della graduatoria verranno prese pertanto in considerazione prima le candidature dei ricercatori e assegnisti di ricerca e successivamente le candidature dei dipendenti e dei CLabbers/CUppers.

 

Calendario delle attività

LUGLIO

14        15:00-18:00    Exploring Entrepreneurship/Capire l’imprenditorialità
15        10:00-13:00    Understanding Customer Development and the Business Model/Capire l’evoluzione della clientela e il Business Model
21        15:00-18:00    Conducting Market Research and Analysis/Analisi e Ricerche di mercato
22        10:00-13:00    Testing your business Concept/ Testa il tuo concetto di business
28        14:00-17:00    Entering and Capturing the Market/Entrare e restare nel mercato
29        10:00-13:00    Planning for Finacial Success/Pianificare il successo finanziario

SETTEMBRE

8          14:00-17:00    Building and Compensating Your Organizational Team/Costruire e Compensare il tuo team organizzativo
9          10:00-13:00    Protecting the Business and Your Intellectual Property/Proteggere il business e la tua proprietà intellettuale
15        14:00-17:00    Identifying Funding and Working with Investors/Ricerca di fondi e collaborazione con gli investitori
16        10:00-13:00    Managing cash and Operating your Business/Gestire il denaro e il tuo business operativo

 

Come candidarsi

Per poter partecipare al corso è necessario inviare la propria candidatura via mail all’indirizzo crea@unica.it entro il giorno 10 luglio 2017,  indicando nell’oggetto “FastTrac Cagliari – candidatura + nome e cognome del candidato” e allegando il proprio indirizzo mail, numero di telefono, la propria categoria di appartenenza (ricercatore, assegnista, dipendente UniCa, CLabber, CUpper) e il documento di identità.

L’ammissione al corso avverrà a sportello in base all’ordine di ricezione delle domande di candidatura.

Informazioni:
crea@unica.it

Scarica la brochure 

 

Mag 302017
 

In occasione della sua inaugurazione, mercoledì 31 maggio a partire dalle ore 15.00 il CREA UniCa – Centro Servizi di Ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità dell’Università di Cagliari ospiterà la terza edizione di UniCa & Imprese, l’evento che, dal 2015, favorisce l’incontro e la collaborazione tra l’Università di Cagliari e le imprese.

Appuntamento in via Ospedale 121 Cagliari. Iscrizioni online a questo link: http://bit.ly/2rYJnYF

Il nuovo Centro dell’Ateneo Cagliaritano farà da polo d’incontro tra finanziatori, stakeholders nazionali e internazionali e idee e progetti innovativi sviluppati all’interno dell’Università cagliaritana, creando un collegamento fra studenti, ricercatori e imprenditori operanti a livello locale e mondiale.

Durante il pomeriggio, le imprese potranno incontrare i ricercatori di UniCa: oltre 40 docenti e ricercatori provenienti da tutte le principali aree scientifico disciplinari dell’ateneo esporranno temi di ricerca e illustreranno know how e prototipi. Ma le imprese potranno anche scoprire come avviare una collaborazione con l’ateneo cagliaritano: durante l’evento verrà infatti presentato un set completo di servizi e opportunità, dallo sfruttamento della proprietà intellettuale al job placement, dai dottorati di ricerca in azienda ai finanziamenti per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Sardegna Ricerche e Assessorato regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio illustreranno servizi e opportunità di finanziamento per le imprese; l’Agenzia Regionale Laore e l’Assessorato regionale dell’Agricoltura illustreranno i Bandi sulla multifunzionalità e innovazione a valere sui fondi del PSR 2014/2020. Spazio anche per JECA, Junior Enterprise Cagliari, associazione nata sulla base di un format diffuso in tutti i principali atenei italiani con lo scopo di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro, rendendoli protagonisti nello svolgimento di reali progetti con aziende.

Centrale sarà il tema della creatività: durante la serata presenteremo una mostra fotografica che racconterà la ricerca in UniCa e un contest artistico sul rapporto tra creatività, innovazione e imprenditorialità.

Dalle 19 chiuderà l’evento un aperitivo in musica con il Manuela Mameli Quintet. Aperitivo e concerto saranno ospitati nei giardini situati in via Ospedale, tra il CREA UniCa e il Palazzo delle scienze. I giardini sono stati risistemati e restituiti alla popolazione studentesca e alla cittadinanza proprio in occasione dell’evento.

Informazioni:
Hashtag dell’evento: #CreaUnica #UnicaEImprese
Linkedin
Facebook
Sito web

Apr 262017
 

E’ stata rifinanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico con 95 milioni di euro Smart & Start Italia, la misura di agevolazioni che sostiene la nascita e la crescita di startup innovative ad alto contenuto tecnologico per stimolare una nuova cultura imprenditoriale legata all’economia digitale e per valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica.

Smart&Start Italia si rivolge a startup innovative di piccola dimensione iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese o a team di persone fisiche che intendono costituire una startup innovativa in Italia, anche se residenti all’estero o di nazionalità straniera.

Attività ammesse:
Produzione di beni ed erogazione di servizi, che:
– si caratterizzano per il forte contenuto tecnologico e innovativo e/o
– si qualificano come prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale e/o
– si basano sulla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata (spin off da ricerca).

Cosa finanzia:
Progetti che prevedono programmi di spesa, di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro, per beni di investimento e/o per costi di gestione.

Tra le principali voci di spesa ammissibili:
– per gli investimenti: impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche; componenti HW e SW; brevetti, licenze, knowhow; consulenze specialistiche tecnologiche;
– per la gestione: personale dipendente e collaboratori; licenze e diritti per titoli di proprietà industriale; servizi di accelerazione; canoni di leasing; interessi su finanziamenti esterni.

Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda ed entro i 2 anni successivi alla stipula del contratto di finanziamento.

Agevolazioni finanziarie:
Un mutuo senza interessi, il cui valore può arrivare:
– fino all’80% delle spese ammissibili (max € 1.200.000), nel caso in cui la startup abbia una compagine costituita da giovani e/ o donne o abbia tra i soci un dottore di ricerca che rientra dall’estero.
– fino al 70% delle spese ammissibili (max € 1.050.000) negli altri casi.

Una quota a fondo perduto per le startup localizzate in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia che restituiscono solo l’80% del mutuo agevolato ricevuto.

Agevolazioni reali:
Le startup costituite da meno di 12 mesi beneficiano di servizi di tutoring tecnico-gestionale, finalizzati a sostenere la fase di avvio. Si tratta di servizi specialistici (pianificazione finanziaria, marketing, organizzazione, gestione dell’innovazione, altro) che possono includere anche scambi con realtà di rilievo internazionale.

Lo sportello è aperto e le domande di finanziamento sono valutate secondo l’ordine cronologico di arrivo entro 60 giorni. La procedura per l’accesso alle agevolazioni è completamente informatizzata e si accede tramite questo link.

Dal settembre 2013 Smart&Start ha finanziato oltre 700 startup con progetti in prevalenza nei settori dell’economia digitale, life science, ambiente ed energia a fronte di oltre 200 milioni di euro di agevolazioni concesse.

Informazioni:
Per informazioni generali su Smart&Start Italia numero azzurro 848.886886(*) attivo dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00.
Per domande più specifiche su Smart&Start Italia è a disposizione un Contact Form dedicato.

 

Mar 132017
 

C’è tempo fino al 24 marzo 2017 per rispondere alla call internazionale di AXA e Impact Hub, che premieranno con 50.000 euro la migliore idea imprenditoriale nel campo dell’Health & Safety, ossia “salute digitale”, cyber security, sicurezza stradale, ambientale e domotica.

Il bando è destinato a startup e imprese sociali e le candidature verranno valutate dagli organizzatori insieme ai dipendenti di AXA.

Oltre alla somma di denaro, il premio prevede che il team proponente possa usufruire di una mentorship gratuita da parte di un esperto di AXA per tutta la durata del progetto e di un periodo di incubazione con programma di “accelerazione” presso Impact Hub in una città europea a scelta.

Impact Hub è un laboratorio di innovazione, un incubatore di startup e una community per le imprese sociali che offre opportunità di collaborazione e sostegno a idee che possano avere un impatto positivo sul sistema socioeconomico mondiale. Ha sedi locali dislocate in tutto il mondo.

Informazioni:
sito web

Fonte: Research Italy

Mar 102017
 

Si può partecipare fino al 28 marzo 2017 al Premio Edison Pulse, iniziativa ideata per promuovere l’innovazione a partire dalla dimensione digitale, mirando a stringere collaborazioni o partnership con le realtà più dinamiche del Paese. Giunto alla sua quarta edizione, il Premio ha visto fino ad oggi la partecipazione di oltre 1.400 progetti tra start up, organizzazioni non profit, centri di ricerca e studenti.

Il bando si rivolge a Start up, Team informali composti da almeno tre persone, imprese sociali (ammesse solo per la categoria speciale “Ricostruzione sisma”). Proposte e progetti dovranno inquadrarsi in una di queste categorie:

  • Energia
     – Soluzioni innovative nell’ambito della produzione, stoccaggio e consumo ottimizzato di energia elettrica e dell’efficienza energetica e dell’energia rinnovabile, sia a livello centralizzato sia decentralizzato, anche in ottica locale attraverso energy communities
    – Progetti innovativi nell’ambito della smart city (es. soluzioni energetiche intelligenti, ottimizzazione della mobilità, efficientamento delle infrastrutture ed interoperabilità, digitalizzazione)
    – Piattaforme che utilizzano la filosofia open source nel settore energia
  • Smart Home
    – Soluzioni innovative per la gestione intelligente delle funzionalità ed esigenze legate all’ambiente domestico (consumi energetici, sicurezza, comfort benessere generale della casa)
    – Soluzioni che integrano diversi dispositivi e/o sensori nell’ambiente domestico (es. manutenzione predittiva elettrodomestici, segnalazione intelligente tipologia di guasto)
    – Soluzioni innovative nell’ambito dell’Internet of Things
  • Consumer
    – Soluzioni innovative negli ambiti: vendita, post vendita, digital/social, customer care, comunicazione, customer & data analytics e coinvolgimento dei consumatori B2B e/o B2C
    – Soluzioni avanzate di e-commerce, pagamenti online (es. Peer-to-peer e Instant Payment) e soluzioni di scambio peer-to-peer basate sulla tecnologia Blockchain
  • Ricostruzione sisma, categoria speciale per progetti che riguardano la dimensione culturale e turistica delle aree terremotate, la valorizzazione delle filiere produttive locali di eccellenza, soluzioni innovative per la gestione delle problematiche connesse agli eventi sismici, al ripristino delle condizioni ed alla ricostruzione degli edifici in ottica integrata con il soddisfacimento efficiente dei fabbisogni energetici e con la predisposizione ad accogliere nuove utenze elettriche smart (es. Electric Vehicle).

I progetti, anche se con prospettiva di sviluppo internazionale, devono poter generare impatti sul territorio italiano ed essere presentati da proponenti residenti e/o con sede legale e operativa sul territorio italiano.

50.000 euro il premio in palio, al quale si aggiungono un periodo di incubazione di quattro settimane da svolgersi presso un incubatore partner e una campagna di comunicazione a cura di Edison.

Le domande possono essere presentate fino alle ore 23.59 del 28 marzo 2017.

Consulta il bando completo.

Informazioni:
Sito web
Per informazioni sul Bando: info_edisonpulse@edison.it
Per supporto tecnico (sito web e caricamento progetti): support_edisonpulse@liqid.it

 

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar