Nov 162017
 

Fino al 14 dicembre 2017 i neolaureati magistrali di UniCa in ogni disciplina possono candidarsi a svolgere un tirocinio retribuito presso UniCa Liaison office, la struttura di ateneo che presso la Direzione per la ricerca e il territorio opera per il trasferimento tecnologico e la valorizzazione dei risultati della ricerca scientifica. Fra le altre cose, ci occupiamo della tutela e valorizzazione della proprietà intellettuale, della creazione di imprese che nascono dalle attività di ricerca e delle collaborazioni tra l’Università e altri soggetti del territorio.

Il tirocinante, affiancato dagli esperti in trasferimento tecnologico, proprietà intellettuale e comunicazione di UniCa Liaison Office,  sarà coinvolto nelle attività di comunicazione interna ed esterna legate alla valorizzazione dei risultati della ricerca e in particolare nello sviluppo di iniziative che riguardano i brevetti.

Il tirocinante sarà coinvolto nelle seguenti attività:
– impostazione di un sistema di gestione dei contatti in cloud di tipo CRM;
monitoraggio della reputazione sul web, cura e sviluppo delle conversazioni con gli interlocutori sui social media (Facebook, Twitter, Linkedin);
– cura e aggiornamento dei contenuti sul web tramite attività di editing di news e documenti;
– organizzazione di tutorial ed eventi.

Il tirocinio, della durata di sei mesi, prevede un’indennità di 400 euro netti mensili. Possono partecipare i candidati in possesso della laurea magistrale, conseguita con un voto non inferiore a 100/110 da non più di otto mesi al 14 dicembre 2017. I candidati non devono aver già svolto un tirocinio formativo e di orientamento extracurriculare all’Università di Cagliari.

Le domande dovranno arrivare entro il 14 dicembre 2017 secondo le modalità indicate nel bando. Passate parola!

Informazioni:
Il bando completo

Il dettaglio dei profili formativi

Nov 132017
 

In una finale emozionante, segnata dalle tante novità introdotte dalla formula del Techgarage, vince la Start Cup Sardegna 2017 Relicta, che si porta a casa complessivamente 9.5000 Euro: 2000 Euro messi a disposizione da Sardegna Ricerche, 5000 Euro concessi dalla Legacoop Sardegna vincolandoli alla costituzione in società cooperativa e  2500 Euro più servizi di supporto e consulenza offerti da Abinsula.

Secondo posto per MO.NAT, che si aggiudica 5.000 euro: 2000 Euro da Sardegna Ricerche; 2.000 Euro dalla Unifidi Sardegna e 1.000 Euro euro servizi di supporto e/o consulenza offerti da Webidoo.

Terzo posto per Neeot- Think Away che porta a casa 4.000 Euro, 2.000 dei quali concessi da Sardegna Ricerche.

I tre gruppi accedono alla fase nazionale, il 15° Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), che si terrà a Napoli i giorni 30 novembre e 1 Dicembre 2017.

Il PNI, oltre a offrire ai partecipanti la possibilità di vincere i premi finali messi a disposizione dagli sponsor nazionali, consentirà loro di incontrare i principali esponenti della comunità scientifica e finanziaria italiana dedicata all’innovazione.

Nov 132017
 

Dalle 12:00 del 15 novembre 2017 le imprese possono presentare domanda nell’ambito del bando “Microincentivi per l’innovazione“, pubblicato da Sardegna Ricerche grazie ai grazie ai fondi europei del POR FESR 2014-2020.

Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese con sede in Sardegna e finanzia l’acquisizione di servizi di consulenza per la realizzazione di nuovi prodotti o processi produttivi, oppure per il significativo miglioramento di prodotti o processi esistenti.

L’Università di Cagliari può proporre i suoi servizi nella forma di consulenza da parte del dipartimento.

Il bando finanzia servizi di consulenza in materia di innovazione e servizi di supporto all’innovazione, quali (l’elenco non è esaustivo):
– Servizi tecnici di progettazione e implementazione di innovazione di prodotto o di processo produttivo;
– Servizi tecnici di sperimentazione;
– Servizi di assistenza e informazione in tema di Proprietà intellettuale.

L’agevolazione non può essere richiesta per la realizzazione di servizi di innovazione organizzativa,
commerciale e gestionale (anche sotto forma di software).

Gli aiuti sono concessi in regime “de minimis” fino a un massimo di 15.000 euro, che possono coprire l’80% dei costi ammissibili. I progetti devono essere coerenti rispetto alla Smart Specialization Strategy della Regione Sardegna.

Le domande potranno essere presentate dalle 12:00 del 15 novembre 2017 alle 12:00 del 28 febbraio 2018 e saranno valutate a sportello, in funzione dell’ordine di arrivo, fino a esaurimento delle risorse finanziarie.

La dotazione del bando è di 1 milione di euro. Bando completo e modulistica sono disponibili a questo link.

Informazioni
Mara Mangia mangia@sardegnaricerche.it
Settore Trasferimento Tecnologico Sardegna Ricerche, sede di Nuoro
Telefono +39 0784 260803

Ott 212017
 

ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane organizza, in collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna, il percorso formativo ICE Export Lab, destinato ad un massimo di 50 micro, piccole e medie imprese, Consorzi, Reti di impresa e ATI formalmente costituite; le imprese saranno divise in 2 gruppi facenti riferimento alle due sedi del corso (Cagliari e Sassari).

Con la partecipazione ad ICE Export Lab Sardegna, le imprese avranno l’opportunità di sviluppare le loro conoscenze e competenze tecnico-manageriali, con l’obiettivo di accrescere il loro business e la competitività sui mercati esteri.

Le imprese che hanno portato a termine le prime due fasi del percorso formativo potranno rendere operativo il progetto di internazionalizzazione grazie al supporto fornito dagli analisti di mercato della Rete Estera di ICE-Agenzia. La consulenza consentirà di sondare le opportunità di business e di collaborazione tecnologica (con indagini di mercato, sondaggio prodotto, ecc.) ed eventualmente di avviare azioni commerciali (incontri B2B, partecipazioni ad eventi, ecc).

La domanda dovrà essere inviata entro il 29 novembre 2017.

Informazioni, bando e modulistica sono disponibili qui.

Ott 152017
 

È stato pubblicato un nuovo avviso del “Programma di ricerca e sviluppo per l’integrazione della filiera biomed“. Il bando ha l’obiettivo di favorire un più ampio utilizzo dei laboratori e delle piattaforme di ricerca pubbliche del settore biomedicina attraverso il finanziamento di piccoli progetti di ricerca e sviluppo.

Sono beneficiarie le imprese di qualsiasi dimensione con sede operativa in Sardegna che propongano un progetto di ricerca e sviluppo da realizzare anche attraverso l’utilizzo dei laboratori e delle piattaforme appartenenti a strutture di ricerca pubbliche sarde.

I progetti di ricerca dovranno riguardare le tematiche del settore della biomedicina: 1. Tecnologie omiche per la medicina personalizzata, 2. Sviluppo di nuovi farmaci e diagnostici, 3. Medicina veterinaria e 4. Tecnologie di informatica biomedica.

Il programma prevede una procedura valutativa a graduatoria. Per partecipare è necessario far pervenire le domande entro le ore 12:00 del 24 novembre 2017.

Il bando completo è disponibile a questo link.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar