Mar 132017
 

C’è tempo fino al 24 marzo 2017 per rispondere alla call internazionale di AXA e Impact Hub, che premieranno con 50.000 euro la migliore idea imprenditoriale nel campo dell’Health & Safety, ossia “salute digitale”, cyber security, sicurezza stradale, ambientale e domotica.

Il bando è destinato a startup e imprese sociali e le candidature verranno valutate dagli organizzatori insieme ai dipendenti di AXA.

Oltre alla somma di denaro, il premio prevede che il team proponente possa usufruire di una mentorship gratuita da parte di un esperto di AXA per tutta la durata del progetto e di un periodo di incubazione con programma di “accelerazione” presso Impact Hub in una città europea a scelta.

Impact Hub è un laboratorio di innovazione, un incubatore di startup e una community per le imprese sociali che offre opportunità di collaborazione e sostegno a idee che possano avere un impatto positivo sul sistema socioeconomico mondiale. Ha sedi locali dislocate in tutto il mondo.

Informazioni:
sito web

Fonte: Research Italy

Mar 102017
 

Si può partecipare fino al 28 marzo 2017 al Premio Edison Pulse, iniziativa ideata per promuovere l’innovazione a partire dalla dimensione digitale, mirando a stringere collaborazioni o partnership con le realtà più dinamiche del Paese. Giunto alla sua quarta edizione, il Premio ha visto fino ad oggi la partecipazione di oltre 1.400 progetti tra start up, organizzazioni non profit, centri di ricerca e studenti.

Il bando si rivolge a Start up, Team informali composti da almeno tre persone, imprese sociali (ammesse solo per la categoria speciale “Ricostruzione sisma”). Proposte e progetti dovranno inquadrarsi in una di queste categorie:

  • Energia
     – Soluzioni innovative nell’ambito della produzione, stoccaggio e consumo ottimizzato di energia elettrica e dell’efficienza energetica e dell’energia rinnovabile, sia a livello centralizzato sia decentralizzato, anche in ottica locale attraverso energy communities
    – Progetti innovativi nell’ambito della smart city (es. soluzioni energetiche intelligenti, ottimizzazione della mobilità, efficientamento delle infrastrutture ed interoperabilità, digitalizzazione)
    – Piattaforme che utilizzano la filosofia open source nel settore energia
  • Smart Home
    – Soluzioni innovative per la gestione intelligente delle funzionalità ed esigenze legate all’ambiente domestico (consumi energetici, sicurezza, comfort benessere generale della casa)
    – Soluzioni che integrano diversi dispositivi e/o sensori nell’ambiente domestico (es. manutenzione predittiva elettrodomestici, segnalazione intelligente tipologia di guasto)
    – Soluzioni innovative nell’ambito dell’Internet of Things
  • Consumer
    – Soluzioni innovative negli ambiti: vendita, post vendita, digital/social, customer care, comunicazione, customer & data analytics e coinvolgimento dei consumatori B2B e/o B2C
    – Soluzioni avanzate di e-commerce, pagamenti online (es. Peer-to-peer e Instant Payment) e soluzioni di scambio peer-to-peer basate sulla tecnologia Blockchain
  • Ricostruzione sisma, categoria speciale per progetti che riguardano la dimensione culturale e turistica delle aree terremotate, la valorizzazione delle filiere produttive locali di eccellenza, soluzioni innovative per la gestione delle problematiche connesse agli eventi sismici, al ripristino delle condizioni ed alla ricostruzione degli edifici in ottica integrata con il soddisfacimento efficiente dei fabbisogni energetici e con la predisposizione ad accogliere nuove utenze elettriche smart (es. Electric Vehicle).

I progetti, anche se con prospettiva di sviluppo internazionale, devono poter generare impatti sul territorio italiano ed essere presentati da proponenti residenti e/o con sede legale e operativa sul territorio italiano.

50.000 euro il premio in palio, al quale si aggiungono un periodo di incubazione di quattro settimane da svolgersi presso un incubatore partner e una campagna di comunicazione a cura di Edison.

Le domande possono essere presentate fino alle ore 23.59 del 28 marzo 2017.

Consulta il bando completo.

Informazioni:
Sito web
Per informazioni sul Bando: info_edisonpulse@edison.it
Per supporto tecnico (sito web e caricamento progetti): support_edisonpulse@liqid.it

 

Mar 072017
 

E’ partita l’edizione 2017 del tour Panorama d’Italia, interessata a scoprire le migliori idee di impresa nate sul territorio tramite il “Premio Eureka: l’idea diventa impresa“.

Chi può candidarsi
Il concorso è rivolto a tutte le Start up e ai Makers residenti nelle 9 regioni coinvolte nel tour di Panorama d’Italia 2017: Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia, Umbria, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Campania, Sicilia.
L’idea d’impresa e il progetto dovranno mirare al benessere collettivo delle comunità locali in una di queste macro aree: Mobilità, Green Economy, Igiene Ambientale, Giovani e Scuola/ Lavoro, Turismo, Benessere e Life Style, Integrazione e Iniziative Multiculturali, Cyber Security.

Come candidarsi
Per candidarsi è necessario inviare una mail all’indirizzo: panoramastartup@mondadori.it entro il 28 marzo 2017 con una breve descrizione della propria start up e dell’idea d’impresa e una breve autocertificazione di ottima conoscenza della lingua inglese o più lingue da parte dei membri della start up.

La selezione – Prima fase
La Commissione selezionerà due start up per tappa che “viaggeranno” con il tour di Panorama. Le 20 start up selezionate dovranno consegnare entro il 30 marzo 2017 una presentazione video della loro attività della durata di 90 secondi e potranno presentarsi al convegno sul lavoro e innovazione della propria città di riferimento per illustrare la loro attività. Qui una commissione locale selezionerà solo una start up tra le due prescelte nella prima fase che passerà il turno per il premio finale.

La selezione – Seconda Fase
Le 10 start up selezionate nella prima fase (una per territorio) saranno oggetto di una seconda e ultima valutazione da parte della Commissione preposta. Solo una start up risulterà vincitrice del concorso.

I premi
Il premio del primo classificato prevede la partecipazione a “One Week Accelerator Program NY di Italian Business &Investment Initiative“, una settimana di corsi di formazione presso Italian Business &Investment Initiative a New York con rimborso spese per il viaggio e l’alloggio offerto da Panorama e Mondadori.
Al secondo e terzo classificato andrà come premio la stessa settimana di corso di formazione ma senza rimborso di spese per viaggio e alloggio, bensì a spese proprie.

Informazioni:
sito web di Panorama d’Italia

Feb 162017
 

Pubblicato il nuovo bando MANUNET, network europeo nato per promuovere progetti internazionali di ricerca e sviluppo nel campo del manufacturing.

L’obiettivo del bando 2017 è quello di migliorare la competitività dell’industria manifatturiera europea grazie al co-finanziamento di progetti di ricerca svolti da imprese (preferibilmente PMI) e dai loro partner strategici. I progetti devono essere di R&S ad alto rischio orientati al mercato e saranno tipicamente più piccoli dei progetti presentati in Horizon 2020.

Potranno presentare proposte partenariati composti da almeno 2 soggetti giuridici provenienti da almeno 2 Stati diversi; in ogni partenariato è richiesta la presenza obbligatoria di almeno 2 PMI indipendenti tra loro. Possono partecipare anche grandi imprese, gruppi di ricerca, università o altri enti pubblici. La composizione del consorzio deve essere adeguata rispetto agli obiettivi. L’indicazione data è che progetti medio-piccoli non devono avere più di 4 o 5 partner.

I topic previsti sono:
– Knowledge-based engineering, information and communication technologies for manufacturing (industrial robotics, computer-aided engineering and design, automated manufacturing, zero defect manufacturing, product lifetime management, etc.);
– Manufacturing technologies for environmental and energy applications including resource efficiency and recycling;
– Adaptive manufacturing technologies including processes for removing, joining, adding, forming, consolidating, assembling;
– New materials for manufacturing (alloys, lubricants, coatings, textile fibres, construction, composites, insulation, etc.);
– New manufacturing methods, components and systems (development of demonstrators, devices, tooling and equipment, logistic systems, etc.);
– Other technologies, products and services related to the manufacturing field.

Il MIUR partecipa attivamente al bando Manunet, al quale ha destinato un budget di 0,5 milioni come fondo perduto (grant). I livelli di finanziamento, così come i criteri di eleggibilità applicabili ai proponenti italiani, sono riportati nel National annex inserito nelle Guidelines for Applicants. Lo stanziamento complessivo è di 30.000.000 euro.

Il bando prevede una valutazione in due fasi. Tutti i partecipanti italiani richiedenti fondi al MIUR devono compilare i moduli nazionali scaricabili a questo link, scannerizzarli e salvarli in un unico file pdf, titolato “Programma MANUNET III – (acronimo del progetto) – (soggetto richiedente)”. Il file deve poi essere spedito per posta elettronica certificata all’indirizzo dgric@postacert.istruzione.it entro il 17 marzo 2017 alle ore 17.

Seguirà una valutazione delle pre-proposal ricevute. I progetti ammessi alla seconda fase dovranno sottomettere la Full Proposal entro il 12 luglio 2017 alle ore 17.

Informazioni:
sito web

MIUR – International questions Aldo Covello Mail: aldo.covello@miur.it – Tel.: 06 5849 6465
National questions Alberto Martuscelli alberto.martuscelli@miur.it – Tel.: 06 5849 7473

Fonte: MIUR e FIRST Aster

Feb 132017
 

Sardegna Ricerche ha pubblicato il bando “Aiuti per Progetti di Ricerca e Sviluppo” che favorirà l’innovazione delle imprese regionali finanziando progetti di ricerca e sviluppo che introducano innovazioni di prodotto e di processo nelle aree di specializzazione identificate dalla Smart Specialization Strategy della Regione Sardegna.

I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese la cui attività rientra nei settori merceologici specifici elencati nell’allegato D del Bando.

Collaborazione con organismi di ricerca
Le imprese possono presentare domanda singolarmente o con un unico organismo di ricerca (costituendo una associazione temporanea di impresa – ATI).

 

Intensità dell’aiuto
Il valore del progetto presentato deve essere compreso tra 100.000 e 800.000 euro. Il cofinanziamento per ciascun beneficiario copre il 50% dei costi ammissibili per la ricerca industriale e il 25% dei costi ammissibili per lo sviluppo sperimentale, ma può essere aumentata fino a un massimo dell’80% dei costi ammissibili in questi casi:

a) + 10 punti percentuali per le medie imprese e + 20 punti percentuali per le piccole imprese;
b) + 15 punti percentuali se il progetto prevede la collaborazione tra un’impresa e un organismo di ricerca e di diffusione della conoscenza (se tali organismi sostengono almeno il 10% dei costi ammissibili e hanno il diritto di pubblicare i risultati della propria ricerca).
Nel caso di ATI, l’Organismo di Ricerca non può sostenere più del 30% dei costi ammissibili del progetto proposto.

Il Progetto deve essere realizzato in una sede operativa in Sardegna. Una quota del progetto non superiore al 10% può essere realizzata in unità operative non ubicate in Sardegna purché si dimostri che si tratti di attività strettamente necessarie al raggiungimento degli obiettivi e che il progetto presenti effetti indotti sulla diffusione dell’innovazione a vantaggio della Regione Sardegna.

 

Come presentare domanda
La procedura per la presentazione della domanda sarà attiva dalle ore 12 del 27 marzo 2017 fino all’esaurimento delle risorse disponibili. La domanda deve essere presentata attraverso il sistema informatico della Regione Sardegna SIPES (Sistema Informativo per la gestione del Processo di Erogazione e Sostegno) accessibile a questo link.

L’istruttoria, a sportello, prevede una verifica di ammissibilità formale e una successiva valutazione tecnico-scientifica, secondo quanto dettagliato nel bando. La dotazione complessiva del bando è di 6.500.000 euro.

Questo bando NON prevede alcuna premialità per la partecipazione ai Cluster Top Down ricerca e imprese.

 

Informazioni
Bando completo e modulistica sono disponibili a questo link.
Le richieste di chiarimenti possono essere presentate all’indirizzo email protocollo@cert.sardegnaricerche.it.
Per garantire trasparenza e parità di condizioni, le risposte ai quesiti saranno pubblicate in forma anonima nelle FAQ, reperibili a questo link.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar