Mag 142018
 

Nella seduta del 22 marzo 2018 il Consiglio dell’Ordine  dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Cagliari ha concesso, su richiesta dell’Università degli Studi di Cagliari, il proprio patrocinio all’iniziativa a sostegno della nascita e dello sviluppo delle junior spin off dell’Ateneo di Cagliari.

Il patrocinio dell’Ordine consiste nel promuovere l’iniziativa nei confronti dei propri iscritti, i quali  si impegneranno ad offrire supporto gratuito a favore delle junior spin off dell’Ateneo.

I dottori commercialisti interessati sono invitati ad inviare al seguente indirizzo e-mail unicaliaisonoffice@unica.it la propria manifestazione di interesse.

Ulteriori informazioni  sono disponibili a questo link o rivolgendosi direttamente al Liaison Office d’Ateneo telefonando al numero 070 675603.

Ott 242017
 

Sono 18 su 57 i progetti presentati da UniCa e finanziati nell’ambito del bando Azioni Cluster “Top-down”. 22 sono i progetti valutati idonei ma non immediatamente finanziati per ragioni di capienza del budget. 4, infine, i progetti finanziati ai quali UniCa partecipa come soggetto non capofila.

Il bando, emanato da Sardegna Ricerche nel novembre 2016, finanziava iniziative di innovazione e trasferimento tecnologico da realizzarsi attraverso la collaborazione tra organismi di ricerca e imprese.

Per partecipare al bando bisognava coinvolgere almeno cinque imprese e prevedere facoltativamente la collaborazione di altri altri organismi di ricerca e soggetti pubblici o privati.

Dopo gli incontri tematici di presentazione ai ricercatori e alle imprese, UniCa ha supportato, tramite la Direzione ricerca e territorio – UniCa Liaison Office, la ricerca delle imprese tramite la consultazione di database ed elenchi.

Ecco il dettaglio dei 18 progetti di UniCa immediatamente finanziati:

DoUtDes – Trasferimento di tecnologie e competenze di Business Intelligence alle aziende dei settori innovativi e tradizionali
Responsabile scientifico: Salvatore Mario Carta, Dipartimento di Matematica e Informatica

TESTARE – TEcnologie e STrumenti di cARatterizzazione e gestione avanzata dell’ambientE
Responsabile scientifico:  Giovanni De Giudici, Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche

SardCoin: technologe blockchain a supporto del turismo in Sardegna
Responsabile scientifico: Michele Marchesi, Dipartimento di Matematica e Informatica

SMARTPOLYGEN – Sviluppo di Microreti Polienergetiche Intelligenti
Responsabile scientifico: Emilio Ghiani, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

PRELuDE3 – PRotocollo ELaborazione Dati per l’Efficienza Energetica in Edilizia
Responsabile scientifico: Antonello Sanna, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

PACPAC – Point-And Click per Patrimonio Ambientale e Culturale
Responsabile scientifico: Ivan Blecic, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

SIMPLE – StrumentI e Modelli per La mobilità sostenibilE
Responsabile scientifico: Luigi Atzori, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

PLES (Prodotti Locali per l’Edilizia Sostenibile)
Responsabile scientifico: Giovanna Concu, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

MuseoCagliari.it – Itinerari culturali smart: piattaforma open-data delle architetture di qualità, sviluppo di Itinerari turistico-culturali e di App per la visita
Responsabile scientifico: Paolo Sanjust, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

IBERNAT-NBL Identificazione di bersagli molecolari per lo sviluppo di nuove strategie terapeutiche per il neuroblastoma
Responsabile scientifico: Pierluigi Onali, Dipartimento di Scienze Biomediche

MEISAR – Materiali per l’edilizia e le infrastrutture sostenibili – gli aggregati riciclati
Responsabile scientifico: Luisa Pani, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura

DigitArch – Dal reale al digitale: acquisizione e rappresentazione realistica ai fini della modellazione d’interni
Responsabile scientifico: Cristian Perra, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

DoMoMEA – Tele-riabiliazione Domiciliare neuroMotoria a favore dei soggetti con esiti di ictus cerebrale a disabilità Moderata mediante dispositivi Elettronici Avanzati
Responsabile scientifico: Danilo Pani, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

COMISAR – COltivazione di ceppi MIcroalgali SARdi per applicazioni innovative nei settori agro-alimentare, nutraCeutico, cosmetico e ambientale
Responsabile scientifico: Giacomo Cao, Centro Interdipartimentale di Ingegneria e Scienze Ambientali (CINSA)

VIRTUALENERGY – Sviluppo di sistemi per l’aggregazione, il coordinamento e l’ottimizzazione di un Virtual Power Plant
Responsabile scientifico: Maurizio Murroni, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

SEMI – Sistemi Efficienti ed affidabili per il Monitoraggio e la gestione Intelligente dell’energia elettrica
Responsabile scientifico: Sara Sulis, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

AI-Textiles – Intelligenza Artificiale e Tessuti intelligenti: Tecnologie e Applicazioni
Responsabile scientifico: Fabio Roli, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

SAVE – Sviluppo di soluzioni IoT per la gestione AVanzata dell’Energia
Responsabile scientifico: Daniele Giusto, Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

 

Ecco i 22 progetti valutati idonei ma non immediatamente finanziati:

QualityPharmaLab – Assicurazione Qualità e Ottimizzazione Procedure Operative del Laboratorio Galenico delle Farmacie

CON.BE.CU – Conservazione sostenibile dei Beni Culturali della Sardegna: aspetti tecnico scientifici ed operativi nel restauro dei materiali lapidei

SOLGESEA – Solare di nuova generazione per la sostenibilità energetica e ambientale

NANOFITOSALUS – Nanoincorporazione di Antiossidanti Naturali per l’Ottenimento di FITOformulati SALUtistici dal CrocuS

TERRAS – Turismo Esperenziale Reti Rurali e Azioni Sostenibili

HeSarNet – Helium Sardinian Network

pERcEPT – Nuovi metodi elettro-ottici per il rilevamento in situ dei metalli pesanti

PRAXIS – Materiali locali, processi tecnologici, sviluppo di attività di ricerca applicata per la validazione di elementi costruttivi innovativi per l’edilizia sostenibile

S2FINTECH – Smart&Safe FinTech: Intelligenza Artificiale e Sicurezza Informatica per i Servizi Finanziari

TERROIR – Turismo Enologico: Rete Regionale Operatori per l’Innovazione e la Ricerca

SARDOIL – Sardinian oil supply chain: Smart Tracking and Optimization

ReSO – Recupero degli Scarti Oleari per lo sviluppo di nanoformulati cosmetici, alimentari e nutraceutici

SMART – Strumenti manageriali per le imprese turistico ricettivo

HEALTHYCHEESE – Valutazione delle qualità nutrizionali di cibi funzionali lattiero-caseari naturalmente arricchiti in omega-3 e acido linoleico coniugato (CLA)

TRAPS – Biomarcatori per l’autenticazione, la tracciabilità e la garanzia di qualità del Pecorino Sardo DOP

INNOVILAT – Metabolomica applicata alla valorizzazione del latte e del siero ovino in polvere destinato al consumo umano

MICE4CHINA – Sperimentazione di prodotti innovativi e di reti d’imprese del segmento MICE (Meeting, Incentive, Congress and Exhibitions) della Sardegna destinati al mercato cinese

VObiS – Valutazione Obiettiva della Sensibilità gustativa per strategie nutrizionali intelligenti

COESA  – Componenti Edilizi Sardi nellaBioeconomia Circolare, a base di risorse rinnovabili o di processi di riciclo, per l’Edilizia a Quasi Zero Energia (nZEB) in ambito mediterraneo

SMarTT – Tecnologie per la valorizzazione e l’estensione della shelf life del Tonno Rosso e trasformati ittici ad elevata valenza salutistica

SupermagMet Recovery & Recycling   –  Recupero  e valorizzazione sostenibile dei metalli critici da “supermagneti” al neodimio

PRODEGRADU  Prodotti derivati da grano duro: tecnologie innovative

 

Ecco, infine, i progetti nei quali UniCa compare in qualità di altro organismo di ricerca (non capofila):

Tecnomugilag – Trasferimento alle aziende operanti in laguna delle tecniche di riproduzione e di allevamento in ambiente controllato di Mugil cephalus
Con: Fondazione IMC Centro Marino Internazionale ONLUS, AGRIS Ricerca Sardegna e Università degli studi di Sassari

GA-VINO – Metodi e tecnologie per una gestione innovativa e sostenibile della risorsa idrica nel vigneto
Con: Università degli studi di Sassari, AGRIS Ricerca Sardegna e Consiglio Nazionale delle Ricerche

REALTIME CHECK IV GAMMA – Sistemi di monitoraggio rapido della qualità e dell’idoneità igienico-sanitaria di prodotti di IV Gamma, per l’individuazione e la gestione in tempo reale delle criticità lungo la filiera produttiva
Con: Consiglio Nazionale delle Ricerche

RADARDRONE – Radar modulari per il controllo di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto
Con: INAF Osservatorio Astronomico di Cagliari

Dic 232016
 

lightbulb-rdLa legge di Stabilità 2017 modifica la disciplina del credito di imposta per le imprese che effettuano attività di ricerca e sviluppo.

L’agevolazione passa dal 25% al 50% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti in ricerca e sviluppo realizzati nei tre periodi d’imposta precedenti a quello in corso al 31 dicembre 2015. Viene inoltre prorogata fino al 2020 la durata dell’agevolazione e si introduce la detrazione al 50% per tutto il personale altamente specializzato.

Con la Legge di Bilancio 2017 viene ampliato l’ambito di applicazione del bonus previsto dal dl 145/2013, per favorire le attività di ricerca e sviluppo svolte da imprese che operano sul territorio nazionale in base a contratti di committenza con imprese residenti o localizzate in altri Stati membri dell’Unione europea, negli Stati aderenti all’accordo sullo Spazio economico europeo o in Stati inclusi nella cosiddetta white list.

In particolare:

  • rientrano nell’agevolazione le spese relative a tutto il personale impiegato in attività di ricerca e sviluppo, sia altamente qualificato sia tecnico;
  • sale dal 25% al 50% della spesa l’importo del bonus;
  • passa da 5 a 20 milioni l’ammontare utilizzabile;
  • si chiarisce che il credito è utilizzabile soltanto a decorrere dal periodo d’imposta successivo a  quello nel quale sono state sostenute le spese;
  • si porta la scadenza dell’agevolazione alle spese effettuate fino al 31 dicembre 2020.

Fonte: Fisco e Tasse

Ott 282016
 

startup-593341_960_720È stata emanata con D.R. n. 11 del 06/10/2016 la nuova versione del Regolamento spin off dell’Università di Cagliari. La revisione è frutto del lavoro della Commissione tecnica brevetti e spin off, con il supporto di Unica Liaison Office.

Tra gli obiettivi della revisione, offrire maggiore chiarezza, recepire la normativa nazionale e armonizzare il testo agli altri regolamenti di ateneo.

Ecco alcune delle principali novità introdotte:

  • è stata ideata una nuova tipologia di spin off: il junior spin off. Possono esserne proponenti gli studenti iscritti a un corso di laurea triennale o magistrale o gli iscritti a un corso di dottorato, di specializzazione o master dell’Università. Ancora, possono proporre un junior spin off gli assegnisti di ricerca, i titolari di borse post lauream o post doc e gli studenti iscritti a percorsi formativi ad accesso selettivo inerenti la creazione di imprese innovative (o persone che abbiano già completato questo percorso).
  • L’iniziativa di proporre la costituzione di uno spin off accademico o universitario è aperta ora anche ai Ricercatori a Tempo determinato e ai Tecnologi.
  • Gli spin off accademici e junior possono ora costituirsi anche nella forma di società cooperativa.
  • Possono accreditarsi come società spin off di tipo accademico o junior società costituite da meno di 18 mesi, purché iscritte nella sezione speciale “Start Up innovative” del Registro delle imprese.
  • Per quanto riguarda la procedura di autorizzazione delle società spin off, è stato introdotto il parere obbligatorio e non vincolante del Consiglio di Dipartimento sulla presenza di potenziali conflitti di interesse tra l’attività d’impresa e le attività in “conto terzi” svolte presso il Dipartimento di afferenza.
  • Il nuovo regolamento stabilisce infine che lo status di spin off duri al massimo 5 anni, salvo proroga concessa dal Consiglio di Amministrazione dell’Università.

Consulta il nuovo regolamento spin off e la modulistica aggiornata.

Lug 222016
 

labDal 20 giugno 2016 è online il portale dei laboratori di ricerca Sardegna Laboratori, che presenta il patrimonio di strumenti e servizi delle Università di Cagliari e Sassari, di Sardegna Ricerche e dei Centri di competenza tecnologica attivi nella Regione Sardegna.

Con la mappatura di 470 laboratori1728 servizi e 2056 strumenti, il portale consente agli utenti interni ed esterni (inclusi gli altri enti pubblici e le imprese) di conoscere le attività offerte da ogni struttura: prestazioni a pagamento, ricerca commissionata, partecipazione a progetti nazionali e internazionali di ricerca in partenariato, didattica universitaria, formazione.

Per i laboratori che hanno aderito alla sperimentazione della richiesta on line dei servizi (evidenziati in home page), si potrà richiedere direttamente dal portale anche il servizio esposto con tariffario.

I laboratori di ricerca sono stati mappati grazie a una ricognizione da parte dello staff tecnico di progetto e alla successiva verifica da parte dei responsabili dei Dipartimenti e dei laboratori stessi.

Il progetto Sardegna Laboratori è stato coordinato dall’Università di Cagliari nell’ambito dell’intervento Innova.re e finanziato con fondi POR FESR 2007-2013 e legge regionale n.7/2007.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar