Ott 102017
 

Tutto è quasi pronto per la finale della X edizione della Start Cup Sardegna 2017: vi aspettiamo a Sassari il 25 ottobre a partire dalle ore 16, per una finale dalla formula rinnovata e ma con il consueto spirito competitivo.

Saranno 13 le idee in gara che si contenderanno la vittoria del SCS 2017. In attesa di ascoltare i loro pitch, ecco una sintesi delle business idea:

Carryme!
Un sistema innovativo di consegne a domicilio di cibi, bevande e beni di consumo di piccole e medie dimensioni. Attraverso questo sistema basato sulla localizzazione si risparmia tempo e denaro sulle consegne e si ottimizzano i costi del personale.

Easyplant
Un sistema costituito da un sensore collegato a un’app gratuita che rende la coltivazione dell’orto semplice e interattiva. Pensato per chi ha poca esperienza, la app guiderà passo per passo, dalla semina alla raccolta, attraverso indicazioni pratiche e immediate.

Heart of Sardinia
Heart of Sardinia (HoS) è sia un portale web che un’applicazione mobile, creato per essere un marketplace che offre esperienze e pacchetti tematici attraverso una vasta proposta di luoghi visitabili (storici e naturalistici), attività praticabili ed eventi a cui partecipare.

LITTLE ALIENZ
Un gioco da tavolo e un’app che fa lo screening della dislessia a partire dai 4 anni, aiutando i bambini a potenziare le abilità fonologiche fondamentali per l’apprendimento della letto-scrittura.

MindPot
Una soluzione innovativa alle problematiche di malati di sclerosi multipla: un gioco mobile, con differenti test di memoria, che utilizza i dati personali dell’utente per proporre giochi personalizzati, ad esempio usando le foto e interrogandolo dove o quando sono state scattate.

MO.NAT
Mo.Nat (Modular Nature) progetta e realizza strutture d’arredo modulari che uniscono la bellezza del design Made in Italy e la natura. Il primo prodotto è formato da due moduli complementari pensati per ospitare le piante e per arredare in ottica green e salutare.

Neeot- Think Away
Pensato per le aziende agricole, Neeot crea una rete privata LPWAN (Low Power Wide Area) capace di coprire con una sola antenna un’area di decine di km, e garantisce l’analisi e l’utilizzo in tempo reale dei dati provenienti dai sensori (end point) disposti dentro l’area di copertura.

OMSy
Uno strumento di screening della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Lo smartphone registra la frequenza e la qualità respiratoria notturna fornendo un report che permette ai medici di rendere più efficiente e veloce l’avvio di un percorso diagnostico.

Osteo-Lab
OsteoLab facilita il lavoro degli osteopati. Grazie alla raccolta e analisi dei dati dei trattamenti, offre uno strumento che permette di affrontare una patologia esaminando e confrontandosi con le terapie presenti nel database.

ProPet
ProPet è la piattaforma che aggrega tutti i servizi rivolti agli animali da compagnia, software di gestione dell’offerta per veterinari, pet shopper e farmacisti ed è anche una app dedicata ai pet owner che garantisce educazione e servizi necessari per la salute e il benessere degli animali.

Receipto
Elimina gli scomodi e antiquati scontrini cartacei. Receipt0 è un sistema di digitalizzazione e dematerializzazione degli scontrini, fatture e ricevute, che consente al commerciante e al cliente una più puntuale e ordinata archiviazione e conservazione degli stessi.

Relicta!
Rivoluziona l’idea del packaging offrendo una plastica idrosolubile, biodegradabile e compostabile ricavata dagli scarti della lavorazione del pesce, con cui il processo di smaltimento inizia e finisce dal consumatore stesso.

So green
Sistema che monitora e gestisce le serre: tramite sensori che rilevano e elaborano i dati, fornisce soluzioni smart e personalizzate in grado di creare e mantenere il micro-clima ideale per le colture massimizzando i risultati ed abbattendo gli sprechi energetici ed idrici.

Ott 022017
 

Ci sarà anche l’Università degli studi di Cagliari il 5 e 6 ottobre 2017 alla quinta edizione di SINNOVA, il Salone dell’innovazione in Sardegna in programma presso la Manifattura Tabacchi in via Regina Elena 33 a Cagliari.

Allo stand di UniCa i visitatori potranno scoprire i servizi erogati del CREA UniCa – Centro servizi di ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità e della Direzione per la ricerca e il territorio.
Start up, trasferimento tecnologico, Contamination Lab incontro tra domanda e offerta di lavoro, apprendistato di alta formazione e ricerca, dottorati a caratterizzazione industriale, UniCa & Imprese: il mondo di UniCa aperto alle imprese.

Giovedì 5 ottobre dalle ore 10:00 la prorettrice per il territorio e l’innovazione Maria Chiara Di Guardo interverrà alla Tavola rotonda su innovazione e sostenibilità del turismo in Sardegna. Il 6 ottobre alle ore 11:00, invece, il prof. Alfonso Damiano interverrà all’incontro su Prospettive di mercato nelle reti intelligenti per l’energia.

Consulta il programma completo (file .pdf)

Dic 232016
 

lightbulb-rdLa legge di Stabilità 2017 modifica la disciplina del credito di imposta per le imprese che effettuano attività di ricerca e sviluppo.

L’agevolazione passa dal 25% al 50% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti in ricerca e sviluppo realizzati nei tre periodi d’imposta precedenti a quello in corso al 31 dicembre 2015. Viene inoltre prorogata fino al 2020 la durata dell’agevolazione e si introduce la detrazione al 50% per tutto il personale altamente specializzato.

Con la Legge di Bilancio 2017 viene ampliato l’ambito di applicazione del bonus previsto dal dl 145/2013, per favorire le attività di ricerca e sviluppo svolte da imprese che operano sul territorio nazionale in base a contratti di committenza con imprese residenti o localizzate in altri Stati membri dell’Unione europea, negli Stati aderenti all’accordo sullo Spazio economico europeo o in Stati inclusi nella cosiddetta white list.

In particolare:

  • rientrano nell’agevolazione le spese relative a tutto il personale impiegato in attività di ricerca e sviluppo, sia altamente qualificato sia tecnico;
  • sale dal 25% al 50% della spesa l’importo del bonus;
  • passa da 5 a 20 milioni l’ammontare utilizzabile;
  • si chiarisce che il credito è utilizzabile soltanto a decorrere dal periodo d’imposta successivo a  quello nel quale sono state sostenute le spese;
  • si porta la scadenza dell’agevolazione alle spese effettuate fino al 31 dicembre 2020.

Fonte: Fisco e Tasse

Ott 282016
 

startup-593341_960_720È stata emanata con D.R. n. 11 del 06/10/2016 la nuova versione del Regolamento spin off dell’Università di Cagliari. La revisione è frutto del lavoro della Commissione tecnica brevetti e spin off, con il supporto di Unica Liaison Office.

Tra gli obiettivi della revisione, offrire maggiore chiarezza, recepire la normativa nazionale e armonizzare il testo agli altri regolamenti di ateneo.

Ecco alcune delle principali novità introdotte:

  • è stata ideata una nuova tipologia di spin off: il junior spin off. Possono esserne proponenti gli studenti iscritti a un corso di laurea triennale o magistrale o gli iscritti a un corso di dottorato, di specializzazione o master dell’Università. Ancora, possono proporre un junior spin off gli assegnisti di ricerca, i titolari di borse post lauream o post doc e gli studenti iscritti a percorsi formativi ad accesso selettivo inerenti la creazione di imprese innovative (o persone che abbiano già completato questo percorso).
  • L’iniziativa di proporre la costituzione di uno spin off accademico o universitario è aperta ora anche ai Ricercatori a Tempo determinato e ai Tecnologi.
  • Gli spin off accademici e junior possono ora costituirsi anche nella forma di società cooperativa.
  • Possono accreditarsi come società spin off di tipo accademico o junior società costituite da meno di 18 mesi, purché iscritte nella sezione speciale “Start Up innovative” del Registro delle imprese.
  • Per quanto riguarda la procedura di autorizzazione delle società spin off, è stato introdotto il parere obbligatorio e non vincolante del Consiglio di Dipartimento sulla presenza di potenziali conflitti di interesse tra l’attività d’impresa e le attività in “conto terzi” svolte presso il Dipartimento di afferenza.
  • Il nuovo regolamento stabilisce infine che lo status di spin off duri al massimo 5 anni, salvo proroga concessa dal Consiglio di Amministrazione dell’Università.

Consulta il nuovo regolamento spin off e la modulistica aggiornata.

Lug 222016
 

labDal 20 giugno 2016 è online il portale dei laboratori di ricerca Sardegna Laboratori, che presenta il patrimonio di strumenti e servizi delle Università di Cagliari e Sassari, di Sardegna Ricerche e dei Centri di competenza tecnologica attivi nella Regione Sardegna.

Con la mappatura di 470 laboratori1728 servizi e 2056 strumenti, il portale consente agli utenti interni ed esterni (inclusi gli altri enti pubblici e le imprese) di conoscere le attività offerte da ogni struttura: prestazioni a pagamento, ricerca commissionata, partecipazione a progetti nazionali e internazionali di ricerca in partenariato, didattica universitaria, formazione.

Per i laboratori che hanno aderito alla sperimentazione della richiesta on line dei servizi (evidenziati in home page), si potrà richiedere direttamente dal portale anche il servizio esposto con tariffario.

I laboratori di ricerca sono stati mappati grazie a una ricognizione da parte dello staff tecnico di progetto e alla successiva verifica da parte dei responsabili dei Dipartimenti e dei laboratori stessi.

Il progetto Sardegna Laboratori è stato coordinato dall’Università di Cagliari nell’ambito dell’intervento Innova.re e finanziato con fondi POR FESR 2007-2013 e legge regionale n.7/2007.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar