Apr 262018
 

Sardegna Ricerche ha pubblicato un programma che finanzia progetti di ricerca e sviluppo nel settore “Agroindustria“. Il programma favorisce gli investimenti delle imprese in attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, sostenendo lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi innovativi.

Possono beneficiare degli aiuti le aggregazioni di imprese ed organismi di ricerca, come l’Università di Cagliari, costituite da almeno:
– due organismi di ricerca;
tre imprese tra loro indipendenti, operanti nei settori di attività economica di cui alla sezione C (Attività manifatturiere), sezione J settore 62 (Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse), sezione M settore 72 (Ricerca scientifica e sviluppo), di cui alla classificazione delle attività economiche Ateco 2007.
Almeno una delle imprese deve operare nei settori di attività economica di cui alla sezione C (Attività manifatturiere), settore 10 (Industrie Alimentari) e/o settore 11 (Industrie delle Bevande) di cui alla classificazione delle attività economiche Ateco 2007.

In merito agli organismi di ricerca, il team di progetto deve operare attraverso una stabile organizzazione in Sardegna o assumere l’impegno a stabilire una sede operativa in Sardegna. I progetti, definiti in base a uno studio di fattibilità, dovranno riguardare attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale svolte in Sardegna e dovranno riguardare una o più delle seguenti priorità e ambiti tecnologici nell’ambito del tema “Agroindustria”:

  1. Innovazione e valorizzazione di prodotto, attinente alla qualità, tipicità e sicurezza delle produzioni e delle filiere agroindustriali;
  2. Innovazione e valorizzazione dei sottoprodotti ivi compresa anche l’industrializzazione dei processi per la produzione non-food (inclusa la valorizzazione degli scarti);
  3. Innovazione di processo, mediante anche il rafforzamento della qualità e salubrità delle produzioni, il rafforzamento dell’immagine, del packaging (anche in termini di riciclo e riutilizzo) e della presenza su Internet dei prodotti agroalimentari.

I progetti devono avere durata non superiore a 28 mesi e avere un contributo alla spesa compreso tra € 400.000 e € 1.150.000. Il programma prevede una procedura valutativa a graduatoria.

Le domande di ammissione devono essere compilate esclusivamente online, secondo le modalità previste dal bando e accedendo al sistema informatico della Regione Sardegna SIPES all’indirizzo: http://bandi.regione.sardegna.it/sipes/login.xhtml entro le ore 12 del 15 giugno 2018.

Modulistica e bando completo disponibili a questo link.

 

– Modulistica Università di Cagliari  – 

Docenti e ricercatori di UniCa interessati a partecipare dovranno:

–  utilizzare per l’Allegato 1 – Formulario per la presentazione dei progetti il file scaricabile a questo link

– compilare la dichiarazione dei requisiti dell’organismo di ricerca precompilata scaricabile da questo link:
Allegato 4.2 Dichiarazione requisiti organismo di ricerca

– sottoscrivere la dichiarazione d’impegno a costituire ATI scaricabile da questo link:
Allegato 5 – Impegno a costituire ATI

– far sottoscrivere ai soggetti partner l’Allegato 8  riguardante la disciplina della proprietà intellettuale;

– Inviare i documenti per la firma del prorettore all’indirizzo unicaliaisonoffice@unica.it entro l’11 giugno 2018.

Informazioni:
Giorgia Diana 070 675 6503
unicaliaisonoffice@unica.it

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar