Nov 222016
 

maxresdefaultCon la det. del 18 novembre 2016 sono state apportate alcune modifiche al bando per l’accesso agli interventi del Fondo di capitale di rischio (venture capital) per investimenti in equity per la creazione e lo sviluppo di imprese innovative: 10 milioni di euro che la Regione ha deciso di destinare all’acquisizione di partecipazioni dirette in imprese innovative.

Il Fondo è stato costituito per investimenti in equity riguardanti l’avvio e il primo sviluppo di piccole e medie imprese innovative

Il fondo è rivolto alle Banche, agli intermediari finanziari comunitari, agli incubatori di start-up innovative, alle società di capitale di diritto italiano o di altri Stati membri dell’Unione Europea che abbiano come oggetto sociale e attività prevalente la gestione di Fondi Venture Capital e/o l’acquisizione, detenzione e gestione di partecipazioni in società di capitali.

I beneficiari sono le piccole e medie imprese innovative nuove o di recente costituzione, con sede operativa in Sardegna, dotate di un valido progetto di sviluppo e prospettive di crescita.

Gli interventi riguardano investimenti di seed capital (finanziamento dello studio, della valutazione e dello sviluppo dell’idea imprenditoriale, che precedono la fase di avvio – start-up), e di start-up capital (finanziamento per lo sviluppo del prodotto e la commercializzazione iniziale). In particolare, il fondo interviene co-investendo in operazioni di equity degli investitori privati, ossia nell’acquisizione diretta, in aumento di capitale, di partecipazioni finanziarie temporanee e di minoranza in piccole e medie imprese.

L’importo minimo dell’investimento è pari a 150 mila euro, l’importo massimo è di 2 milioni di euro. Le risorse finanziarie disponibili per il periodo 2014-2020 sono di euro 10.000.000.

Le domande dovranno essere presentate online sul “Sistema informativo per la gestione del processo di erogazione e sostegno” della Regione Sardegna.

Il bando completo è disponibile a questo link ed è stato modificato con det. del 18 novembre 2016. Con le modifiche, il bando presenta dei vantaggi sul piano del rendimento: la remunerazione preferenziale prevista per gli investitori istituzionali ora è particolarmente vantaggiosa se confrontata con altri strumenti simili. Resta invariata la durata con un termine di smobilizzo della partecipazione fissata in massimo 5 anni.

Il Fondo è parte integrante del Programma Regionale di Sviluppo 2014-2019.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar