Nov 142016
 

Sarà l’Università di Modena e Reggio Emilia a ospitare l’edizione 2016 del Premio Nazionale dell’Innovazione – PNI, la più importante competizione nazionale tra progetti d’impresa hi-tech provenienti principalmente dalla ricerca accademica. L’appuntamento è per l’1° e il 2 dicembre 2016 a Modena.

Come da tradizione, il PNI si divide in due fasi: la prima, a livello regionale, ha visto le università, gli incubatori soci e gli enti che collaborano con l’Associazione PNICube ospitare le Business Plan Competition locali (le Start Cup); la seconda fase, a livello nazionale, vedrà i progetti vincitori delle varie Start Cup concorrere a Modena per aggiudicarsi il Premio Nazionale per l’Innovazione.

Il PNI 2016 ha istituito quattro categorie di premi più due menzioni speciali:

  • Premio Life Sciences (prodotti e/o servizi innovativi per migliorare la salute delle persone);
  • Premio ICT (prodotti e/o servizi innovativi nell’ambito delle tecnologie dell’informazione e dei nuovi media);
  • Premio IREN Cleantech & Energy (prodotti e/o servizi innovativi orientati al miglioramento della sostenibilità ambientale, tramite il miglioramento della produzione agricola, la salvaguardia dell’ambiente, la gestione dell’energia);
  • Premio Industrial (prodotti e/o servizi innovativi per la produzione industriale che non ricadono nelle categorie precedenti, innovativi dal punto di vista della tecnologia o del mercato).

Sono poi previste le menzioni speciali per il miglior progetto di “Innovazione Sociale” e il miglior progetto di “Pari Opportunità” volto a favorire l’imprenditorialità femminile.

Parteciperanno al PNI i finalisti della Start Cup Sardegna:

Yenetics, un innovativo test non invasivo per le 100 malattie genetiche più diffuse al mondo. A partire dalla 9a settimana di gestazione, alla coppia di futuri genitori basta fare nella loro clinica di fiducia un piccolo prelievo di sangue per essere più sicuri e consapevoli della salute del loro bimbo. I risultati hanno un’attendibilità superiore al 99% ed arrivano in soli 7 giorni.

BXTAR, la luce posteriore smart pensata per soddisfare le esigenze di sicurezza del ciclista urbano. Grazie a un sistema integrato di luce posteriore, luci laterali e applicazione dedicata, rende il ciclista più visibile soprattutto in particolari situazioni di criticità, come le scarse condizioni di luce ambientale, quando frena e quando attraversa gli incroci.

NURKARA prodotti biologici liofilizzati: un’attività imprenditoriale sostenibile che mette insieme tutta la filiera dello zafferano e mira ad ottimizzare i processi di essiccazione e confezionamento, che condizionano l’uniformità della qualità del prodotto commercializzato, impiegando tecnologie innovative e stabilendo un protocollo standard.

Consulta il Regolamento del Premio Nazionale dell’Innovazione 2016

Il Programma di PNI 2016

pni2016

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar