Progetto 3 – L’Allied Control Commission nella Region VI – Sardinia

 

L’Allied Control Commission nella Region VI – Sardinia

Direttore della ricerca: prof. Mariarosa Cardia

Collaboratori: dott. Silvia Benussi, dott. Francesca Cuccu, dott. Federica Falchi, dott. Nicoletta Pinna, dott. Daniela Secci, dott. Lidia Serra, dott. Massimiliano Ortu.

 

prog3_1L’Allied Control Commission, unità integrata anglo-americana, entrò ufficialmente in funzione il 10 novembre 1943 – presidente il gen. Dwight D. Eisenhower, responsabile effettivo il gen. Kenyon A. Joyce – con compiti di supervisione dell’attività del governo italiano, di controllo del rispetto dei termini di armistizio, di garanzia dell’impegno bellico dell’Italia. La Commissione si articolava in quattro sezioni (Military, Political, Economic and Administrative, Comunications) e in sub-commissions in relazione ai Ministeri italiani.

La ricerca si è concentrata sui documenti prodotti o conservati dall’Allied Control Commission (ACC) – Region VI – durante la sua permanenza in Sardegna (settembre 1943 – marzo 1945).

 

L’isola rimase parte del Regno d’Italia e, contrariamente alla Sicilia, non fu territorio occupato governato dall’Allied Military Government in Occupied Territories (AMGOT).

Il piano alleato per il comando e il controllo della Sardegna, comunicato al governo italiano nel novembre 1943, prevedeva un’organizzazione articolata in un quartier generale regionale, in comandi provinciali e in sezioni locali.

Il 29 settembre 1943 arrivò in Sardegna il brig. gen. P. K. Boulnois, nominato due giorni prima Commissario Regionale Alleato, le cui funzioni erano principalmente coordinare il trasferimento delle truppe e trattare con le autorità amministrative dell’isola, istruendole e guidandole in funzione degli interessi dei governi alleati.

Il primo quartier generale alleato – costituito da ufficiali per la sicurezza pubblica, le finanze, i rifornimenti civili e sanitari – ebbe sede a Sassari e nel gennaio del 1944 venne spostato a Cagliari.

prog3_2

Il fondo documentario originale, conservato nei National Archives degli Stati Uniti presso la sede di College Park, nel Maryland, è stato microfilmato e acquisito in copia dall’Archivio Centrale dello Stato, Roma.

Al fine di un’utilizzazione più veloce, razionale e fruibile, i documenti selezionati per la ricerca sono stati riversati su supporto digitale. Il corpus consiste di circa 51.000 fotogrammi, corrispondenti alle pagine delle carte originali.

I documenti sono redatti principalmente in lingua inglese e italiana, ma alcuni anche in lingua francese o tedesca.

La documentazione è catalogata in base all’organismo che la ha prodotta o raccolta, identificata da un sub-indicator numerico nella catalogazione archivistica originale. Sono stati presi in esame i 13 sub-indicator che contenevano documenti; i restanti 87 includevano indici o indicazioni archivistiche, per un totale di 37 fotogrammi.

Il sub-indicator n. 101 (Adjutant) è suddiviso in 21 fascicoli per un totale di 775 fotogrammi. Contiene, tra gli altri, documenti relativi all’organizzazione generale, alle perdite umane, alle medaglie e alle decorazioni.

Il sub-indicator n. 115 (General) è suddiviso in 100 fascicoli per un totale di 3.632 fotogrammi. Contiene, tra gli altri, documenti relativi ai trasporti, alle comunicazioni interne alla Sardegna, all’organizzazione del personale, all’amministrazione generale dell’isola.

Il sub-indicator n. 127 (Province Officer) è suddiviso in 51 fascicoli per un totale di 3.669 fotogrammi. Contiene per la maggior parte i rapporti degli ufficiali provinciali dell’ACC.

Il sub-indicator n. 142 (Legal) è suddiviso in 121 fascicoli per un totale di 4.886 fotogrammi. Contiene i rapporti sulla supervisione del funzionamento delle Corti giudiziarie della Sardegna, rapporti sulla defascistizzazione dell’isola, sull’amministrazione delle tre Province, oltre ad alcune relazioni su casi particolarmente importanti o che hanno avuto risonanza. Contiene inoltre i decreti dei prefetti (in lingua italiana, talvolta in copia in lingua inglese) e statistiche sui tribunali, le preture e le procure.

prog3_3Il sub-indicator n. 143 (Public Safety) è il più corposo, suddiviso in 296 fascicoli per un totale di 9.701 fotogrammi. Contiene i documenti relativi alla pubblica sicurezza in Sardegna, tra i quali vi sono numerose relazioni sulle attività sovversive, sulla prostituzione, su importanti processi e su segnalazioni di casi particolari (alcuni dei quali sono contenuti anche nel sub-indicator 142). sono presenti anche diversi documenti dell’amministrazione italiana, come i rapporti giornalieri dei carabinieri e dei questori.

Il sub-indicator n. 144 (Education) è suddiviso in 14 fascicoli per un totale di 929 fotogrammi. Contiene rapporti sulla scuola in Sardegna e informazioni varie sulla riapertura delle scuole, sui libri di testo e sull’educazione in generale.

Il sub-indicator n. 151 (Finance) è suddiviso in 92 fascicoli per un totale di 4.289 fotogrammi. Contiene i documenti, i rapporti e le relazioni della Sub-Commission Finance, oltre ai rapporti e alle relazioni delle tre Province, e a documenti concernenti i Monopoli di Stato, la Banca d’Italia, la lotteria nazionale.

Il sub-indicator n. 154 (Economic & Supply) è suddiviso in 73 fascicoli per un totale di 4.740 fotogrammi. Contiene un’ampia documentazione sui rifornimenti della Sardegna, molti dei quali relativi alle miniere.

Il sub-indicator n. 158 (Food) è suddiviso in 148 fascicoli per un totale di 7.151 fotogrammi. Contiene documenti relativi alla distribuzione del cibo nell’isola e ai singoli approvvigionamenti.

prog3_4Il sub-indicator n. 159 (Agricolture) contiene 20 fascicoli per un totale di 558 fotogrammi. Le informazioni contenute sono relative principalmente alla situazione degli ammassi e alla coltivazione di patate.

Il sub-indicator n. 161 (Industry & Commerce) è suddiviso in 101 fascicoli per un totale di 4.181 fotogrammi. Contiene documenti relativi ai singoli materiali necessari per la ripresa dell’industria e del commercio (dalla lana ai pomodori, dalla pesca all’industria chimica).

Il sub-indicator n. 162 (Mining) è suddiviso in 45 fascicoli per un totale di 1.665 fotogrammi. Contiene rapporti provenienti dalle miniere, relazioni sulle loro condizioni e sulle diverse produzioni minerarie.

Il sub-indicator n. 163 (Public Health) è suddiviso in 62 fascicoli per un totale di 4.599 fotogrammi. Contiene documenti sulla malaria, sulle malattie infettive e sui necessari presidi medici.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar