Insegnamenti

 
Seleziona l'Anno Accademico:    2012/20132013/20142014/20152015/20162016/20172017/2018

AR/0014 - CORSO INTEGRATO DI URBANISTICA E VALUTAZIONE ECONOMICA E SOCIALE

Anno Accademico 2017/2018

IVAN BLECIC (Tit.)
ESTER COIS
EMANUELA ABIS
Primo Semestre 
Convenzionale 
 



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[80/72]  ARCHITETTURA [72/00 - Ord. 2012]  PERCORSO COMUNE15187.5
Obiettivi

Gli obiettivi generali del corso integrato consistono nell'apprendimento delle basi teoriche, dei metodi e delle tecniche per l'analisi, l'interpretazione, la rappresentazione di un sistema territoriale complesso nelle sue dimensioni spaziali, sociali ed economiche, nella definizione delle strategie, progetti e dei metodi per la pianificazione sostenibile e per la valutazione economica e sociale delle trasformazioni.

Il corso si compone di tre moduli, URBANISTICA, SOCIOLOGIA URBANA, e VALUTAZIONE DI PIANI E PROGETTI.

Laboratorio progettuale
I tre moduli si integrano attorno ad un laboratorio progettuale comune. Il tema progettuale riguarda la costruzione di scenari alternativi ed approfondimenti progettuali per l’area di Via Roma a Cagliari, che viene assunta come ambito di studio anche alla luce della recente sperimentazione condotta dall'amministrazione comunale finalizzata alla sua pedonalizzazione.
L'iniziativa intrapresa ha messo in luce la grande complessità del tema della riqualificazione della via Roma per dar vita alla "grande piazza sul mare" e la necessità di affrontarlo alle diverse scale (larga scala metropolitana, media scala di quartiere, piccola scala) studiando gli effetti che le differenti azioni progettuali possibili sono capaci di generare in positivo e in negativo sulla mobilità, sulla vivibilità urbana, sulla sostenibilità ambientale, sul paesaggio storico urbano, sull'identità dei luoghi, sulle attività economiche, sui comportamenti sociali. La chiusura al traffico di un tratto di viabilità oggettivamente di non grande lunghezza, ma con un ruolo di fondamentale infrastruttura di collegamento est ovest dell'area metropolitana, deve scaturire innanzi tutto da una visione matura e condivisa del futuro della via Roma come affaccio storico al mare nel contesto del più ampio waterfront cagliaritano e nelle relazioni con i quartieri antichi alle sue spalle.
Si propone agli studenti di simulare un processo decisionale di pianificazione/progettazione partecipata integrando gli aspetti urbanistici, con quelli della valutazione degli interventi e con i metodi e le pratiche della sociologia urbana.
Le attività del laboratorio si articoleranno in tre fasi:

Fase 1. Seminari di approfondimento; sopralluogo; prima lettura dell'area

Attività salienti
• 10/10 Seminario "Piani e politiche"
• 11/10 Sopralluogo Via Roma (ore 9.30)
• 17/10 Seminario "Mobilità e infrastrutture"
• 24/10 Seminario "Strategie di sviluppo"

Elaborati
• Relazione individuale di lettura dell'area


Fase 2. Costruzione ed esplorazione degli scenari; elaborazione dei concept dei progetti

Attività salienti
• 07/11 Laboratorio "Costruzione degli scenari"
Discussione strutturata collettiva per l'elaborazione di 5 scenari per via Roma; ciascun scenario dovrà contenere:
• La visione
• gli obiettivi
• lo scenario spaziale
• gli scenari d'uso e di fruizione
• "parti fisse" e "parti mobili"

Gli scenari vengono successivamente assunti nei progetti che gli studenti, suddivisi in gruppi, dovranno elaborare.

• 14/11 - 27/11 - Esplorazione degli scenari, elaborazione del concept/master plan del progetto (lavoro di gruppo)
• 28-29/11 - Revisione del concept di progetto (laboratorio)

Elaborati
• Descrizione degli scenari (sintesi elaborate dai docenti)
• Relazione sugli approfondimenti e indagini sul campo (lavoro di gruppo)
• Bozza concept progetto


Fase 3. Completamento concept e elaborati individuali

Attività salienti
• settimana del 4/12 - Completamento concept (lavoro di gruppo)
• settimane del 11/12 e 18/12 - lavoro individuale sui sotto-progetti

Elaborati
• concept/master plan (di gruppo) (tavola A3 master plan e relazione)
• sotto-progetti individuali (tavola A3)

Intorno al 10/01/2018 - Presentazione pubblica e discussione

Prerequisiti

È richiesta allo studente la conoscenza dei fondamenti della disciplina urbanistica con riguardo all'evoluzione storica, ai paradigmi, alle più importanti esperienze di pianificazione, al quadro giuridico normativo e la capacità di sviluppare semplici analisi dei sistemi insediativi alle diverse scale con l’utilizzo dei più diffusi supporti informatici per l'elaborazione dei dati e per la rappresentazione cartografica.

Viene inoltre richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nel corso di Estimo 1 della laurea triennale in Scienze dell’Architettura.

Contenuti

Il modulo di URBANISTICA è svolto attraverso:
• lezioni frontali su aspetti teorico metodologici della pianificazione urbanistica e del governo d'area vasta - pianificazione strategica e costruzione di scenari - dei processi di rigenerazione urbana attraverso la riqualificazione dello spazio pubblico;
• seminari di approfondimento tematico sulla pianificazione e sulle politiche urbane, sulle reti delle infrastrutture per la mobilità sostenibile, sulle strategie di sviluppo per la città di Cagliari ed in particolare per l'ambito della via Roma;
• laboratorio progettuale che richiede allo studente l'attività in aula di sperimentazione progettuale in gruppi di lavoro di 4/5 persone ed elaborazioni individuali di approfondimento.


Il modulo di SOCIOLOGIA URBANA è articolato in lezioni frontali, esercitazioni metodologiche in aula e attività laboratoriali.
Le lezioni frontali saranno suddivise in due sezioni:
1. Cornice teorico-metodologica focalizzata su:
- La cassetta degli attrezzi: i livelli d'analisi dei sistemi sociali territoriali locali.
- Come si studiano i luoghi. Introduzione a tre metodi di ricerca qualitativa sul campo: osservazione etnografica, intervista semi-strutturata, focus group.
- Come si comunicano i luoghi. Rappresentazioni Urbane tra Materiale e Immaginario, una comparazione tra diverse modalità narrative e comunicative della città.
2. Approfondimento dei seguenti temi:
- Il contesto d'analisi: lo spazio urbano-metropolitano, nella sua evoluzione storico-sociale dalle origini alle Global Cities;
- Attori sociali e interazioni metropolitane: le dinamiche di costruzione degli spazi pubblici, collettivi e privati;
- Dalla città al quartiere: la dialettica tra accessibilità dei luoghi e accesso alla cittadinanza sostanziale.
- Analisi di un fenomeno in corso: il processo di Gentrification, tra pratiche territoriali di omologazione e aspettative di universalismo dell'offerta urbana.


Il modulo di Valutazione di Piani e Progetti è composto da 62 ore, così suddivise tra le tre parti:
1. Prima parte: Teorie di giustizia e il territorio (20 ore). Saranno introdotte, discusse e messe a confronto, anche attraverso la presentazione di alcuni esempi paradigmatici, le principali argomentazioni e teorie di giustizia fondative degli approcci alla valutazione dei piani, progetti e delle politiche pubbliche.
2. Seconda parte: Teoria della decisione e valutazione dei piani e progetti (30 ore). La seconda parte del modulo offrirà una trattazione formale dei problemi della teoria delle decisioni e della valutazione, con particolare attenzione ai modelli e strumenti di valutazione e di supporto alla decisione in campo urbanistico, territoriale ed ambientale. Saranno trattati i temi di:
• decisione e supporti alla decisione;
• strutturazione dei problemi;
• modelli di valutazione: valutazione comparativa e assoluta, analisi multicriteriale, problemi di ranking e rating;
• valutazione economica dei piani e progetti, analisi costi-benefici
• rischio ed incertezza;
• decisione collettiva.

3. La terza parte (12 ore) consisterà in un’esercitazione e attività laboratoriali di valutazione.

Metodi Didattici

Il corso si articola in lezioni frontali, seminari di approfondimento, un laboratorio di costruzione degli scenari, ed un’attività laboratoriale di progettazione.

Il modulo di URBANISTICA si articola in:
• lezioni frontali (12,5 ore) con lo scopo di richiamare alcuni aspetti teorico metodologici della pianificazione urbanistica alla scala vasta e a quella del progetto urbano;
• seminari (12 ore) finalizzati ad approfondire tematiche utili all'elaborazione degli scenari progettuali;
• laboratorio (38 ore) consistente in sopralluoghi, attività in aula di elaborazione progettuale in gruppi di lavoro di 4/5 persone, discussione collegiale delle proposte e approfondimenti individuali.


Il modulo di SOCIOLOGIA URBANA è articolato in:
• lezioni frontali (40 ore), a forte impianto interattivo, con l'utilizzo di materiali multimediali e integrazioni bibliografiche suggerite volta per volta preliminarmente agli studenti a fini della discussione in aula dei temi trattati;
• esercitazioni metodologiche in aula (10 ore), con lo scopo di padroneggiare alcune tecniche di rilevazione qualitativa utili come strumenti per la ricerca sociale sul campo, introdotta all'interno delle attività laboratoriali di sperimentazione progettuale comuni ai tre moduli del corso integrato.
• attività laboratoriali (12 ore) finalizzate ad approfondire in chiave multidisciplinare la genesi, le connotazioni e le implicazioni socio-territoriali della progettazione in chiave metropolitana.


Il modulo di VALUTAZIONE ECONOMICA DI PIANI E PROGETTI si articola per 50 ore in lezioni frontali. La restanti 12 ore saranno dedicate alle attività laboratoriali, tra supporto all’attività di progettazione e l’elaborazione di dati al fine della valutazione dei progetti sviluppati. Infatti, nella terza parte, gli studenti, suddivisi in gruppi, saranno condotti ad applicare alcuni metodi e strumenti presentati nella seconda parte del modulo con l’obiettivo di strutturare i problemi, di individuare obiettivi, criteri e metriche, e dunque di valutare comparativamente le principali opzioni, azioni e progetti elaborati durante il corso integrato.

Verifica dell'apprendimento

Il Corso integrato prevede un unico esame finale con unico voto sui tre moduli di cui si compone.
La commissione è composta dai tre docenti.
L'esame consiste in:
• presentazione e discussione degli elaborati individuali e di gruppo
• riflessioni critiche individuali sui principali argomenti trattati dai tre moduli

Il voto sarà attribuito collegialmente in base ai seguenti criteri:
• assiduità dell'impegno assicurato nel lavoro di gruppo e comprensione del metodo;
• contributo individuale all’attività progettuale, chiarezza ed efficacia della rappresentazione dell’idea progettuale;
• capacità maturata di argomentare in modo interdisciplinare sui principali temi trattati nelle lezioni ed approfonditi nei seminari.

Testi

Modulo Urbanistica


• Abis E., Steinitz C, et alii, Alternative Futures for the Metropolitan Area of Cagliari, FutureMAC09, Gangemi, Roma, 2009
• Abis E., Borelli G., Cois E., Garau C., Piani strategici. Questioni di valutazione, Allemandi, Torino, 2013
• Benevolo L., Il Nuovo Manuale di Urbanistica, Gruppo Mancosu Editore, Roma, 2010
• Cacciari M., La città, Pazzini, Ravenna, 2004
• Gehl J., Vita in città. Spazio urbano e relazioni sociali, Maggioli Editore, 2012
• Indovina F., “La metropolizzazione del territorio” in Aa.Vv., L’esplosione della città, Editrice Compositori, Bologna, 2005
• Secchi, B., Prima lezione di urbanistica, Bari, Laterza, 2007

Modulo Sociologia Urbana

• Pichierri A., “I sistemi socio-economici locali”, in Regini M. (a cura di), capitolo in “La sociologia economica contemporanea”, Edizioni Laterza, Roma 2007
• Martinotti G. “Le quattro popolazioni metropolitane”, capitolo in Martinotti G. “Metropoli. La nuova morfologia sociale della città”, Il Mulino, Bologna, 1993
• Hannerz U. “Esplorare la città. Antropologia della vita urbana”, Il Mulino, Bologna, 1992. Capitoli III (“In cerca della città” e VI (La città come teatro: i racconti di Goffman)
• Semi G., “Gentrification. Tutte le città come Disneyland?”, Il Mulino, Bologna, 2015

Nel corso delle lezioni frontali e delle esercitazioni metodologiche altre indicazioni bibliografiche puntuali e materiale in forma di slides e dispense saranno fornite dalla docente a fini di approfondimento dei temi trattati in aula.


Modulo Valutazioni di Piani e Progetti

Per la parte di teorie di giustizia:
• M. Sandel (2009), Justice: What's the Right Thing to Do?
• Saranno inoltre distribuiti alcuni estratti dalle seguenti letture:
o Aristotele, Etica Nicomachea
o I. Kant, Fondazione della metafisica dei costumi
o J. Bentham, Introduzione ai princìpi della morale e della legislazione
o J.S. Mill, Utilitarismo
o J.S. Mill, Saggio sulla libertà
o J. Rawls (1971), Una teoria della giustizia
o R. Nozick (1974), Anarchia, Stato, Utopia
A. Sen, (2009) L’idea di giustizia


Per la parte di tecniche e strumenti di valutazione:

EU (2014) Guide to Cost-Benefit Analysis of Investment Projects
UK Gov. (2009), Multi-criteria Analysis: A Manual
D. Bouyssou, T. Marchant, M. Pirlot, A. Tsoukias, P. Vincke (2006), Evaluation and decision models with multiple criteria: stepping stones for the Analyst

Altre Informazioni

Il corso si dota di uno spazio Web per comunicazione, interazione, scambio materiali, e di supporto alla didattica, predisposto sulla piattaforma Moodle di Ateneo (moodle.unica.it). Con questa modalità saranno resi disponibili agli studenti i principali materiali (cartografie, testi, dati) utili per lo svolgimento del lavoro e le diapositive illustrate a lezione e nei seminari.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar