Insegnamenti

 

20/44/207 - STORIA DELLA SARDEGNA CONTEMPORANEA 2

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
FRANCESCO ​ATZENI (Tit.)
LUCA ​LECIS
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
[20/44] ​ ​STORIA E SOCIETÀ [44/00 - Ord. 2016] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

1. Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Al termine del corso gli studenti avranno acquisito la conoscenza:
- del contesto storico, politico, sociale, economico e culturale delle principali problematiche della Sardegna contemporanea nell’arco cronologico compreso dalla fine della seconda guerra mondiale nell’isola (settembre 1943) all’approvazione e applicazione del Piano di Rinascita (1962-1974);
- degli strumenti atti a riconoscere e interpretare i tratti prominenti della storia sarda nel corso dei tempi e degli spazi geografici del Novecento;
- dei mezzi e contesti di produzione e fruizione della politica novecentesca;
- del lessico e della terminologia del linguaggio storico declinato in chiave regionalistica.
2. Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding)
Al termine del corso gli studenti sapranno:
- leggere analiticamente e comprendere l’evoluzione storica dei principi ideologici e delle concezioni politiche dei principali protagonisti della storia sarda dell’età repubblicana;
- contestualizzare storicamente e politicamente le diverse fasi dell’evoluzione delle vicende politiche del periodo 1943-1974 con particolare attenzione alle diverse fasi elettorali del contesto regionale (amministrative, regionali e nazionali);
- riconoscere, descrivere e analizzare la storiografia della Sardegna contemporanea collocandola nel contesto di riferimento attraverso un opportuno discorso storico;
- utilizzare un linguaggio (scritto e parlato) adatto alla comunicazione e divulgazione storica;
3. Autonomia di giudizio
Al termine del corso gli studenti saranno in grado di:
- valutare autonomamente l’evoluzione storica dei processi di comunicazione politica;
- descrivere l’evoluzione storico-politica della Sardegna novecentesca nel contesto delle complesse dinamiche sociali, economiche e culturali;
- leggere criticamente un testo di analisi storica;
4. Abilità comunicative (communication skills)
Al termine del corso gli studenti sapranno:
- usare in modo costante e pertinente lessico e definizioni disciplinari;
- comunicare efficacemente le conoscenze e le capacità maturate.
5. Capacità di apprendere (learning skills)
Al termine del corso gli studenti saranno in grado di:
- leggere e riconoscere la produzione storiografica collocandola nella sua prospettiva storica;
- acquisire una “coscienza critica” tale da permettere loro di documentarsi e di comprendere i moderni meccanismi di comunicazione politica;
- comprendere autonomamente l’evoluzione storica dei processi politici, economici e culturali;
- migliorare le loro competenze sulla disciplina.

Obiettivi

1. Conoscenza e capacità di comprensione.
Al termine del corso gli studenti avranno acquisito la conoscenza:
- del contesto storico, politico, sociale, economico e culturale delle principali problematiche della Sardegna contemporanea nell'arco cronologico compreso dalla fine della seconda guerra mondiale nell'isola (settembre 1943) all'approvazione e applicazione del Piano di Rinascita (1962-1974);
- degli strumenti atti a riconoscere e interpretare i tratti prominenti della storia sarda nel corso dei tempi e degli spazi geografici del Novecento;
- dei mezzi e contesti di produzione e fruizione della politica novecentesca;
- del lessico e della terminologia del linguaggio storico declinato in chiave regionalistica.
2. Conoscenza e capacità di comprensione applicate.
Al termine del corso gli studenti sapranno:
- leggere analiticamente e comprendere l’evoluzione storica dei principi ideologici e delle concezioni politiche dei principali protagonisti della storia sarda dell’età repubblicana;
- contestualizzare storicamente e politicamente le diverse fasi dell’evoluzione delle vicende politiche del periodo 1943-1974 con particolare attenzione alle diverse fasi elettorali del contesto regionale (amministrative, regionali e nazionali);
- riconoscere, descrivere e analizzare la storiografia della Sardegna contemporanea collocandola nel contesto di riferimento attraverso un opportuno discorso storico;
- utilizzare un linguaggio (scritto e parlato) adatto alla comunicazione e divulgazione storica;
3. Autonomia di giudizio.
Al termine del corso gli studenti saranno in grado di:
- valutare autonomamente l’evoluzione storica dei processi di comunicazione politica;
- descrivere l’evoluzione storico-politica della Sardegna novecentesca nel contesto delle complesse dinamiche sociali, economiche e culturali;
- leggere criticamente un testo di analisi storica.
4. Abilità comunicative: al termine del corso gli studenti sapranno: usare in modo costante e pertinente lessico e definizioni disciplinari; comunicare efficacemente le conoscenze e le capacità maturate.
5. Capacità di apprendere: al termine del corso gli studenti saranno in grado di: leggere e riconoscere la produzione storiografica collocandola nella sua prospettiva storica; acquisire una “coscienza critica” tale da permettere loro di documentarsi e di comprendere i moderni meccanismi di comunicazione politica; comprendere autonomamente l’evoluzione storica dei processi politici, economici e culturali; migliorare le loro competenze sulla disciplina.

Prerequisiti

Per poter seguire con profitto il corso e raggiungere più agevolmente gli obiettivi sarà indispensabile la conoscenza delle fasi salienti della storia italiana ed europea del Novecento.

Contenuti

Il corso proposto, attraverso l’ausilio di letture, ascolti, visioni, mira a fornire le conoscenze di base della storia della Sardegna contemporanea del Novecento, privilegiando i processi di evoluzione e trasformazione del contesto nazionale, all'interno del quale maturano precise scelte politiche riguardanti la Sardegna. Per poter comprendere appieno tali processi, nel corso delle lezioni verranno approfonditi diversi aspetti storico-politico-economico-culturali determinanti per una più corretta collocazione delle problematiche riguardanti la Sardegna novecentesca.

Metodi Didattici

Il corso si articolerà in lezioni frontali con esercitazioni (numero e modalità verranno definite all'inizio delle lezioni e dipenderanno dal numero dei frequentanti) e discussioni in aula che prevedono il diretto coinvolgimento di operatori dell’informazione, esperti e studiosi dei temi specifici che verranno trattati nelle diverse lezioni.

Verifica dell'apprendimento

La preparazione degli studenti sarà compiuta attraverso una verifica orale.
Il punteggio della prova d’esame è attribuito mediante un voto in trentesimi
Risultante del giudizio complessivo delle risposte fornite dalla/dal candidata/o, il giudizio finale sarà così giudicato: sufficiente (18-23), discreto (24-26), buono (27-28), ottimo (29-30). Per superare l’esame e riportare un voto non inferiore a 18/30, voto minimo per la conoscenza elementare della materia, il candidato o la candidata dovrà dimostrare di aver acquisito una sufficiente conoscenza degli argomenti base del corso, una conoscenza dei processi storico-politico-economici e culturali ed essere in grado di esporre criticamente e collocare storicamente i temi trattati. Per conseguire un punteggio eccellente (30/30 e lode), il candidato o la candidata deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, unitamente a una chiarezza espositiva e un’appropriata proprietà di linguaggio.

Testi

- Luca Lecis, La Democrazia Cristiana in Sardegna (1943-49), Milano 2012, limitatamente alle pagine: 19-130; 264-292; 353-408; 441-470;
- Luca Lecis, Chiesa e Società in Sardegna, Roma 2011, limitatamente alle pp. 13-103 e 163-211;
- Luca Lecis, Dalla Ricostruzione al Piano di Rinascita, Milano 2016;
- lettura e capacità di sintesi critica del volume di Giuseppe Melis Bassu, Il pane della giustizia, Bologna 2018.
Tutti coloro che, per motivi diversi, sono impossibilitati a seguire le lezioni sono tenuti a contattare il docente con adeguato anticipo rispetto alla prevista data della verifica, per fissare un breve colloquio orale obbligatorio finalizzato all’elaborazione di un programma ad hoc.

Altre Informazioni

- Il docente riceve nei giorni, negli orari e nei modi indicati sul blog http://people.unica.it/lucalecis/;
- i materiali saranno disponibili presso un’unica e apposita copisteria che sarà indicata all’inizio del corso;
- il docente presta la massima attenzione agli/alle studenti/studentesse lavoratori/lavoratrici non frequentanti e li invita pertanto a contattare il docente almeno due mesi prima di sostenere l’esame;
- studenti con disabilità/DSA certificate possono rivolgersi al personale dei “Servizi per l’Inclusione e l’Apprendimento Ufficio Disabilità-DSA” per chiedere un appuntamento con il docente e concordare la verifica dell’apprendimento.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar