Programmi

 

LF/0194 - ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA DEL MONDO CLASSICO (MOD.B)

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
MARCO ​GIUMAN (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Con la frequenza alle attività formative di ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA DEL MONDO CLASSICO (lezioni, laboratori, scavi, conferenze, convegni, escursioni) gli studenti potranno approfondire aspetti e problematiche attinenti alla storia artistica e culturale del mondo greco e romano, nonché affinare metodologie e tecniche di ricerca, anche sul campo. In particolare frequentando il corso, nel quale saranno affrontate tematiche rilevanti per la comprensione della cultura greca e romana, apprenderanno la metodologia della ricerca nel campo delle antichità classiche, verificando anche come tale ricerca non possa non essere che a carattere interdisciplinare. Nelle altre attività formative proposte dalla cattedra gli studenti da un lato potranno approfondire le metodiche della ricerca (conferenze, convegni), dall’altro consolideranno le loro esperienze sul campo (laboratori, scavi) assumendo responsabilità maggiori e saranno dunque messi in grado sia di proseguire il loro cammino formativo con corsi post laurea, che di inserirsi nel mondo del lavoro.

Prerequisiti

Trattandosi di disciplina impartita nel Corso di Laurea Magistrale, le lezioni tendono ad approfondire argomenti e problematiche particolari dell’archeologia e della storia dell’arte greca e romana e pertanto partono dalla presunzione che lo studente sia a conoscenza dei contenuti di base della disciplina, appresi nella laurea triennale.

Contenuti

Il corso, dopo un seminario introduttivo propedeutico alle metodologie iconologiche,si focalizzerà sul tema: "Topografia del sacro, ritualità e propaganda politica nel mondo classico".

Metodi Didattici

- lezione frontale in aula;
- esercitazioni;
- seminari;

Verifica dell'apprendimento

a valutazione avverrà mediante esame orale.
Tale valutazione terrà nel dovuto conto, oltre alla preparazione specifica del candidato, le sue capacità critiche e metodologiche, la capacità di collegare argomenti e temi diversi attinenti al corso, la proprietà di linguaggio (anche tecnico). Nello specifico la valutazione terrà conto:
della tipologia di domanda: nozione fondamentale, imprescindibile o complementare;
della padronanza espressiva dimostrata, anche in relazione al metalinguaggio di una determinata disciplina;
della capacità di inquadramento dell’argomento anche in senso cronologico e geografico;
della capacità di elaborazione critica di elaborare e mettere in sequenza logica dei concetti.

Testi

1. Appunti delle lezioni;
2. M. GIUMAN, "La dea, la vergine, il sangue. Archeologia di un culto femminile", Longanesi, Milano;
3. M. GIUMAN, "L’oracolo e la focaccia. Considerazioni a margine del culto lebadeo di Trofonio", in C. Rísquez, C. Rueda (a cura di), Santuarios Iberos: Territorio, ritualidad y memoria. Actas del Congreso El Santuario de la Cueva de La Lobera de Castellar 1912-2012, Jaén 2013, pp. 307-324;
4. P. ZANKER, "Augusto e il potere delle immagini", Einaudi, Torino;
5. T. HOELSCHER, "Il linguaggio dell’arte romana. Un sistema semantico”, Einaudi, Torino 1987.

Altre Informazioni

Tutti i testi in programma sono disponibili presso la Biblioteca del Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio (Cittadella dei Musei, piazza Arsenale 1).
A fine corso saranno resi disponibili i files aggiornati e inerenti alle lezioni frontali.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar