Workshop Sicurezza in Risonanza Magnetica

 Fisica Medica, Risonanza Magnetica in Medicina  Commenti disabilitati su Workshop Sicurezza in Risonanza Magnetica
Dic 072015
 

Venerdì 18 Dicembre, ore 9.00

Aula 13 Asse Didattico di Medicina Cittadella Universitaria di Monserrato, Cagliari

La risonanza magnetica sta diventando uno strumento di indagine diagnostica e di ricerca sempre più importante e diffuso. Interagendo a livello elettronico o nucleare attraverso radiazioni non ionizzanti si possono realizzare esperimenti di caratterizzazione di composti in vitro o di sistemi in vivo fino ad arrivare all’Imaging in vivo funzionale su uomini ed animali. Le tecniche in vitro hanno poi portato recentemente allo sviluppo di nuove metodiche sperimentali di appoggio alla Medicina di Laboratorio. La risonanza magnetica diventa quindi uno strumento di lavoro sempre più diffuso. Connessi a tale aspetti si devono considerare allora tutte le problematiche di sicurezza per i lavoratori e per i pazienti. In quest’ottica stabilire la validità del supporto legislativo dell’uso della risonanza e realizzare gli aggiornamenti necessari per la corretta gestione della prevenzione e protezione dei rischi diventa un obbligo per i professionisti della sicurezza quanto lo è seguire le derivanti prescrizioni per gli utilizzatori. In questo workshop, nel quale le Associazioni di professionisti del settore daranno alcuni spunti di riflessione in materia per diffondere sempre di più una cultura consapevole della sicurezza in risonanza magnetica, anche l’INAIL apporterà il proprio contributo attraverso la presentazione delle linee guida e di buona prassi, recentemente pubblicate sul tema dalla propria Sezione di Supporto Tecnico al SSN in materia di radiazioni.

Ore 9.00 registrazione partecipanti

Ore 9.30 Intervento Marcella Vargiu, Responsabile SPP UNICA

Ore 9.35 Intervento Maria Antonietta D’Avanzo , INAIL ,“Le nuove linee guida INAIL 2015 per la MRI”

Ore 10.35 Intervento Massimo Mattozzi , INAIL, “La sicurezza nei Laboratori di

Risonanza Magnetica”

11.35-11.45 Pausa Caffè

Ore 11.45 Intervento Responsabile Regionale AIFM, Sergio Zucca “ Proposta di

protocollo per controlli di qualità in RM”

Ore 12.05 Intervento Mariano Casu, Responsabile Laboratorio NMR UNICA: “Sviluppo tecnologico della strumentazione NMR e la problematica legata alla sicurezza.”

Ore12.20 Intervento Cristian Cocco, Responsabile Ingegneria Clinica AOUCA,

“Ingegneria Clinica e Sicurezza”

Ore 12.35 Sessione di domande per i relatori e chiusura dei lavori

La partecipazione è gratuita. Per motivi logistici, in caso di adesione all’iniziativa, si chiede cortesemente di inviare una mail di conferma all’indirizzo barberini@unica.it entro il 14 Dicembre 2015. Verrà rilasciato un certificato di partecipazione all’evento.

Segreteria scientifica ed organizzativa

Mariano Casu casu@unica.it 0706754416 (Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche)

Luigi Barberini barberini@unica.it 0706754944 (Dipartimento di Sanità Pubblica)

LINEE GUIDA INAIL 2015 SULLA RISONANZA MAGNETICA

 Fisica Medica, Risonanza Magnetica in Medicina  Commenti disabilitati su LINEE GUIDA INAIL 2015 SULLA RISONANZA MAGNETICA
Set 102015
 

L’INAIL ha pubblicato le nuove linee guida sulla risonanza “Indicazioni operative dell’Inail per la gestione della sicurezza e della qualità in Risonanza Magnetica”. La Pubblicazione, realizzata da Francesco Campanella, Maria Antonietta D’Avanzo, Massimo Mattozzi e Laura Moretti in collaborazione con  Domenico D’Ambrogi, Massimiliano Di Luigi, Ari Fiorelli, del Dipartimento di Medicina Epidemiologia Igiene del Lavoro ed Ambientale, sotto il  coordinamento scientifico di Sergio Iavicoli, presenta gli aggiornamenti tecnico-scientifici maturati nel periodo successivo alla precedente pubblicazione  INAIL (allora ISPESL) del 2004.

Undici anni di aggiornamenti legati anche alla informatizzazione della Banca Dati di INAIL delle installazioni RM sul territorio nazionale. Il documento è scaricabile al link:

http://www.inail.it/internet/default/INAILcomunica/p/ListaPubblicazioni/index.html

Luigi Barberini

Open Source Brain workshop in Alghero

 Fisica Medica, Risonanza Magnetica in Medicina  Commenti disabilitati su Open Source Brain workshop in Alghero
Apr 032015
 

Su indicazioni del prof. Matteo Ceccarelli, del Dipartimento di Fisica volevo segnalarvi che la UCL, University College London, organizza per il terzo anno consecutivo il meeting di Open Source Brain ad Alghero dal 12 al 14 Maggio. Open Source Brain è un repository online di modelli di neuroscienza computazionale finanziato dalla Wellcome Trust.Le registrazioni per il meeting chiudono il 15 Aprile e la partecipazione è gratuita. Chi fosse interessato a partecipare trova tutte le info al link

http://opensourcebrain.org/docs/Help/Meetings#OSB_2015

E’ sicuramente un’occasione per entrare in contatto con una comunità internazionale di ricercatori e con le moderne tecnologie sviluppate in questo ambito (esempio). Vi è anche la possibilità di presentare un poster o fare una presentazione (in inglese) per chi fosse interessato.Ringrazio il Prof. Ceccarelli per la segnalazione e spero che in molti possano raccogliere questa occasione.

saluti,luigi barberini

The 3rd International Conference on Biomedical Engineering and Biotechnology (iCBEB2014)

 Fisica Medica  Commenti disabilitati su The 3rd International Conference on Biomedical Engineering and Biotechnology (iCBEB2014)
Apr 232014
 

It’s my great pleasure to report to you the 3rd International Conference on Biomedical Engineering and Biotechnology (iCBEB 2014, Beijing, China, on September 19-21). iCBEB Conference provides a great opportunity to meet, into an international contest, the most recent advances in some important fields like biomedical engineering, biomaterials, bioinformatics and computational biology, biomedical imaging and signal processing, biomechanical engineering and biotechnology. Conference proceedings will be published by Journal-Bio-Medical Materials and Engineering (indexed by SCI Expanded/EI Compendex/Scopus) and you can find the 2013 conference proceedings published in Bio-Medical Materials and Engineering.
All the information about the Conference can be reached at the link ICBE2014.
It is great opportunity to submit papers in the fields of interest of the Conference. Let me indicate to you the Workshops of iCBEB2014 .
particularly (for the research fields of interest of my group)
Workshop 2: International Workshop on Computer Applications in Biology and Medicine (CABM2014)
Workshop 6: International Workshop on Medical Imaging (IWMI2014)
regards,
Luigi Barberini

Esperienza di Fisica Sanitaria a Roma. La Tomoterapia del San Camillo-Forlanini

 Fisica Medica  Commenti disabilitati su Esperienza di Fisica Sanitaria a Roma. La Tomoterapia del San Camillo-Forlanini
Giu 102013
 
Controlli di qualità in Tomoterapia al San Camillo-Forlanini di Roma

Controlli di qualità in Tomoterapia al San Camillo-Forlanini di Roma

A partire da Gennaio 2013 sono stato a Roma, ospite presso l’Unità di Fisica Sanitaria del SanCamillo-Forlanini di Roma per un tirocinio formativo sulla radioterapia. La Radioterapia del San Camillo Forlanini è dotata di quattro acceleratori, tre LINAC SIEMENS ed una tomoterapia ed è proprio della Tomoterapia che vorrei parlarvi per la intelligenza tecnologica alla base di questo importante strumento di cura in campo oncologico.

La Tomoterapia è una tecnica tra le più moderne e sofisticata della Radioterapia a fasci esterni, ed unisce la tecnologia degli acceleratori lineari  con la tecnica della Tomografia Computerizzata (TAC) spirale. La sorgente radiogena ed il gruppo rivelatore ruota attorno al paziente in sincronia con la traslazione del lettino, emettendo una serie di fasci ad alta modulazione. I trattamenti possono essere organizzati in tempi diversi per ottimizzare il trattamento con un frazionamento dell’erogazione. Nella fase iniziale di ciascun trattamento la macchina può erogare in modalità di acquisizione di immagine: il sistema linac-rivelatori permette di eseguire in pratica una TAC per controllare la posizione del paziente prima di ogni erogazione.
La Tomoterapia permette una irradiazione molto più selettiva del tumore e un elevato risparmio dei tessuti sani.

Questo rende la Tomoterapia una metodica ideale nel trattamento di tumori piccoli o con contornazioni complicate o localizzazione a rischio, come nel caso dei tumori testa collo, per la sovrapposizione del PTV con organi a rischio diversi.

Al giorno d’oggi esiste la possibilità di preparare i piani di trattamento mediante la “fusione”  delle immagini  anatomiche fornite dalla TAC di centraggio con le immagini funzionali ad esempio della PET per potenziare complessivamente il successo del trattamento mediante il riconoscimento accurato e precoce dell’estensione tumorale e, dall’altro, l’esatto controllo del posizionamento, permettendo così di irradiare sul tumore una dose elevata di radiazioni con aumentata probabilità di controllo della malattia.

Voglio ringraziare il mio Direttore di Scuola di Specializzazione in Fisica Medica di Cagliari, Prof. Paolo Randaccio, ed il responsabile e tutor presso il SanCamillo-Forlanini, Prof. Danilo Aragno, per avermi dato modo di fare questa esperienza formativa.

Luigi Barberini

 

 

Risonanza Magnetica in Medicina: ISMRM

 Fisica Medica  Commenti disabilitati su Risonanza Magnetica in Medicina: ISMRM
Apr 272011
 

La capacità della risonanza magnetica (RM) di estrarre informazioni strutturali e funzionali a livello di molecole e tessuti biologici anche in vivo ha prodotto negli ultimi anni lo sviluppo di diagnostiche caratterizzate da una sempre maggiore sensibilità e specificità per diverse patologie di alto impatto sociale. La RM, sia a livello nucleare (RMN) che elettronico (EPR electron paramagnetic resonance) forniscono una grande quantità di dati morfoligici e funzionali sia per l’Imaging che per l’analisi in vitro.
In particolare modo la RMN ha permesso di avanzare nella comprensione dei meccanismo di esordio e sviluppo di patologie invalidanti con un particolare riguardo alla diagnosi precoce di malattia, condizione spesso importante per la decisione di inizio trattamento per patologie da cui non si guarisce. L’esempio della grande importanza che hanno i reperti di RMN nella diagnosi di Sclerosi Multipla nei criteri di McDonald.
In Italia opera dal 2006 il Chapter italiano dell’ISMRM, ovvero della Società Internazionale di Risonanza Magnetica in Medicina (ISMRM). L’Associazione ha come obiettivo la stimolazione della ricerca e sviluppo di risonanza magnetica in medicina, favorendo la comunicazione e la collaborazione tra i centri di risonanza magnetica in Italia e all’estero, la promozione di programmi di educazione e di studio, migliorare l’occupazione e le condizioni di lavoro nel settore fornendo agli operatori informazioni e consulenza, ad esempio, sui problemi di sicurezza dei lavoratori.
Luigi Barberini

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar