DisegnoIdentità 2009-07-03 12:16:23

 Senza categoria  Commenti disabilitati su DisegnoIdentità 2009-07-03 12:16:23
Lug 032009
 

DisegnoIdentità

rappresentare per raccontare e costruire il paesaggio e l’architettura

Seminario Internazionale di Studi

Cagliari 15, 16, 17 aprile 2010


La globalizzazione della cultura mondiale investe tutti i settori disciplinari, per l’Architettura questo fenomeno è sicuramente molto evidente, perché in qualche modo è cominciato già prima che negli altri campi, tanto che con la codifica della prima metà del ‘900 si parlava di Architettura Internazionale. Tuttavia per cercare di salvaguardare le particolarità e le specificità dei luoghi e dei momenti, le istituzioni internazionali (ed in particolare l’UNESCO) lavorano da tempo.

Oggi più che mai la ricerca riguarda le culture locali e le diversità tra le varie comunità; altresì si è spinta fino ad abbracciare tutti i campi del vivere, nella speranza di conservare la memoria delle culture particolari intese come lingua, tradizioni, modi di vivere, organizzazione sociale, fino ad arrivare all’alimentazione (slow food versus fast food).

In quest’ottica sembra necessario che noi, operatori  e ricercatori della documentazione dell’architettura, contribuiamo alla tutela e alla conservazione delle diversità, rilevando e schedando ambiti specifici, caratterizzanti una regione e/o un periodo storico; elementi che hanno segnato e segnano ancora il sistema di vita delle comunità di ogni parte del mondo.

Si può aggiungere inoltre che la forza dell’architettura, sia essa spontanea, progettata o soltanto disegnata, è quella di andare oltre il tempo e il sistema di vita di chi l’ha creata; essa permane riutilizzata e modificata nel tempo, e diventa elemento del paesaggio. Contribuisce alla formazione del Genius Loci di uno specifico ambiente e influenza silenziosamente gli uomini che la abitano. Diventa scenario quotidiano, facendo spesso dimenticare chi e perché la realizzò nel tempo, rappresenta comunque l’immagine di una cultura locale, spesso radicata nel tempo e negli uomini.

A questa breve premessa si rivolge il seminario di studi proponendo due temi di approfondimento scaturiti da molteplici considerazioni:

  1. Descrizione e analisi grafica dell’ architettura popolare e spontanea tipica degli ambiti rurali e dei centri minori con particolare attenzione alla strutturazione degli spazi architettonici e urbani in relazione al paesaggio naturale.
  2. L’architettura dimenticata: documentazione dell’architettura inserita in contesti poco indagati, o architetture di notevole spessore che a volte hanno caratterizzato un’epoca o definito un carattere identificativo di un luogo, che per diverse cause sono state quasi dimenticate o che attualmente sono date per scontate ripetendo notizie non fondate su ricerche scientifiche.
credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar