Courses – Insegnamenti

 

IN/0069 - PIANIFICAZIONE STRATEGICA

Anno Accademico ​2015/2016

Docente
CORRADO ​ZOPPI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[70/86] ​ ​INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO [86/30 - Ord. 2012] ​ ​PIANIFICAZIONE660
Obiettivi

Gli obiettivi del corso sono i seguenti:
1) conoscenza dei contenuti scientifici e formali dei piani strategici, secondo i riferimenti statali e regionali;
2) conoscenza di una metodologia, la “Goal Oriented Project Planning” (GOPP), per lo sviluppo del processo di definizione di un piano strategico;
3) conoscenza di una metodologia di analisi multicriteria (Analytic Hierarchy Process, AHP) per la classificazione fra diverse opzioni riguardanti gli interventi previsti in un piano strategico;
4) utilizzo di GOPP ed AHP per discutere un caso di scelta tra molteplici alternative nel quadro della simulazione di un piano strategico.

Prerequisiti

Pianificazione Territoriale.

Contenuti

Vengono presentati e discussi:
1) gli approcci alla redazione dei piani strategici definiti dallo Stato e dalla Regione;
2) la teoria e la prassi relative alla metodologia GOPP utilizzata per la definizione dei Progetti integrati di sviluppo (PIS) della Regione Autonoma della Sardegna (RAS) (di cui alla Determinazione n. 400/CRP del 4 ottobre 2006 per la proroga dei termini di presentazione dei Progetti Integrati di Sviluppo);
3) la metodologia AMC AHP.
***
A questo scopo, vengono presentati e discussi:
1) gli approcci alla redazione dei piani strategici definiti dallo Stato e dalla Regione;
2) la teoria e la prassi relative alla metodologia GOPP utilizzata per la definizione dei Progetti integrati di sviluppo (PIS) della Regione Autonoma della Sardegna (RAS) (di cui alla Determinazione n. 400/CRP del 4 ottobre 2006 per la proroga dei termini di presentazione dei Progetti Integrati di Sviluppo);
3) la metodologia AMC AHP.
***
Nella prima fase dell’esercitazione, gli studenti studieranno e presenteranno, in maniera dettagliata, secondo modalità concordate con il docente, uno dei piani strategici approvati dai Comuni della Sardegna.
Nella presentazione, gli studenti dovranno trasporre il piano strategico loro assegnato secondo lo schema dei progetti integrati di sviluppo territoriale elaborato a suo tempo dalla Regione Autonoma della Sardegna.
***
Nella seconda fase dell’esercitazione, gli studenti svilupperanno un piano attuativo per un’area di particolare importanza nel quadro del piano strategico di uno dei Comuni della Sardegna, quale azione importante per l’attuazione del piano, e, successivamente, svilupperanno un AMC AHP per il confronto delle diverse proposte.
Le proposte consistono nell’allestimento dei seguenti elaborati (su file o su carta):
1. estratto del Piano urbanistico comunale con l'individuazione dell'area di studio;
2. inquadramento in scala 1:10000 oppure 1:25000 dell'area di studio;
3. inquadramento in scala 1:2000 dell'area di studio (rilievo aerofotogrammetrico);
4. planimetria zonizzazione in scala 1:1000 con le seguenti indicazioni:
a. area totale;
b. indice territoriale ed indice fondiario massimo;
c. volumetria massima consentita dal PUC;
d. volumetria prevista dal Piano attuativo (PA);
e. indice territoriale ed indice fondiario massimo previsto dal PA;
f. rapporto di copertura massimo previsto dal PUC;
g. rapporto di copertura previsto dal PA;
h. aree cedute a servizi pubblici con il minimo previsto dalle norme e la quantità prevista dal PA;
i. destinazione d’uso delle diverse zone previste dal PA;
j. area delle strade pubbliche;
5. planimetria dei lotti in scala 1.1000:
i. lotto per lotto, si definisce la sistemazione planimetrica e si assegna un numero;
ii. si riporta una tabella in cui,lotto per lotto, si indica : area, tipologia edilizia, rapporto di copertura, indice fondiario e distacco dai confini;
6. relazione descrittiva del PA;
7. relazione sull’applicazione di AMC AHP.
Ognuna delle tre fasi del modulo richiede 20 ore di attività in aula, per un totale di 40 ore di lezione e 20 di discussione sulle esercitazioni.

Metodi Didattici

Nella prima fase dell’esercitazione, gli studenti studieranno e presenteranno, in maniera dettagliata, secondo modalità concordate con il docente, uno dei piani strategici approvati dai Comuni della Sardegna.
Nella presentazione, gli studenti dovranno trasporre il piano strategico loro assegnato secondo lo schema dei progetti integrati di sviluppo territoriale elaborato a suo tempo dalla Regione Autonoma della Sardegna.
Nella seconda fase dell’esercitazione, gli studenti svilupperanno un piano attuativo per un’area di particolare importanza nel quadro del piano strategico di uno dei Comuni della Sardegna, quale azione importante per l’attuazione del piano, e, successivamente (terza parte), svilupperanno un AMC AHP per il confronto delle diverse proposte.
Le proposte consistono nell’allestimento dei seguenti elaborati (su file o su carta):
1. estratto del Piano urbanistico comunale con l'individuazione dell'area di studio;
2. inquadramento in scala 1:10000 oppure 1:25000 dell'area di studio;
3. inquadramento in scala 1:2000 dell'area di studio (rilievo aerofotogrammetrico);
4. planimetria zonizzazione in scala 1:1000 con le seguenti indicazioni:
a. area totale;
b. indice territoriale ed indice fondiario massimo;
c. volumetria massima consentita dal PUC;
d. volumetria prevista dal Piano attuativo (PA);
e. indice territoriale ed indice fondiario massimo previsto dal PA;
f. rapporto di copertura massimo previsto dal PUC;
g. rapporto di copertura previsto dal PA;
h. aree cedute a servizi pubblici con il minimo previsto dalle norme e la quantità prevista dal PA;
i. destinazione d’uso delle diverse zone previste dal PA;
j. area delle strade pubbliche;
5. planimetria dei lotti in scala 1.1000:
i. lotto per lotto, si definisce la sistemazione planimetrica e si assegna un numero;
ii. si riporta una tabella in cui,lotto per lotto, si indica : area, tipologia edilizia, rapporto di copertura, indice fondiario e distacco dai confini;
6. relazione descrittiva del PA;
7. relazione sull’applicazione di AMC AHP.
Ciascuna delle tre fasi dell'esercitazione richiede un impegno in aula di 20 ore, per un totale di 60 ore.

Verifica dell'apprendimento

Il voto finale è definito tramite la somma pesata delle verifiche relative all'apprendimento degli studenti secondo i quattro criteri della lista che segue.
Esercitazioni ………………... 10%
Partecipazione in aula …….... 10%
Verifica di metà corso ...……. 30%
Esame finale ….………….…. 50%.

Testi

Punto 1
Tutti i documenti scaricabili dal seguente indirizzo Internet:
http://www.sardegnaterritorio.it/cittacentristorici/pianificazionestrategica.html.
Si tratta dei documenti statale e regionali concernenti la definizione del quadro concettuale della pianificazione strategica regionale, e delle relazioni dei piani strategici comunali ed intercomunali approvati dai Comuni della Sardegna.
Punto 2
Bussi, F. (2002), “Project Cycle Management e GOPP: principi fondamentali e metodologia di progettazione” e “La tecnica di valutazione ex-ante basata sul Quadro Logico”, materiali di approfondimento del Seminario su Progettazione e valutazione di progetti con il Quadro Logico (documenti disponibili su Internet all’indirizzo http:// www.fse.provincia.tn.it/ formazioneformatori/ upfile/ materiali_didattici_pcm.doc).
IRRE Campania, Metodologia G.O.P.P.. Il ruolo del facilitatore. Il setting d’Aula (messo a disposizione su supporto informatico).
Si prendono in esame, in termini critici, alcuni dei PIS presentati in seguito all’“Avviso pubblico rettificato il 4 ottobre 2006 per la proroga dei termini di presentazione dei Progetti Integrati di Sviluppo” del 4 Ottobre 2006, disponibile su Internet all’indirizzo http:// www.regionesardegna.it/ documenti/ 1_95_20061004172059.pdf.
I materiali relativi a questi PIS sono a disposizione su Internet all’indirizzo http://www.regione.sardegna.it/argomenti/programmazione/progettazioneintegrata/.
Punto 3
De Montis A. e S. Lai, 2002 , “Piano e consenso: sperimentazione di una procedura di valutazione multicriteri su una area umida protetta in Sardegna”, in: Associazione Italiana di Scienze Regionali (Sezione Italiana della Regional Science Association International), XXIII Conferenza Italiana di Scienze Regionali, Reggio Calabria, saggio pubblicato nel compact disk degli atti (disponibile su file).
Zoppi C., 2003, “Opzioni alternative per la nuova Fiera Campionaria della Sardegna: un caso di studio di contingent valuation ed analisi multicriteria con riferimento all’area urbana di Cagliari”, in: P. Gajo e G. Marchi, a cura di, Funzioni di pubblica utilità e valutazione dell’indennizzo, Centro Studi di Estimo e di Economia Territoriale-Ce.S.E.T., Firenze, 249-274 (disponibile su file).
Seminari sul metodo AHP tenuti dall’Ing. Sabrina Lai nell’anno accademico 2005-2006 per il corso di Pianificazione Territoriale.

Altre Informazioni

Testi e presentazioni vengono resi disponibile dal docente sul proprio sito Internet e per e-mail.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar