Insegnamenti

 

Antropologia culturale (Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria)

Antropologia culturale (Laurea Magistrale in Programmazione e gestione dei servizi educativi)

30/44/117 - ANTROPOLOGIA CULTURALE

Anno Accademico ​2015/2016

Docente
CARLO ​MAXIA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[30/44] ​ ​SCIENZE PEDAGOGICHE E DEI SERVIZI EDUCATIVI [44/00 - Ord. 2010] ​ ​PERCORSO COMUNE848
Obiettivi

Al termine del corso, lo studente dovrà possedere una buona conoscenza dei principali modelli teorici e metodologici dell’Antropologia che stanno alla base dell’analisi della cultura, intesa come fare, dire e sentire condivisi. Dovrà inoltre essere in grado di utilizzare le nozioni acquisite per la comprensione delle differenze e delle specificità culturali così come per l’approfondimento del tema specifico proposto: il ruolo dei media nelle società umane contemporanee.

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti

Programma del corso:
Il corso intende fornire una visione generale dell’Antropologia culturale contemporanea. Intende descrivere gli strumenti di conoscenza dei diversi approcci teorico-metodologici assunti dalla disciplina per la comprensione delle differenti culture presenti nel mondo. Il corso analizza i principali processi culturali che stanno alla base della vita umana (comunicazione, conoscenza, pensiero, identità, genere, parentela, religione, ecc.) così come il ruolo dei media e della comunicazione nella “produzione di umanità” nelle società contemporanee.

Metodi Didattici

L’attività didattica consisterà in lezioni frontali, video etnografici, presentazioni multimediali, e in discussioni collettive sugli argomenti che saranno di volta in volta proposti.

Verifica dell'apprendimento

L’esame è orale. Le domande riguarderanno ciascuno dei testi indicati nell’ordine in cui compaiono nel programma, ovvero rispecchiando uno schema che partendo dagli aspetti teorici, conduce all’analisi di casi concreti. Il voto finale corrisponderà alla capacità dello studente di descrivere gli approcci teorici, ricorrendo alle categorie e alla terminologia specifica della disciplina e di essere di conseguenza in grado di interpretare consapevolmente i fenomeni etnografici proposti.

Testi

Emily A. Schultz, Robert H. Lavenda, Antropologia culturale (seconda o terza edizione italiana), Bologna, Zanichelli, 2010 o 2015.
Giulio Angioni, Fare, dire, sentire. L'identico e il diverso nelle culture, Nuoro, Il Maestrale, 2010 [Parti da studiare: A. FARE – da p. 13 a p. 97; B. DIRE da p. 121 a p. 154; C. SENTIRE da p. 265 a p. 286].
Michael Herzfeld, Antropologia. Pratica della teoria nella cultura e nella società, Firenze, SEID editori, 2006 [parti da studiare: Capitolo 1 e Capitolo 14]
Piero Vereni, Identità catodiche. Rappresentazioni mediatiche di appartenenze collettive, Roma, Meltemi, 2008.
Carlo Maxia, Differenze, discriminazioni, razzismi nelle “esperienze videoludiche”, in Xenoi. Immagine e parola tra razzismi antichi e moderni, Napoli, Liguori Editore, 2012, pp. 165-180.

Altre Informazioni

Durante le lezioni saranno proposte alcune presentazioni multimediali e alcuni video etnografici

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar