Uthina (Oudhna, Tunisia)

 

L’Università di Cagliari ad Uthina

Il rapporto di collaborazione tra l’Università di Cagliari e la Tunisia, segnatamente con l’Institut National d’Archéologie et d’Art poi diventato Institut National du Patrimoine, ha radici profonde che nascono fin dagli anni sessanta del XX secolo nell’ambito degli interessi scientifici che la professoressa Giovanna Sotgiu (professore emerito di epigrafia latina dell’Università di Cagliari), ha coltivato nei confronti delle province romane del Nordafrica.
Per circa venti anni la professoressa Sotgiu con i suoi allievi ha frequentato in quegli anni i paesi del Maghreb (Tunisia, Algeria, Marocco) studiando il territorio e i suoi materiali senza però poter lavorare direttamente sul terreno fino a quando, a metà degli anni novanta, si verificarono le condizioni per poter svolgere direttamente la ricerca sul campo.

Ieri (1995-2007)

Grazie alla sensibilità dell’allora Rettore dell’Università di Cagliari prof. Pasquale Mistretta e del Direttore Abdelaziz Daoulatli dell’INP venne stipulato un accordo quadro, ancora in vigore, all’interno del quale, grazie ad ulteriori protocolli specifici, vennero svolte diverse attività sul campo nella città di Uthina, nel suo areale e in altri centri della Tunisia.
La missione archeologica dell’Università degli studi di Cagliari ad Uthina (nei pressi dell’odierna Oudhna in Tunisia a circa 30 km dalla capitale) è stata attiva dal 1995 al 2007 e, in collaborazione con l’Institut National du Patrimoine di Tunisi ha curato lo scavo, l’edizione scientifica e la valorizzazione di una porzione di città di circa un ettaro situata tra il Capitolium cittadino e le cosiddette Grandi Terme, un monumento di estremo interesse datato nel momento di massimo sviluppo alla metà del II sec. d.C.

Leggi l’articolo di Antonio M. Corda, L’attività dell’Institut National du Patrimoine e dell’Università di Cagliari ad Uthina (1995-2007): Uthina 1995_2007

Oggi (2017-2020)

Il 17 marzo 2017 è stato rinnovato tra l’Institut National du Patrimoine e l’Università di Cagliari il protocollo riguardante Uthina. Il documento, firmato dal Pro Rettore all’internazionalizzazione dell’Università di Cagliari Alessandra Carucci e dal Direttore Generale dell’INP Faouzi Mahfoudh vedrà impegnate per tre anni le due istituzioni nello scavo di un settore della città, nello studio dei mosaici e del patrimonio epigrafico del centro.

Trova Uthina su Pleiades (clicca qui)

L’area di scavo INP-Università di Cagliari ad Uthina.
Elaborazione su immagine Google Earth.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar